Connect with us

News & Salento

Ad Uggiano gran festa del pane e dell’olio

L’Amministrazione Comunale di Uggiano La Chiesa, in collaborazione con le Associazioni nazionali “Città dell’Olio” e “Città del Pane”, l’APT Lecce e l’Aprol Lecce, organizza per il 3 ed il 4 settembre

Pubblicato

il

L’Amministrazione Comunale di Uggiano La Chiesa, in collaborazione con le Associazioni nazionali “Città dell’Olio” e “Città del Pane”, l’APT Lecce e l’Aprol Lecce, organizza per il 3 ed il 4 settembre la “Gran Festa del Pane e dell’Olio 2011”, col patrocinio della Provincia di Lecce e della Regione Puglia. La manifestazione rientra nella programmazione estiva del Comune guidato dal sindaco Salvatore Piconese, il quale è anche vice coordinatore regionale e responsabile delle province di Lecce, Brindisi e Taranto per l’Associazione “Città dell’Olio”. Si tratta di un evento importante che valorizza e promuove il sistema agroalimentare locale, in particolare la panificazione e la produzione olearia di Uggiano e della frazione Casamassella, che rappresenta ancora oggi una risorsa fondamentale per l’intera economia cittadina. Quest’anno alla Gran Festa del Pane e dell’Olio parteciperanno i quattro Comuni “gemellati” con la comunità di Uggiano: Cerchiara di Calabria (Cs), Fossacesia (Ch), Ostra Vetere (An) e Lugo di Vicenza (Vi). In più, saranno ospiti con una propria delegazione e un proprio stand espositivo: la Provincia di Foggia e i Comuni di Martano, Otranto e Presicce; quelli baresi di Andria, Bitritto, Canosa di Puglia, Giovinazzo, Ruvo di Puglia; quelli foggiani di Trinitapoli e Mattinata. Pertanto, una manifestazione di rilievo nazionale che si inserisce anche nelle politiche della Pace e del Mediterraneo del Comune di Uggiano, poiché sarà ospite Osnart Shperling, rappresentante della cooperativa di donne israeliane “Sindyanna of Galilee” aderente al progetto “Olivo, Pace e sviluppo nel Mediterraneo – Percorsi di economia solidale tra Puglia, Palestina e Israele”. Inoltre, il programma prevede sabato 3, alle 10, la riunione del Coordinamento Regionale delle “Città dell’Olio” presso la Sala del Palazzo Marchesale di Casamassella; alle 11, la prova dimostrativa di assaggio olio a cura dell’Aprol Lecce presso i giardini del Palazzo Marchesale di Casamassella; alle 18 il Convegno “Ulìa Usciàna e dintorni: tra gusto e salute” presso la Sala del Palazzo Marchesale di Casamassella con Dario Stefano, assessore regionale alle Politiche Agroalimentari; Francesco Pacella, assessore provinciale al Marketing e al Turismo; Francesco Guido, presidente dell’Aprol Lecce; Perla Ferrari, specialista in Medicina. Infine, alle 20,30, partirà il corteo nel centro storico con i Sindaci e i Gonfaloni dei Comuni partecipanti, accompagnati dalla vice presidente della Regione Puglia, Loredana Capone. Successivamente ci sarà la presentazione ufficiale delle foto delle Fogge (antichi granai del ‘600) rinvenute durante i lavori di ripavimentazione di Piazza Umberto I; seguirà poi l’apertura degli stand degustativi e il concerto di musica popolare degli “Araneè”. Nella serata di domenica 4 la manifestazione si concluderà con il concerto dei “Controtempo”. “Sarà questa un’occasione importante per il settore agroalimentare locale”, spiega il sindaco Salvatore Piconese, “e per due giorni la nostra città sarà simbolicamente il “capoluogo” del pane, dell’olio e della pace, poiché accanto a questi due prodotti, che esprimono l’identità del Mediterraneo, abbiamo inserito un percorso di scambio culturale e di solidarietà con alcuni Comuni d’Italia e con i popoli del Mediterraneo, in particolare con la Palestina. Ciò ha dato vita ad un nuovo rapporto politico-istituzionale che muove i suoi passi sulla via della fratellanza e dell’amicizia fra le diverse realtà locali”.

Continua a Leggere

Attualità

Elisa per la Notte della Taranta, sono per metà salentina…

Fiiiiiiiiuh…   Qui si trema e si studia ragazzi. Ci si vede a Melpignano il 24 agosto

Pubblicato

il

Che emozione grande, studiare le mie radici… che conosco pochissim0, ma io sono in effetti per metà salentina 🔥🔥🔥(mamma e papà di papà erano di Gallipoli).

Cercherò di dare proprio tutta l’anima per questa festa così piena di calore e di tradizioni bellissime che è la Notte Della Taranta.
Fiiiiiiiiuh…   Qui si trema e si studia ragazzi. Ci si vede a Melpignano il 24 agosto!

Manca Pocooooooo 😱😱😱

Elisa

https://www.facebook.com/elisaweb/

Continua a Leggere

Cronaca

Schianto e ribaltamento, paura all’incrocio

Impatto tra Punto e Panda, quest’ultima finisce a ruote per aria: nessuna grave conseguenza per i coinvolti

Pubblicato

il

Il botto ed il cappottamento, tutto in pochi spaventosi attimi.

È accaduto ieri sera dopo le 20 all’altezza di un incrocio, tra Melendugno e Borgagne.

Coinvolte una Fiat Punto ed una Fiat Panda. Quest’ultima ha finito per ribaltarsi sull’asfalto, rimanendo adagiata sul tettuccio.

118 e vigili del fuoco hanno raggiunto il punto dell’incidente assieme alle forze dell’ordine.

Per fortuna per i coinvolti nessuna ferita grave.

(foto da pagina Facebook “Melendugno.net”)

Continua a Leggere

News & Salento

Guerra agli ombrelloni segnaposto in spiaggia

Sequestrati altri 7 ombrelloni. In azione Polizia Locale e Guardie Ecologiche Volontarie

Pubblicato

il

Così come annunciato, nella notte di Ferragosto la Polizia Locale ha effettuato un altro intervento finalizzato al contrasto del fenomeno dei cosiddetti ombrelloni “segnaposto”.
Dopo il sequestro di 11 ombrelloni a Sant’Isidoro e Santa Maria al Bagno la notte dell’11 agosto, gli agenti di Polizia Locale e le Guardie Ecologiche Volontarie del gruppo Endas sono tornate in azione, stavolta in località Torre Squillace, individuando e sequestrando altri 7 ombrelloni e altra attrezzatura (basi e funi).
I controlli, sempre nel corso della notte di Ferragosto, sono stati estesi ad altri tratti di litorale, ma non sono state rilevate altre situazioni di abuso.
Quella dell’ombrellone “segnaposto” è un malcostume che si è diffuso anche sulla costa neretina e che si sta cercando di contrastare senza indugi, a tutela del decoro del litorale e della possibilità di accesso al mare di tutti i bagnanti.
Una cattiva abitudine che consiste nel piazzare nottetempo (quando la spiaggia è libera) gli ombrelloni sull’arenile, “prenotando” dunque la postazione per la mattina seguente e anticipando sul tempo gli altri utenti della spiaggia. Dal Comando di Polizia Locale di via Crispi rammentano ancora una volta che si tratta di comportamenti espressamente vietati dal codice che sancisce in materia di prescrizioni sull’uso del demanio marittimo e relativi divieti: “È inoltre vietato lasciare sulle spiagge libere, oltre il tramonto del sole, ombrelloni, lettini, sedie sdraio, tende o altre attrezzature comunque denominate”.
Il tenore della disposizione, precisamente il riferimento a “oltre il tramonto del sole”, rende essenziale e tempestivo l’intervento degli agenti nelle ore notturne (e non all’alba del giorno dopo).
Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus