Connect with us

Cronaca

Specchia, al via il 5° Rally dei 5 Comuni

Organizzato dalla Scuderia Automobilistica “Salento Motor Sport” di Ruffano e in programma sui tracciati del sud Salento, il 28 e 29 settembre prossimi.

Pubblicato

il

Si svolgerà sabato 14 settembre, a partire dalle ore 21,00, all’interno della “Sala Convegni” del Complesso Turistico “Borgo Cardigliano”, a Specchia, la presentazione ufficiale del “5° Rally dei 5 Comuni ”, organizzato dalla Scuderia Automobilistica “Salento Motor Sport” di Ruffano e in programma sui tracciati del sud Salento, il 28 e 29 settembre prossimi. A questa nuova tappa parteciperanno – oltre al Comitato Organizzatore – autorità, rappresentanti della stampa nazionale e locale, sponsor, piloti e dirigenti sportivi. Il programma della presentazione, permetterà ai convenuti, di poter conoscere nel dettaglio, tutte le novità riguardanti questa attesa quinta edizione del “5 Comuni”, peraltro, manifestazione rallistica inserita dalla Commissione Sportiva Automobilistica Italiana (Csai), nel calendario Challenge Rallies Nazionali di Settima Zona 2013. Presenti all’appuntamento di sabato, anche i massimi rappresentanti delle cinque amministrazioni comunali, i quali hanno voluto sostenere con grande impegno l’iniziativa intrapresa dal Comitato Organizzatore presieduto da Antonello Casto. Il “4° Rally dei 5 Comuni”, peraltro, ha ricevuto il patrocinio della Provincia di Lecce e delle Amministrazioni Comunali di Miggiano, Montesano, Ruffano, Specchia – le quali costituiscono peraltro il Consorzio dei Comuni “Terra di Leuca Bis” – e Supersano. Intanto, presso la segreteria della Scuderia Automobilistica “Salento Motor Sport” di Corso Margherita di Savoia, continuano a giungere le domande di iscrizione degli equipaggi interessati a prender parte all’evento rallistico; per chi fosse interessato, le domande dovranno pervenire in segreteria entro il prossimo lunedì 23 settembre (ore 20,00). Per iscriversi, è necessario compilare – in ogni sua parte – l’apposito modulo, il quale è possibile scaricarlo in formato PDF direttamente dal sito internet ufficiale della manifestazione: www.salentomotorsport.it; inoltre, il documento PDF, contiene dei campi modulo interattivi, che consentiranno di compilare agevolmente l’iscrizione. Il tutto, dovrà poi essere spedito all’indirizzo “Asd Salento Motor Sport” Corso Margherita di Savoia, 35 – 73049 Ruffano (Le); oppure per via fax allo 0833.604631. Per chi volesse invece contattare telefonicamente i responsabili del “5 Comuni”, potrà raggiungere direttamente il Presidente del Comitato Organizzatore: Antonello Casto (+39) 331.3698 671. Il Rally dei 5 Comuni vanta il sostegno di alcuni “main sponsors”: “Borgo Cardigliano” di Specchia, “Alpak” di Taurisano, “Pezzuto Group” di Lecce ed “Ecosud Metalli” di Ruffano. Per quanto concerne all’indiscrezione di questi giorni, il 5° Rally dei 5 Comuni, è stato inserito (per la seconda volta) nel Trofeo Twingo R2 Gordini “di Zona”. Inoltre, questa edizione targata 2013, avrà nu supporto – in qualità di sponsor tecnico – della nota azienda Sparco. Infine, il Rally dei 5 Comuni, affida anche per questa edizione al gruppo editoriale “Tuttifrutti”, grazie alla diffusione di notizie, interviste ed approfondimenti diffusi dalle emittenti radiofoniche Mondo Radio e Radio Aurora. Peraltro, in queste ore si sta lavorando per confermare la diretta radiofonica (e in streaming mondiale sul sito www.mondoradio.net) della conferenza stampa al termine della gara.

Continua a Leggere

Castrignano del Capo

Coronavirus: bufala in chat anche a Castrignano del Capo

Pubblicato

il

Anche a Castrignano del Capo, così come ad Andrano, il comune interviene per smentire un falso allarme coronavirus diffuso mediante whatsapp.

Ecco il comunicato su Facebook:

“In queste ore su Whatsapp sta girando un audio con voce femminile in cui si parla di un allarme Coronavirus a Castrignano del Capo.
Smentiamo ufficialmente tali voci messe in circolo da qualche incosciente ed irresponsabile solo per creare inutilmente panico.
Le autorità competenti sono già al lavoro per risalire all’autore di questo gesto”

Continua a Leggere

Andrano

Incidente litoranea Tricase-Andrano: un morto

Pubblicato

il

Tragico schianto nel pomeriggio di oggi sulla litoranea Andrano-Tricase, in territorio della marina di Andrano.

Un uomo di Specchia, Salvatore Serafino, 64 anni, è finito con l’auto contro un palo. All’arrivo dei soccorsi non c’era più nulla da fare.

La vittima avrebbe perso il controllo del mezzo a causa di un infarto. Il decesso, secondo i primi riscontri dei sanitari, potrebbe essere avvenuto prima dello schianto.

Sul posto anche carabinieri e polizia locale.

Continua a Leggere

Andrano

“Sfuggiti a quarantena per tornare in Salento”: bufala semina panico ad Andrano

Pubblicato

il

Cresce l’allarme, cresce la psicosi.

Il coronavirus è sulla bocca di tutti, anche su quella di chi talvolta farebbe meglio a riflettere prima di parlare: si susseguono infatti le storie inventate e le fake news.

Le app di messaggistica pullulano di notizie che poco hanno di veritiero. E tra le numerosissime false testimonianze di presunti infermieri di vari ospedali d’Italia che ne avrebbero viste di cotte e di crude, spunta un messaggio audio che racconta di una coppia che sarebbe sfuggita alla quarantena del lodigiano per raggiungere Castiglione d’Otranto.

Lo mettiamo in chiaro subito, è una bufala.

Una informazione non vera che ha messo oggi scompiglio nel territorio di Andrano. Nell’audio una voce femminile racconta che la coppia avrebbe un figlio. Quest’ultimo frequenterebbe la scuola dove lavora una insegnante, presunta moglie di uno dei contaminati.

Il panico ha iniziato a correre tra i telefonini e le famiglie della zona. In tanti, in breve, si sono convinti che la coppia in questione fosse sfuggita alla quarantena consigliata loro dai medici e che “era in chiesa per festeggiare il 50esimo di matrimonio dei genitori di uno dei due”.

Nel pomeriggio è arrivata una nota ufficiale del sindaco di Andrano, Salvatore Musarò, che ha gettato acqua sul fuoco.

Il primo cittadino, specificando che sono state informate le autorità competenti, ha affermato che le persone in questione non risiedono nei comuni della Lombardia sottoposti a misure cautelari.

E inoltre, la famiglia attorno alla quale è stata costruita la falsa storia, è rientrata in Salento ben prima del periodo in cui sono scattate le misure anti coronavirus in Lombardia.

Il sindaco infine invita a “non diramare notizie allarmistiche e prive di fondamento”.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus