Connect with us

Appuntamenti

Casarano sale sulla giostra di San Giovanni

Grandi nomi per i giorni dell’Elemosiniere: dai Flaminio Mafia all’umorismo di Dario Cassini alla voce di Annalisa. Perplessità sulla delocalizzazione di Fiera e giostre nella Zona industriale

Pubblicato

il

È arrivata la primavera, stagione di rinascita, di esplosione di luci, colori e di profumi ma anche, rinnovando tradizioni ultracentenarie, periodo di feste patronali.

Anche Casarano, ovviamente, non si esime da tale tradizione e, archiviata solo da qualche settimana la festa della Madonna della Campana, ci si comincia a dedicare a quella che è la festività per antonomasia: San Giovanni Elemosiniere.

Dario Cassini

Sarà una festa grande quella che quest’anno ha messo in piedi il Comitato Feste Patronali, un gruppo eterogeneo, giovane e decisamente capace sotto l’aspetto organizzativo.

Accanto infatti a quelle che sono le caratteristiche inderogabili di ogni festa patronale che si rispetti: luminarie (da qualche anno accese al ritmo di musica), bancarelle e bande musicali, anche quest’anno i nomi degli artisti sono indubbiamente di primo piano e tendono, nelle tre giornate di festa, ad accontentare più o meno tutte le esigenze delle varie età.

Si parte infatti sabato 19 maggio con l’Hip Hop dei Flaminio Maphia, per poi passare la domenica sera (20 maggio) alla sagacia pungente del cabaret di Dario Cassini, affermatosi nel contenitore di Zelig e impegnato ora, insieme a Gabriele Cirilli, sulla piattaforma Sky.

Annalisa

Il pienone di pubblico è previsto lunedì 21 maggio quando, proprio in Piazza Indipendenza, Annalisa Scarone, nota semplicemente come Annalisa, la cantante savonese conosciuta dai più ad “Amici di Maria De Filippi” e quest’anno giunta sul podio del Festival di Sanremo, presenterà il suo album “Bye Bye” in quella che sarà la prima tappa pugliese del tour 2018.

Fonte di qualche polemica, come ormai da qualche anno a questa parte, l’organizzazione della Fiera (una delle più importanti e grandi della zona) ed il sempre controverso posizionamento delle giostre. C’era un tempo in cui la festa, essendo di Casarano, veniva organizzata a Casarano; certo, con tutti i problemi di viabilità che questo ovviamente comportava (ma senza un po’ di sacrificio non si ottiene mai nulla) e con qualche lamentela di alcuni abitanti che, sino ad ora tarda, erano costretti a convivere con il volume a palla delle numerose giostre. Poi però, per evitare ciò (non fra poche perplessità) la festa di Casarano la si è cominciata ad organizzare in un paese vicino, con le luminarie e gli eventi (almeno quelli) in centro e la fiera e le giostre in quella zona industriale a chilometri dal centro, un territorio tanto vivo ed operativo durante il giorno, quanto paese fantasma immerso nel nulla al calar della sera. Questo però, se da una parte consente di rispettare alla lettera tutte le prescrizioni di sicurezza (e soprattutto non crea le file di lamentele lamentose dei cittadini disturbati dalla musica), disgrega il cuore della festa costringendo inevitabilmente a scegliere fra le luminarie e le giostre con una conseguente ed ovvia diminuzione della gente sia da una parte che dall’altra (e con le comprensibili proteste dei giostrai che, dovendo comunque pagare tutte le tasse connesse, compresa quella relativa all’occupazione del suolo pubblico, si vedono dimezzare i clienti).

L’amministrazione per quest’anno ancora non si è espressa e già sui social si rincorrono le speranze e le polemiche. Sappiamo che le responsabilità sono tante e che tutte le opzioni vanno attentamente ponderate prima di prendere una decisione ma, per la buona riuscita di una festa degna di questa Città, lasciare la festa unita sembra davvero essere la soluzione più auspicata; le giostre si potrebbero disseminare (così come già accaduto qualche anno fa) fra le piazzette che circondano le piazze principali, innescando così un naturale passeggio sotto le luminarie e creando quel movimento di caos tipico di quegli appuntamenti.

Ai casaranesi che hanno la fortuna di vivere in centro, si chiede un po’ di pazienza e non le solite polemiche che ormai caratterizzano ogni episodio della vita di questa città. La festa patronale della zona industriale magari la si farà più in là…

Antonio Memmi

Appuntamenti

In bici sui mari del Salento

Dal libro alla strada: ciclotour in sicurezza alla scoperta delle bellezze del territorio

Pubblicato

il

Sicuro è il Salento, in bici ancora di più.

L’occasione del lancio della nuova guida “In bici sui mari del Salento – Alla scoperta delle 20 spiagge più belle della Puglia”, scritta dal giornalista Roberto Guido (Ediciclo editore), previsto per giovedì 28 maggio, sarà anticipata da un ciclotour, una sorta di road movie, alla scoperta delle bellezze del territorio e per celebrare il turismo slow in collaborazione con Caroli Hotels.

Dalle pagine della guida alla strada, per rivivere in quattro tappe e rigorosamente in bicicletta, alla Jovanotti maniera tanto per intenderci, le emozioni raccontate sapientemente da Guido.

Un’iniezione di energia e speranza, insomma, per partire e ripartire.

All’insegna del turismo lento, si tratta un’opportunità per ampliare l’offerta turistica del Salento anche in bassa stagione, ideale per la ripartenza post- Covid 19, perchè la bicicletta è il mezzo ideale per mantenere il distanziamento fisico.

«Tour come questi», sottolinea Guido, «sono sempre su strade e sentieri poco trafficate e toccano luoghi scarsamente affollati, scoprendo le piccole meraviglie del Salento. Quindi una vacanza in sicurezza che di questi tempi non è poco. Bisogna trasformare i limiti in opportunità: bellezza e sicurezza viaggiano insieme in una suggestione perfetta».

Caroli Hotels promuove il cicloturismo dal tempo del rilancio della Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese (di cui si parla in un altro libro di Roberto Guido del 2018).

La prima tappa del road trip sarà Lecce-Otranto (58,1 Km). Alberto Guido, negozio di bici, è lo sponsor tecnico.

IL LIBRO

Dal 28 maggio in libreria. Pedalando alla scoperta delle 20 spiagge più belle della Puglia, un percorso gravel di 250 chilometri tra strade e sentieri in riva al mare.

Scogliere maestose, insenature selvagge, lunghe spiagge bianche, calette da sogno, piscine naturali nella roccia, baie al cospetto delle storiche torri di guardia: è assai variegato il viaggio in bici lungo la costa del sud della Puglia, 250 chilometri di litoranea tra strade e sentieri in riva al mare.

Il Salento è una penisola di tesori circondata da un mare dai colori cangianti, dal turchese al blu mediterraneo, dall’azzurro intenso al verde smeraldo.

In uno straordinario percorso gravel si possono scoprire le spiagge più belle del Sud, fra storia e natura, raccontate con tutte le istruzioni per l’uso, per raggiungerle agilmente in bici e fare bagni da sogno. Non c’è da aspettarsi perfette piste ciclabili né tantomeno attrezzati percorsi con precisa segnaletica: il viaggio nel Salento è tutto una sorpresa e la strada da imboccare è quella dell’avventura.

Pedali e Salento, non c’è binomio più azzeccato”, scrive nell’introduzione Sebastiano Venneri, responsabile Turismo Legambiente.

(pag. 168, euro 14,50, isbn 8865493232 – Collana Ediciclo Pocket)

 

ROBERTO GUIDO

Pugliese doc, è giornalista di professione e cicloesploratore per passione.

Cronista al Quotidiano di Lecce, Brindisi e Taranto dal 1979 al 1998, nel 2000 ha fondato e diretto fino al 2017 quiSalento, la guida estiva di eventi e cultura popolare salentina.

È autore della guida “Le 50 spiagge più belle del Salento” (Edizioni Guitar, 2017) e di “Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese” (Ediciclo Editore, 2018).

Continua a Leggere

Appuntamenti

Futuro del commercio, idee e prospettive per il rilancio: forum in diretta facebook

A partire dalle 15,30, organizzato dalla nostra testata e dall’Associazione Commercianti di Tricase. Interverranno, tra gli altri, l’assessore regionale Mino Borracino, il presidente provinciale di Confcommercio Maurizio Maglio e il sindaco di Tricase Carlo Chiuri

Pubblicato

il

Un forum su “Futuro del commercio, idee e prospettive per il rilancio”,  per discutere di criticità, proposte e speranze dopo la ripartenza di tutto il mondo del commercio, a partire dal territorio del Capo di Leuca.

L’evento organizzato dalla nostra testata insieme all’Associazione Commercianti di Tricase sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina facebook de “il Gallo” (redazione.ilgallo), questo pomeriggio, a partire dalle ore 15,30.

In conference call parteciperanno, oltre alla presidente dell’Associazione commercianti di Tricase Stefania Palmieri, l’assessore regionale Mino Borracino, il sindaco di Tricase Carlo Chiuri, l’assessore comunale di Tricase Rita De Iaco, il presidente provinciale di Confcommercio Maurizio Maglio, Rosanna Zocco presidente del direttivo tricasino della Confcommercio, rappresentanti delle diverse categorie commerciali, del Gal Capo di Leuca, delle banche del territorio ed altri attori del settore produttivo.

Moderatori il direttore de “il Gallo”, Luigi Zito, e il giornalista Giuseppe Cerfeda.

Continua a Leggere

Appuntamenti

“Sapore di sale… Il turismo che verrà”

Forum in diretta facebook sulla pagina de “il Gallo” con i sindaci del Capo di Leuca ed i professionisti del settore. Interverrà anche l’assessore regionale Loredana Capone

Pubblicato

il

Confronto dibattito con i sindaci del Capo di Leuca ed i professionisti del settore per discutere di tutti i temi inerenti la stagione turistica post Covid.

Si terrà sabato 16 maggio, a partire dalle ore 18, il forumSapore di sale… Il turismo che verrà”.

Il forum è organizzato dal Rotary Club Tricase – Capo di Leuca (alla presenza del governatore Sergio Sernia – distretto 2120) e si terrà in modalità covid, rigorosamente online sulla piattaforma zoom e sarà trasmesso in diretta streaming sulla nostra pagina facebook (redazione.ilgallo).

Interverrà anche l’assessore regionale all’industria turistica e culturale Loredana Capone.

Modereranno l’incontro: Luigi Zito, direttore de “il Gallo” e Tiziana Protopapa, esperta in sviluppo del territorio, giornalista di Leccenews24.it.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus