Connect with us

Cronaca

Incidente sulla Lecce – Brindisi, la vittima è un’insegnante

La 58enne di San Cesario è rimasta schiacciata nella sua utilitaria tra due tir

Pubblicato

il

Questa mattina alle 7,30 circa lo spettacolo che si è presentato davanti ai passanti all’altezza dello svincolo per Surbo è stato uno choc: un’utilitaria letteralmente schiacciata tra due tir.

Della Citroen C3 non è rimasto praticamente nulla se non qualche barlume di lamiera bianca. Dall’interno della vettura i vigili del fuoco hanno estratto il corpo di una donna per la quale, come purtroppo si era temuto sin dall’inizio, non c’era più nulla da fare.

La vittima è Anna Maria Dell’Anna,  58enne di San Cesario, insegnante presso l’Istituto Professionale “Morvillo-Falcone“ di Brindisi.

Nel frattempo il traffico in direzione Brindisi è stato a lungo bloccato.

Da una prima ricostruzione pare che l’incidente sia stato provocato da un sorpasso finito male: l’utilitaria, intenta a superare il primo tir, sarebbe stata tamponata da un altro mezzo camion in arrivo e rimasta schiacciata tra i due mezzi pesanti.

Cronaca

Lavoro nero: stangate 3 ditte

Sorpresi 10 lavoratori non in regola e rilevate violazioni in materia di sicurezza: migliaia di euro di sanzioni

Pubblicato

il

Attività ispettiva volta al contrasto del fenomeno del lavoro nero e irregolare nei comuni di competenza per i Carabinieri di Casarano.

Controllate 3 ditte tra Ruffano, Matino e Melissano con deferimento in stato di libertà per 3 titolari di attività commerciali, responsabili a vario titolo di diverse violazioni, tra le altre, in materia di sicureza sui luoghi di lavoro, in particolare “lavoro nero”, “mancata formazione sui rischi presenti sui luoghi di lavoro, “omessa consegna ai lavoratori dei dispositivi di protezione individuali” e “occupazione in nero di soggetto percettore del reddito di cittadinanza”.

I carabinieri hanno individuato 10 lavoratori, di cui 3 irregolari e 7 in nero, per poi elevare sanzioni amministrative per un importo totale di oltre 25mila euro.
Contestate ammende per un totale di 12.500 euro circa.
Gli uomini dell’Arma hanno poi informato l’autorità giudiziaria e i competenti enti assistenziali, previdenziali e fiscali, di quanto riscontrato.

Continua a Leggere

Alliste

Maltrattava la madre convivente: arrestato

Pubblicato

il

Arrestato ad Alliste uomo accusato di maltrattamenti nei confronti della madre.

I militari della stazione di Racale, in seguito a denuncia/querela presentata da una donna ed alla conseguente indagine, hanno dato esecuzione ad una ordinanza di applicazione di misura cautelare personale emessa dal gip del Tribunale di Lecce.

L’uomo in questione, sovente in stato di alterazione psicofisica dovuta all’abuso di sostanze stupefacenti, con condotte reiterate, violente e sopraffattorie, da almeno 4 mesi maltrattava in maniera periodica e continuativa la madre convivente, minacciandola di morte, costringendola quotidianamente a versargli somme di denaro ed a vivere in un clima di forte turbamento emotivo e costante sopraffazione. Espletate le formalità di rito, larreststo è stato tradotto presso la casa circondariale di Lecce, così come disposto dall’autorità giudiziaria.

Continua a Leggere

Casarano

“Niente soldi!”. E giù botte

L’episodio avvenuto a Casarano nei pressi del parcheggio di un supermercato dove un uomo reo di aver rifiutato di dare dei soldi è stato picchiato davanti la moglie. Arrestato 34enne

Pubblicato

il

Dopo il diniego ad una richiesta di denaro lo avrebbe picchiato davanti alla moglie e poi gli avrebbe scagliato addosso una grossa pietra.

A Casarano i carabinieri hanno arrestato con l’accusa di tentata estorsione e lesioni personali, David Kevin, 34 anni, nigeriano.

Secondo le accuse, nei pressi del parcheggio di un supermercato il 34enne avrebbe richiesto ad un avventore il pagamento di una somma di denaro.

Al suo rifiuto, però, lo avrebbe dapprima malmenato, alla presenza della moglie, per poi scagliargli contro un masso che lo avrebbe colpito ad una mano, provocandogli delle lesioni curate dal pronto soccorso dell’ospedale “Ferrari”.

Per l’arrestato, dopo le formalità di rito, di sono aperte le porte del carcere di Lecce.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus