Connect with us

Copertino

Fine settimana tra furti, spaccio e guida in stato di ebbrezza

15 gli individui segnalati alla competente prefettura

Pubblicato

il

Controlli a tappeto dei Carabinieri durante il fine settimana. Finalizzato alla prevenzione e repressione dei rati contro il patrimonio, del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti e del rispetto delle norme di circolazione stradale, a tutela della sicurezza ed incolumità dei cittadini.

15 gli individui segnalati alla competente prefettura per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti, perché sorpresi con hashish o marijuana di modica quantità, destinata ad un uso esclusivamente personale. Tra di essi, ve ne è stato anche uno che, fermato alla guida del proprio veicolo con all’interno uno spinello di marijuana, ha rifiutato di sottoporsi agli accertamenti per la verifica, per questo è stato deferito in stato di libertà alla competente autorità giudiziaria.

Ancora, N.V. cl.’64, di Copertino, fermato a bordo di veicolo con targa prova intestata ad altro individuo, forniva ai militari una delega per la conduzione della suddetta autovettura risultata falsa: è stato quindi denunciato per falsità commessa dal privato in atto pubblico. U.G. cl.’84 e B.A. cl.’76, entrambi gallipolini, sono invece stati deferiti all’Ag per sostituzione di persona e falsa attestazione o dichiarazione a pubblico ufficiale sull’identità personale, al momento del controllo dei carabinieri, dichiaravano di non avere con sé il documento di guida, fornendo generalità di un parente.

L.G. cl.’70, di Taviano, veniva denunciato per furto, perché sorpreso da una pattuglia con dei capi di abbigliamento appena rubati ad un negozio di Gallipoli.

T.P., napoletano, cl.’85 e B.G. neretino, cl.’86, venivano deferiti a piede libero per il reato di ricettazione, perché sorpresi rispettivamente ad utilizzare una trinciatrice e un’autovettura con targa oggetto di furto già denunciato nel mese di gennaio e febbraio.

M.L. cl.’96 di Copertino, denunciato per simulazione di reato e calunnia, per aver falsamente accusato un cittadino senegalese di avergli rubato il cellulare, ricevendo successivamente una richiesta estorsiva per la corrispondente restituzione: in seguito ad immediata attività investigativa, emergeva che il cellulare era stato regolarmente venduto all’uomo extracomunitario.

D.N.A. cl.’67, di origine marocchine, infine, veniva deferito per guida in stato di ebbrezza alcolica, a seguito di sinistro stradale, risultava positivo agli accertamenti alcolemici con un tasso di 2,5 gl.

Attualità

Ufficiali, Cavalieri e Onorificenze al Merito

Domani la consegna delle Onorificenze dell’Ordine “Al Merito della Repubblica italiana” e degli attestati di Benemerenza al Merito Civile conferiti dal Ministro dell’Interno a Francesco e Federico Morelli per il gesto di coraggio compiuto il 18 ottobre 2011 nel salvataggio in mare del pilota di un ultraleggero dopo un ammaraggio di emergenza a Torre Chianca

Pubblicato

il

Domani dalle ore 17,30 nell’Auditorium del Museo Sigismondo Castromediano di Lecce, si terrà la consegna delle Onorificenze dell’Ordine “Al Merito della Repubblica italiana” conferite dal Presidente della Repubblica a salentini, nonché la consegna di attestati di Benemerenza al Merito Civile conferiti dal Ministro dell’Interno a Francesco e Federico Morelli (rispettivamente padre e figlio all’epoca dei fatti appena 14enne) che si sono distinti per il gesto di coraggio compiuto il 18 ottobre 2011 nel salvataggio  in mare del pilota di un ultraleggero dopo un ammaraggio di emergenza in località Torre Chianca.

La cerimonia, promossa dal Prefetto della Provincia di Lecce Maria Teresa Cucinotta, prevede la partecipazione delle istituzioni della provincia e dei sindaci dei comuni di residenza degli insigniti.

Gli studenti del Conservatorio di Musica “Tito Schipa ” di Lecce arricchiranno la manifestazione con l’esecuzione di brani musicali per violino e chitarra.

Onorificenze all’Ordine del Merito

Le onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana sono conferite dal Presidente della Repubblica ed attestano le benemerenze acquisite per meriti personali nel campo delle lettere, delle arti, dell’economia e nel disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici ed umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari.

Le proposte per il conferimento delle Onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana vengono curate dal Prefetto della Provincia di residenza, che ne predispone l’istruttoria, fornendo il proprio parere in relazione al grado onorifico da conferire, sia su richiesta della Presidenza del Consiglio dei Ministri, sia di  propria iniziativa.

L’Ordine è suddiviso nei seguenti gradi onorifici: Cavaliere di Gran Croce, Grande Ufficiale, Commendatore, Ufficiale, Cavaliere.

Di norma non si possono conferire onorificenze in favore di cittadini italiani che non abbiano compiuto il 35° anno di età, ad eccezione di particolari motivi che ne giustifichino la concessione.

Tra una onorificenza e l’altra di grado superiore occorre, di norma, una permanenza di almeno tre anni.

Riceveranno il grado onorifico di Ufficiale

  • il Maggiore Antonio Petrachi (deceduto, ritirerà l’onorificenza il figlio Massimiliano) di Lecce, ex Comandante del Nucleo Radiomobile del Reparto Operativo del Comando Gruppo Carabinieri di Bari;
  • il Maggiore Salvatore Antonio Martire Capasa, di Cavallino, ex Maggiore dell’Esercito presso la Scuola di Cavalleria di Lecce

I diplomi di Cavaliere

  • Teresa Chianella di Gallipoli, presidente della Commissione Pari Opportunità di Bari;
  • Pierpaolo Mano, di Lecce, ex Comandante provinciale della Guardia di Finanza di Brindisi ed ora in servizio presso il Comando Generale del Corpo;
  • Col.Gabriele Ventura, di Lecce, Comandante della Sezione Anticrimine dei Carabinieri di Lecce;
  • Capitano Cosimo Errico, di Casarano, ex Comandante della Compagnia Carabinieri di Casarano, attualmente comandante del Nucleo Investigativo del reparto operativo del Comando provinciale di Grosseto;
  • Ten. Daniele Cocciolo di Squinzano, Comandante del Nucleo Operativo Sezione Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Brindisi;
  • Capitano di Vascello Mario De Rosa, di Lecce, Capo Ufficio presso Stato Maggiore Marina Militare di Roma;
  • Michele Giannachi, di Corigliano d’Otranto, Maresciallo Capo dell’Arma dei Carabinieri addetto alla Stazione Carabinieri di Nociglia;
  • Giovanni De Giovanni, di Lecce, ex funzionario azeindale e autore di testi teatrali;
  • Antonio Manni, di Castro, Maresciallo Maggiore dell’Arma dei Carabinieri in servizio presso il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri;
  • Benito D’Angelo, di Lecce, ex Sottufficiale dei Carabinieri;
  • Daniele Merico, di Matino, Brigadiere Capo dei Carabinieri presso Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Casarano;
  • Antonio Panico, di Galatina, Maresciallo maggiore dei Carabinieri in servizio presso il Nucleo Operatico Ecologico di Lecce;
  • Daniele Girolamo Tedesco, di Casarano, ex Luogotenente con cariche speciali dell’Arma dei Carabinieri;
  • Alessandro Tricarico, di Sannicola, Appuntato Scelto con Qualifiche Speciali dell’Arma dei Carabinieri presso il Comando Provinciale di Lecce;
  • Giovanni Vigliotti, di Parabita, Appuntato Scelto dei Carabinieri in servizio presso Compagnia di Casarano;
  • Vincenzo Renna, di Squinzano, ex Commissario della Polizia di Stato;
  • Rocco Ria, di Surbo, ex Sovrintendente del Capo della polizia di Stato presso la Questura di Lecce;
  • Giuseppe Ciardo, di Gagliano del Capo, Luogotenente della Guardia di Finanza presso la Tenenza di Tricase;
  • Stefano Donadeo, di Spongano, Appuntato Scelto della Guardia di Finanza della Compagnia di Otranto;
  • Fernando Ferilli, di Casarano, Vice Brigadiere Compagnia Guardia di Finanza di Gallipoli;
  • Luigi Renis, di San Donato di Lecce, ex Luogotenente dell’Aeronautica Militare dello Stato Maggiore della Difesa – Reparto Informazione e Sicurezza del Centro Interforze di Lecce;
  • Giovanni Nuzzo, di Minervino di Lecce, ex Sottufficiale dell’Esercito, Comando Brigata Genio di Udine;
  • Marcella Rucco, di Lecce, ex Provveditore agli Studi di Lecce;
  • Ferdinando Valentino, di Copertino, ex Direttore del Servizio di immunoematologia e medicina trasfusionale dell’Ospedale “Vito Fazzi” di Lecce;
  • Vincenzo Mosca, di Trepuzzi, ex Sovrintendente della Polizia di Stato presso la Questura di Lecce;
  • Gioconda Paola Casto, di Salve, vice presidente Commissione Pari Opportunità di Salve ed imprenditrice nel settore utristico;
  • Arturo Imperio, di Lecce, ex Direttore Tributario dell’Agenzia delle Entrate di Lecce;
  • Marco Imperio, di Lecce, revisore legale, imprenditore informatico;
  • Aldo Sacquegna, di Lecce, artigiano presso sartoria Ditta Lord di Lecce;
  • Maria Stampete, di Castrignano de’ Greci, maestra di merletto al tombolo della tradizione canturina;
  • Donato Maggiulli, di Galugnano (San Donato di Lecce), collaboratore amministrativo contabile del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.
Continua a Leggere

Campi Salentina

Sei auto incendiate, notte di fuoco

Vetture distrutte dalle fiamme a Taviano, Campi Salentina e Copertino

Pubblicato

il

Notte di fuoco nel Salento con quattro auto distrutte dalle fiamme tra Taviano, Campi Salentina e Copertino.

A Taviano, una mezzoretta dopo mezzanotte, i carabininieri son dovuti intervenire in via Leoncavallo, ove poco prima, per cause in corso di accertamento, si era sviluppato l’incendio di una Mercedes Classe B. Sul posto per domare le Fiamme sono giunti i i vigili del fuoco del Distaccamento di Gallipoli. Il fuoco ha  distrutto completamente veicolo.  Il danno che ammonta a circa 2mila euro, non è coperto da assicurazione. I carabinieri che hanno avviato le indagini hanno acquisito le immagini dei sistemi di video-sorveglianza che servono (parzialmente) la zona.

Altra Mercedes andata in fiamme questa volta a Campi Salentina intorno alle 2, in via Capitano Lega. L’auto è stata danneggiata nella sua parte anteriore. Nessun danno a persone. I danni, in corso di quantificazione non sono coperti assicurazione. Anche in questo caso l’area è parzialmente video sorvegliata.

Alle 4 del mattino è stata la volta di Copertino dove le auto danneggiate sono addirittura quattro: ancora Mercedes, una Classe B ed una Classe A, una Lancia Y ed una BMW Serie 1.

Le vetture erano posteggiate vicine in via Grottella.

Le fiamme, domate da vigili del fuoco Veglie hanno completamente distrutto le 4 auto. Danno patrimoniale, non coperto da assicurazione, in corso di quantificazione. Nessun danno a persone.

Continua a Leggere

Copertino

Donna suicida in casa

Una sessantenne si è tolta la vita impiccandosi

Pubblicato

il

Le cronaca  purtroppo riporta un nuovo caso di suicidio nel Salento.

Questa volta è avvenuto a Copertino dove una donna di 60 anni si è tolta la vita impiccandosi nella propria abitazione.

La donna, molto conosciuta in paese, secondo quanto si è appreso, soffriva di gravi problemi di salute.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus