Unisalento, indette elezioni per il nuovo rettore

SESSENNIO 2019/2025: INDETTE LE ELEZIONI PER IL NUOVO RETTORE DELL’UNIVERSITÀ DEL SALENTO

L’8 luglio 2019 il primo turno di voto per le elezioni del prossimo Rettore dell’Università del Salento: lo stabilisce il Decreto firmato dal Decano d’Ateneo, professor Mauro Biliotti, pubblicato oggi sul sito dell’Università. Con questo Decreto prende ufficialmente il via il procedimento elettorale, che porterà la comunità accademica ad eleggere il rappresentante dell’Università per il prossimo sessennio, dall’anno accademico 2019/2020 al 2024/2025.

L’elettorato passivo, come stabilito dallo Statuto, spetta “ai professori ordinari a tempo pieno o che all’atto della candidatura dichiarino di optare per il tempo pieno, in servizio presso le Università italiane, che assicurino un numero di anni di servizio almeno pari alla durata del mandato prima della data di collocamento a riposo per raggiunti limiti di età”. Per presentare le candidature c’è tempo fino alle ore 13 del 5 giugno 2019, mentre la Conferenza di Ateneo, per il confronto pubblico, è in programma il 25 giugno 2019 alle ore 10 presso il Centro Congressi del Complesso Ecotekne (via per Monteroni, Lecce).

L’elettorato attivo, come stabilito dallo Statuto, spetta ai professori di I e II fascia e ricercatori di ruolo; ai ricercatori a tempo determinato; agli studenti presenti nel Consiglio degli Studenti, nel Senato Accademico, nel Consiglio di amministrazione, nei Consigli di Dipartimento, nei Consigli delle Scuole, nei Consigli didattici, nel Comitato unico di garanzia, nel Nucleo di valutazione e nel Comitato per lo Sport con voto pesato pari al 25% del rapporto tra il numero dei docenti e ricercatori e il numero degli studenti con diritto di voto (gli studenti con diritto di voto che ricoprono più di una carica vengono computati e votano una sola volta); al personale tecnico amministrativo con voto pesato pari al 25% del rapporto tra il numero dei docenti e ricercatori e il numero delle unità di personale tecnico amministrativo.

Ogni consultazione elettorale sarà valida se vi avrà partecipato la maggioranza degli aventi diritto al voto, e all’esito delle prime tre votazioni (fissate dal Decreto nelle date dell’8, 10 e 12 luglio 2019) potrà essere eletto Rettore il candidato che avrà raggiunto la maggioranza assoluta dei voti esprimibili. Ove non venga raggiunta, neppure nel terzo turno, la maggioranza richiesta si procederà al ballottaggio tra i due candidati che, nell’ultima votazione, abbiano ottenuto il maggior numero di voti: la data in questo caso è fissata per il 15 luglio 2019.

Tags:


Commenti

commenti