Tricase: in manette figlia violenta

I Carabinieri della Compagnia di Tricase dando esecuzione alla ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale ordinario di Lecce hanno  arrestato e tradotto nel carcere di Borgo San Nicola Maria Isler di Tricase con le accuse di “danneggiamento e lesioni continuate, maltrattamenti contro familiari e conviventi e estorsione continuata ed aggravata”.

Dopo una articolata attività di indagine partita in seguito alla denuncia della madre oramai disperata, i militari hanno accertato che quest’ultima era stata costretta tra gennaio e ottobre 2018 a consegnare somme di denaro in seguito a gravi minacce ed aggressioni fisiche, il tutto per poter acquistare stupefacenti.

Tags:


Commenti

commenti