Connect with us

Dai Comuni

Tricase, nuovi assessori: l’attacco di Dell’Abate

Il consigliere di opposizione critica le mosse del sindaco Chiuri definendole grottesche

Pubblicato

il

A poche ore dalle nuove nomine assessorili del sindaco di Tricase Carlo Chiuri, arrivano i primi commenti.

Il consigliere del gruppo misto Articolo Uno, Nunzio Dell’Abate, punge così: “Comprendiamo che il Sindaco voglia attirare l’attenzione dei mass media su Tricase, ma vorremmo per altre più nobili azioni e non per la giravolta di assessori che sta generando confusione e tensioni sul piano politico-amministrativo senza precedenti”.

E rincara definendo “grottesco” l’effetto con cui “Chiuri riassegna le stesse deleghe agli assessori Peluso e Sabato che oltre un mese fa aveva spogliato di ogni incarico, pur continuando entrambi a percepire le indennità. Che senso ha se verranno defenestrati a settembre, come dichiarato dallo stesso Primo Cittadino ai consiglieri di maggioranza? Che apporto potranno mai dare al governo cittadino ben sapendo che a settembre dovranno fare le valigie?“.

Occhi puntati poi sulla scelta dell’assessore De Iaco: “Ancora poi un Assessore esterno, necessariamente una donna per rispettare gli equilibri di genere che avevamo denunciato all’indomani della nomina del vicesindaco uomo. Senza nulla togliere alla persona designata e senza entrare nelle beghe del partito dell’UDC che pare non abbia affatto indicato quel nominativo, si apre un amletico dilemma. O gli 80 candidati delle liste di Chiuri sono tutti incompetenti ed incapaci, ivi compresi i consiglieri eletti, e quindi il Sindaco avrebbe sbagliato di grosso nella scelta, oppure molto più probabile c’è il tentativo egemonico del Sindaco di ricondurre tutto a sé”.

E mentre si sfogliano Assessori e si litiga su in palazzo”, continua Dell’Abate, “la Città langue con un cartellone estivo completamente lasciato all’iniziativa di privati ed associazioni, con due marine turisticamente isolate, un centro storico desertificato ed una zona industriale abbandonata”.

Ultimo, ma non per importanza, il tema social. Il consigliere sottolinea il caso screenshot di post prontamente spariti. Elemento che tiene banco sempre in merito alla scelta dell’assessore De Iaco: “Screenshot dei post che fino all’altra mattina, prima di essere rimossi, erano pubblicati sul profilo Facebook della neo assessora e che sono girati vorticosamente sui cellulari di tanti cittadini. Post che, fra gli altri, diffiderebbero all’uso dei vaccini ed all’accoglienza degli immigrati. Ricordiamo che Tricase è da sempre per storia e cultura una città mite, solidale ed accogliente. Ultimamente l’assise consiliare ha approvato all’unanimità una mozione che indirizza l’azione amministrativa verso quei valori fondanti ed ha conferito la cittadinanza onoraria a Sua Eccellenza il Vescovo Vito Angiuli, che ci ha lasciato in modo indelebile un insegnamento di identità e carità. E questa sera il Sindaco svelerà la statua di Don Tonino traslata nella piazza che reca il suo nome”.

Cronaca

Auto in fiamme, fumo in casa: paura per anziana

Pubblicato

il

Incendio a Racale nella serata di ieri.

Un’auto parcheggiata in strada, in via Nazario Sauro, ha preso fuoco attorno alle 21. Il rogo ha distrutto la vettura ed intaccato in pochi secondi le serrande della abitazione davanti la quale l’auto era in sosta.

Nella casa in questione, una donna impossibilitata a muoversi. Si tratta di una anziana del posto vistasi improvvisamente prigioniera di una nube di fumo. L’aria irrespirabile si era infatti propagata nell’appartamento mettendo a rischio l’incolumità dell’anziana. Per trarla in salvo è stato provvidenziale l’intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli.

Foto di repertorio

Continua a Leggere

Dai Comuni

Specchia in rosa contro il tumore al seno

Pubblicato

il

Prevenzione e diagnosi precoce continuano ad essere le armi principali con cui le donne possono ridurre il rischio di ammalarsi di tumore al seno.

Ricordarlo è l’obiettivo di Specchia che illumina piazza del Popolo di rosa insieme a Lilt per un ottobre di prevenzione.

Continua a Leggere

Cronaca

Ruffano, auto rubata data alle fiamme

Pubblicato

il

Incendio nelle campagne di Ruffano.

Data alle fiamme una autovettura risultata rubata. Era stata abbandonata in un casolare dell’agro ruffanese. Sul posto, dopo il ritrovamento a rogo in corso, sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Tricase.

Presenti anche i carabinieri della stazione di Ruffano che indagano sull’accaduto. Da chiarire se la vettura incendiata sia stata utilizzata, dopo il furto, per compiere altri reati.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus