Connect with us

Attualità

“Al freddo stateci voi!”: scuole al gelo e ragazzi in strada

La Provincia decide di riscaldare al risparmio gli istituti scolastici. A Tricase gli studenti del “Comi” e del “Don Tonino Bello” restano fuori dai cancelli e, insieme a quelli del Liceo “Stampacchia”, preparano una lettera da inviare ai giornali

Pubblicato

il

Era nell’aria: gli studenti delle scuole superiori stufi di stare al gelo entrano in sciopero. Gli edifici che ospitano le scuole superiori sono rimasti al freddo per giorni perché la Provincia ha deciso di risparmiare (?!) riducendo le ore in cui i riscaldamenti sono in funzione.

sciopero comiA Tricase oggi sono per strada i ragazzi del Liceo linguistico delle Scienze Applicate “Girolamo Comi” e del Polo professionale “Don Tonino Bello”. Alla loro protesta si aggiunge quella degli studenti del Liceo Scientifico “Stampacchia”, che hanno accolto l’invito dei loro colleghi del “Comi” e del “Don Tonino” (foto in evidenza dalla pagina Facebook “Questa è Tricase): hanno valutato l’opportunità di occupare la scuola e poi deciso di sottoscrivere insieme ai colleghi una lettera di protesta da inviare alle testate giornalistiche e, nel caso in cui, nulla cambiasse, di unirsi agli altri studenti nella protesta a partire da domani.

Insieme stanno manifestando contro la scellerata decisione di ridurre l’orario di erogazione di calore nelle scuole superiori.

In molti istituti per giorni interi i termosifoni sono rimasti spenti per giornate intere proprio quando la temperatura era particolarmente rigida. Lascia perplessi la decisione del Governo di Palazzo dei Celestini di ridurre a tre ore al giorno l’emissione di calore quando poi dovrebbe essere garantita la temperatura minima di 18° C (20° + o – 2°, D. M. LL. PP. 18/12/75) e, soprattutto, una temperatura decente per i nostri ragazzi costretti a seguire le lezioni con giubbotti e sciarpe o saltellando per non congelarsi. Sorprende anche l’atteggiamento dei dirigenti scolastici che, come responsabili degli Istituti, avrebbero dovuto forse alzare la voce prima ancora dei loro studenti.

Attualità

Tricase: “La maggioranza non esiste più”

“Se la minoranza si fosse allontanata il Consiglio sarebbe saltato ed addio a rotatoria…”

Pubblicato

il

“La maggioranza non ha i numeri per deliberare”, attacca Nunzio Dell’Abate, consigliere di minoranza al Comune di Tricase, “in pratica non esiste più. Nel lungo Consiglio di ieri sera ha dato prova concreta che non è più in grado di governare Tricase, pur con tutta la stampella pentastellata.

All’ordine del giorno c’erano delibere di vitale importanza per la comunità che andavano approvate entro il termine perentorio del 30 novembre: la variazione dell’elenco annuale dei lavori pubblici e di bilancio per consentire la realizzazione di opere come la rotatoria all’ingresso di Lucugnano o l’asfalto di diverse strade; il riconoscimento di debiti fuori bilancio la cui mancata approvazione avrebbe esposto le casse comunali ad ulteriori esborsi; la richiesta alla Regione dei contributi in materia di diritto allo studio.

Se la minoranza si fosse allontanata”, rincara la dose dell’Abate, “il Consiglio sarebbe saltato ed addio a rotatoria, asfalto, pagamento di debiti e contributi regionali. Eppure la contrapposizione dei ruoli (chi governa deve essere autosufficiente) avrebbe più che giustificato l’abbandono della seduta. Invece no, siamo tutti rimasti dentro.

Se tutto questo da una parte esalta il senso civico dei consiglieri di minoranza che vanno ringraziati uno ad uno” chiude il consigliere, “dall’altra certifica inesorabilmente il fallimento di questa amministrazione”.

Continua a Leggere

Attualità

Io sto bene… a Tricase

In corso le riprese del film di Donato Rotunno, con Renato Carpentieri e Sara Serraiocco

Pubblicato

il

In corso a Tricase le riprese del film“Io sto bene“ di Donato Rotunno, prodotto da Vivo Film e con il supporto di Apulia Film Commission.

La prima parte del film, con protagonisti Renato Carpentieri e Sara Serraiocco, è stata girata in Lussemburgo.

Il resto sarà interamente girato tra Santa Maria di Leuca e Tricase.

La trama: in lutto per sua moglie, Antonio è ossessionato dalle immagini della sua terra natale, l’Italia. Leo, in cerca di un futuro fuori dal suo paese, incrocia il suo cammino. Un gioco di specchi tra il vecchio e la giovane donna ci permette di viaggiare indietro nel tempo e immaginare un futuro più sereno per entrambi.

Le foto in alto e sotto sono state “rubate” sul set allestito all’interno del Bavaria Pub a Tricase.

Continua a Leggere

Attualità

L’Ospedale di Tricase in diretta mondiale

Tra le “dirette” al 30° Congresso di chirurgia dell’apparato dirigent,e anche gli interventi al colon retto e al pancreas del dottor Massimo Giuseppe Viola del “Card. Panico”.

Pubblicato

il

L’ospedale Card. Panico di Tricase protagonista al 30º congresso di Chirurgia dell’apparato digerente in corso oggi e domani a Roma.

La Chirurgia in diretta sarà, come di consuetudine, il fiore all’occhiello dell’evento: una vera e propria maratona di video chirurgia sviluppata in 2 giornate di dirette dalle sale operatorie dei 5 continenti.

Interventi di Chirurgia saranno trasmessi in diretta dalle Sale Operatorie d’Italia e del Mondo in contemporanea su multischermo.

Grazie alle più moderne ed efficienti tecnologie alcune trasmissioni video saranno effettuate con l’innovativa tecnica HD – High Definition.

Ci saranno collegamenti con le Sale Operatorie del mondo: Stati Uniti, Giappone, Francia, Inghilterra, Belgio, Olanda, Svezia, Spagna, Portogallo, Australia, Cina, Corea, Singapore, Sud Africa, Argentina, ecc. Previsti circa 100 collegamenti con i più affermati chirurghi.

Tra questi anche i collegamenti con la sala operatoria di Tricase da dove verranno trasmessi e saranno visibili in diretta sul web, quindi in tutto il mondo, gli interventi  al colon retto (oggi) e al pancreas (domani) dal dottor Massimo Viola dell’ospedale “Card. Panico” di Tricase con la sua équipe.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus