Connect with us

Cronaca

Quando il gelato è… in nero!

Dei ventiquattro lavoratori intervistati dai Finanzieri solo dieci erano stati regolarmente assunti

Pubblicato

il

I Finanzieri della Compagnia di Gallipoli hanno concluso, nei giorni scorsi, un controllo fiscale che ha consentito di scoprire, presso una gelateria della “Città Bella”, ben quattordici lavoratori “in nero”.

gelato neroLa loro posizione è risultata irregolare perché, per alcuni periodi degli anni 2011 e 2012, hanno lavorato senza essere formalmente assunti. Più precisamente, il titolare della gelateria ha regolarizzato il rapporto di lavoro in epoca successiva alla sua effettiva instaurazione, in questo modo consentendo che i suoi dipendenti svolgessero un periodo di lavoro “in nero” a fronte di un successivo periodo di regolare occupazione.

Le Fiamme Gialle, dopo una prolungata attività di osservazione che ha consentito di individuare i dipendenti della gelateria, hanno riscontrato tutte le posizioni lavorative, ascoltando i lavoratori singolarmente, al fine di appurare l’effettiva data di assunzione, le reali mansioni svolte nonché l’orario di lavoro giornaliero prestato, a fronte delle quali è così emersa la situazione di inadempienza da parte del titolare dell’attività economica.

Nei confronti dello stesso imprenditore è stata accertata, altresì, la mancata effettuazione e l’omesso versamento di ritenute alla fonte per un importo di duemila euro circa.

Le violazioni constatate in materia lavorativa sono state comunicate agli Uffici competenti per i provvedimenti conseguenti.

Cronaca

Violento incidente: trauma critico per uno dei coinvolti

Pubblicato

il

Incidente nel centro abitato di Taviano nel primo pomeriggio di oggi.

Sinistro violento che ha visto coinvolti 3 feriti, in via Petrarca, dopo le 14.

Uno dei 3 malcapitati, il più grave, dopo i soccorsi prestati dai presenti, è stato raggiunto dal 118 ed accompagnato all’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. Trauma lombare per lui: condizioni critiche ma non a rischio vita.

Per gli altri 2 invece controlli al “Ferrari” di Casarano, per ferite più lievi.

Continua a Leggere

Casarano

Estorsione continuata: in carcere 40enne

Arresto a Casarano per reati commessi tra Diso, Tricase, Melissano e Tricase

Pubblicato

il

Arresto a Casarano nelle scorse ore: una donna del posto è finita in carcere su ordine emesso dalla Procura della Repubblica di Lecce, Ufficio Esecuzioni Penali.

Si tratta di Caterina Bevilacqua, 40enne, finita nel mirino della giustizia già da tempo per il reato di estorsione continuata in concorso commesso, mediante la compravendita di capi di bestiame, tra Casarano, Melissano, Diso e Tricase, nel periodo dal dicembre 2015 al gennaio 2016.

La donna è stata condannata alla pena residua definitiva di 5 anni, 2 mesi e 29 giorni di reclusione. Espletate le formalità di rito, è stata tradotta presso la casa circondariale di Lecce, così come disposto dall’autorità giudiziaria.

Continua a Leggere

Cronaca

Scorrano: consigliera dona suoi gettoni presenza

Il nobile gesto in contemporanea con la notizia dell’ok allo scioglimento del consiglio per infiltrazioni mafiose

Pubblicato

il

Un gesto nobile a margine di una notizia amara: una consigliera del comune di Scorrano dona in beneficenza i suoi gettoni presenza per l’attività svolta in Comune, proprio quando la comunità scorranese viene raggiunta dalla sconvolgente notizia dell’imminente scioglimento del consiglio per infiltrazione mafiosa.

Lo riporta LecceNews24 che racconta della scelta della consigliera la quale, pur mantenendo l’anonimato, ha scelto di cedere a chi ne ha più bisogno il frutto del suo tempo speso nel settore pubblico.

I gettoni saranno infatti donati ad una associazione di volontariato che opera nel sociale, in favore di fasce sociali bisognose.

Non cifre milionarie, non una fortuna, ma senz’altro un gesto che fa da esempio in un momento in cui sentimenti come l’onestà e la solidarietà, proprio in determinati contesti pubblici, sembrano aver fatto perdere le tracce.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus