Fitto, De Castro ed Emiliano, uniti contro la Xylella

Con la presentazione della nostra proposta, un Piano di ristrutturazione post Xylella, al presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, abbiamo chiuso il ciclo degli incontri istituzionali, iniziato volutamente dai due commissari europei interessati, Vytenis Andriukaitis alla Salute e Philp Hogan all’Agricoltura, e proseguiti con il ministro all’Agricoltura, GianMarco Centinaio, e con un passaggio estremamente interessante anche con le associazioni di categoria e ordini professionali.

La nostra proposta, ovvero una misura del PSRN che serve a dare risposte al mancato reddito e dare una prospettiva futura per un intero territorio colpito dal batterio, non è in alternativa a nessun’altra iniziativa sia di carattere legislativo, Legge Quadro o Speciale, né ad altre misure. E’ una proposta formulata da due europarlamentari salentini che quotidianamente vengono sollecitati e interrogati da agricoltori, operatori turistici ma anche normali cittadini che finora hanno assistito a un balletto di polemiche e scaricabarile.

Bene, il clima è cambiato e l’incontro di questa mattina con il presidente Emiliano è stato all’insegna della cordialità e della volontà di lavorare in sinergia per tentare, in corso d’opera di cambiare, un PSRN  e i  PSR già avviati, co-finanziati dall’Europa.

Avere  l’assenso di tutti i protagonisti istituzionali, quindi, era propedeutico per poter formulare una proposta nel dettaglio. Ora siamo nelle condizioni di farlo: per questo nei prossimi giorni quella che finora poteva apparire con una semplice enunciazione di buoni propositi, prenderà forma in un documento finale che sarà sottoposto a tutti per un impegno formale. Subito dopo la pausa di agosto contiamo di mettere intorno a un tavolo tutti i protagonisti per dare concretezza alle parole e alle buone intenzioni.

Tags:


Commenti

commenti