Connect with us

Calimera

Perquisito trovato con droga contanti ed assegno. Arrestato

Droga, contante e materiale sono stati sequestrati e custoditi. L’ arrestato, espletate formalità di rito

Pubblicato

il

A Calimera i carabinieri di Calimera, coadiuvati dal nucleo cinofili di Modugno e dal cane “Quentin”, dopo una perquisizione hanno arrestato Bruno Enea, nato Galatina, classe 1986, residente a Lizzanello, ma di fatto domiciliato a Calimera.

L’uomo è stato trovato in possesso di gr. 43 di cocaina (divisi in dosi); gr. 50 di sostanza da taglio; materiale confezionamento; contanti per euro 420 ed in assegno per euro 400.

Droga, contante e materiale sono stati sequestrati e custoditi. L’ arrestato, espletate formalità di rito, è stato portato in carcere a Lecce. L’A.G. è stata informata dalla stazione carabinieri di Calimera.

Attualità

Maltempo: appena 900mila euro per i paesi salentini colpiti

Il Consiglio dei Ministri corregge al ribasso i 2 milioni previsti. Tra i beneficiari Gallipoli, Porto Cesareo, Taviano, Nardò, Calimera, Ruffano e Corigliano

Pubblicato

il

Il Ministro Boccia, nella sua visita in Salento, aveva parlato di due milioni, saranno invece appena 900mila gli euro destinati ai paesi salentini devastati dal ciclone mediterraneo di fine novembre

Previsto un primo stanziamento di 100 milioni di euro con i fondi divisi nel seguente modo: Abruzzo 1.685.410,82 euro; Basilicata 48.977,78 euro; Calabria 666.163,21 euro; Campania 2.357.094,62 euro; Emilia Romagna 24.438.027,72 euro; Friuli Venezia Giulia 932.628,50 euro; Liguria 39.950.673,95 euro; Marche 156.786,97 euro; Piemonte 19.634.880,93 euro; Puglia 897.848,95 euro; Toscana 5.294.037,86 euro; Veneto 3.937.468,69 euro.

Tra i 60 comuni pugliesi beneficiari delle risorse anche Gallipoli, Porto Cesareo, Taviano, Nardò, Calimera, Ruffano e Corigliano d’Otranto.

Successivamente saranno stanziate ulteriori risorse per l’attivazione di prime misure economiche di immediato sostegno al tessuto economico e sociale e alla ricognizione dei fabbisogni per il ripristino delle strutture e delle infrastrutture, pubbliche e private, danneggiate.

Continua a Leggere

Attualità

Fiusis alla Corte degli Stati d’Europa

L’amministratore Marcello Piccinni è stato invitato a Bruxelles dalla Commissione europea per illustrare l’azienda salentina recentemente nominata miglior modello di sviluppo sostenibile

Pubblicato

il

Fiusis, l’azienda di Calimera che utilizza gli scarti della potatura di origine agricola e forestale per produrre energia rinnovabile, sarà presentata ai 27 Stati europei.

L’amministratore di Fiusis Marcello Piccinni, infatti, è stato invitato a Bruxelles, mercoledì 27 novembre, dalla Commissione europea per illustrare Fiusis, recentemente nominato miglior modello di sviluppo sostenibile, ad un evento che vedrà presenti i membri politici dei 27 Stati europei.

L’evento è stato organizzato da ENRD the (European Network Rural Development) ed è mirato ad implementare lo sviluppo sostenibile rurale nella circolar economy sul modello dei casi di successo come quello dell’azienda salentina.

I lavori saranno aperti dal DG AGRI of European Commission (il responsabile delle politiche della Commissione europea in materia di agricoltura, sviluppo rurale e politica agricola comune).

Continua a Leggere

Attualità

Sviluppo Sostenibile, l’Europa parla salentino

La Fiusis, azienda di Calimera eletta “Miglior Modello di Sviluppo Innovativo Sostenibile, Green e Sociale nei territori Europei”

Pubblicato

il

Oggi Bruxelles parla Salentino! Fiusis è stata eletta come Miglior Modello di Sviluppo Innovativo Sostenibile, Green e Sociale nei territori Europei.

L’azienda di Calimera l’ha spuntata sulle altre finaliste partecipanti aggiudicandosi il contest ed ora tutta Europa guarda al suo modello.

«Ci hanno manifestato il loro sostegno tantissimi italiani con in testa  numerosissimi pugliesi ed abbiamo ricevuto consensi anche da molti Stati Europei», aveva dichiarato poco prima del verdetto l’amministratore della Fiusis Marcello Piccinni.

Subito dopo l’ufficializzazione del trionfo della Fiusis conferma quanto detto prima: «Per noi il Premio sono il prestigio e l’orgoglio per aver portato un Modello di Sviluppo Green e  Sostenibile dal Salento al cuore d’Europa».

Fiusis utilizza gli scarti della potatura di origine agricola e forestale per produrre energia rinnovabile.

 

 

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus