Connect with us

Appuntamenti

Incontro con ristoratori e attività ricettive di Galatina

Terzo appuntamento per illustrare il progetto. Previste anche le testimonianze di due imprenditori che, con modalità diverse, utilizzano gli strumenti del cashback e della formazione

Pubblicato

il

Terzo appuntamento per illustrare il progetto Tutti insieme X Galatina, questa volta con i ristoratori e le attività ricettive della Città.


Oltre alla presentazione del progetto alle categorie interessate, vi saranno le testimonianze di due imprenditori che, con modalità diverse, utilizzano gli strumenti del cashback e della formazione per attrarre clientela e risparmiare sugli acquisti.


Per informazioni 329 544 3270 e info@tuttinsiemexgalatina.it

Per iscriversi al webinar CLICCARE QUI)


Appuntamenti

Opportunità sociali e imprenditoriali legate ai beni confiscati alle mafie

Torna sul web la rassegna “I Dialoghi del Faro” (fino al 2 giugno). Primo appuntamento in diretta streaming, questa sera, dalle 18,30

Pubblicato

il

In attesa del ritorno “in presenza”, da questo pomeriggio e fino al 2 giugno (ogni mercoledì alle ore 18,30) in diretta streaming su Facebook e YouTube (@faridicomunita) riprendono online “I Dialoghi del Faro“, ciclo di incontri su legalità e bellezza, che rientra nel più articolato progetto Fari di Comunità, finanziato dalla Regione Puglia attraverso l’Avviso pubblico 2/2017 Cantieri Innovativi di Antimafia Sociale”.


Durante il primo dei quattro appuntamenti si parlerà delle Opportunità sociali e imprenditoriali legate ai beni confiscati alle mafie. All’incontro, moderato dal giornalista e operatore culturale Pierpaolo Lala, interverranno Alessandro Delli Noci (assessore allo sviluppo economico, innovazione e politiche giovanili della Regione Puglia), Francesco De Giorgio (Segretario Generale della Camera di Commercio di Lecce), Anna Settanni (Terre di Puglia / Libera Terra), Giulio De Simone (docente di Diritto penale – Università del Salento) e Cristina Belloni (project manager “Fari di Comunità”) e altri ospiti.


Fari di Comunità persegue l’obiettivo di promuovere il valore della legalità attraverso la sperimentazione di idee e progetti innovativi sui beni confiscati alla mafia lungo il litorale delle marine leccesi, da destinare a cantieri di innovazione sociale: sono questi i “Fari di Comunità”, luoghi simbolo della rigenerazione urbana e della coesione sociale, in cui far crescere il talento delle giovani generazioni.

Il progetto “Fari di Comunità” è promosso e gestito dall’Associazione Temporanea di Scopo (ATS) costituita dalla Cooperativa sociale L’Amicizia (ente capofila), Comune di Lecce, Casa Circondariale di Lecce, CCIAA – Camera di Commercio Industria, Artigianato, Agricoltura di Lecce, Istituto Tecnico “G. Deledda” di Lecce, Fondazione Le Costantine, Caritas Diocesana di Lecce, Parrocchia Santa Maria Goretti di Frigole e Cooperativa Sociale Piano di Fuga.


Continua a Leggere

Andrano

Il gioco della restanza e il riscatto delle periferie

Tra arte e solidarietà con il CSV Br Le e Ippolito Chiarello. Torna il Barbonaggio teatrale, il 15 e il 16 maggio a Lecce, Corsano e Castiglione d’Otranto declinato al tema della solidarietà sociale con il “Gioco della Restanza. Ecco tutti gli appuntamenti

Pubblicato

il

Quattro teatri a cielo aperto ospiteranno l’artista salentino in due date il 15 e 16 maggio per abbracciare il lungo Salento in un controcanto che dalle periferie attraverso e attraversa il teatro trasformandosi in una nuova agorà.


«Il linguaggio dell’arte diventa cassa di risonanza per un messaggio sociale, e lo fa ripartendo proprio dalle vie limitrofe, cuore pulsante di una comunità che non si arrende», afferma Luigi Conte presidente del CSV Br Le Volontariato nel Salento, presentando lo spettacolo, «È questo il messaggio che corre sotto vena nei due spettacoli di e con Ippolito Chiarello per il progetto del nostro Centro Servizi».


Teatri delle suggestive performance di Chiarello saranno:


sabato 15 maggio, a Lecce, piazzale Cuneo, a partire dalle ore 17,30 e Via Pozzuolo (quartiere San Pio) dalle 19.


domenica 16 maggio toccherà a Castiglione d’Otranto, Area Trice di fronte al Mulino di comunità, in via Depressa (start ore 17) e a Corsano, Zona Pozze, dalle 19.


Due luoghi che diventano il centro di un nuovo controcanto sociale.


LO SPETTACOLO

Un novello aedo in bicicletta che allena i popoli in cui s’imbatte alla pratica del restare- sarà questo il ruolo del protagonista dello spettacolo. E tale esercizio «lo fa attraverso un gioco di carte da leggere e interpretarestorie ispirate alla letteratura mondiale», spiega Chiarello– «che diventano dei nuovi tarocchi a predizione di un possibile futuro virtuoso. Attraverso l’esempio delle ‘figure’ protagoniste delle carte, rappresentate da 20 associazioni di volontariato che operano nel territorio salentino, scopriremo il valore di questo mondo terzo, che ci aiuta a migliorare la nostra convivenza con gli altri e con la terra che ci ospita».


L’evento si terrà nel rispetto delle norme vigenti per il contenimento del COVID-19; gli spettatori saranno i residenti/inquilini degli edifici che si affacciano sulle piazze, cuori dello spettacolo.


LA STORIA


La performance artistica, di grande suggestione, nata dall’estro di Ippolito Chiarello in collaborazione col CSV Brindisi Lecce Volontariato nel Salento, è tratta da una ricerca sociologica condotta dal Centro servizi, dal titolo “Presenza, Resistenza e Restanza nel Salento: nuove forme di volontariato e partecipazione attiva”. Uno studio ispirato ai tanti giovani che tornano nella propria terra, il Sud, per realizzare un sogno, e dei volontari che da anni operano sul territorio per aiutare il prossimo, restituendo così forma e vitalità alle comunità cui appartengono.


La manifestazione rientra nel progetto Strade Volontarie sostenuto dalla Regione Puglia nell’ambito del Programma Straordinario 2020 in materia di cultura e spettacolo e dalla Fondazione Puglia e si svolge in partenariato col Comune di Lecce.


Scopri le carte del dono: https://www.csvbrindisilecce.it/strade-volontarie-il-gioco-della-restanza/


Continua a Leggere

Appuntamenti

Scuola di internet per tutti a Maglie

Corso gratuito volto a far acquisire ai cittadini di ogni età delle competenze digitali di base per conoscere ed affrontare il web e la vita di tutti i giorni

Pubblicato

il

La pandemia ci ha fatto scoprire come il mondo stia cambiando velocemente e come sia importante essere preparati per conoscerlo e guardare con fiducia al presente ed al futuro. L’agenda digitale è in programma già da tempo nelle pubbliche amministrazioni, ma le ristrettezze ed il distanziamento interpersonali insieme al divieto di spostarsi, hanno fatto capire l’importanza per tutti di avere delle competenze digitali.


L’amministrazione comunale di Maglie, guidata dal sindaco Ernesto Toma, «per essere vicina ai suoi cittadini» ha aderito al progetto nazionale Scuola di internet per tutti, un corso gratuito volto a far acquisire ai cittadini di ogni età delle competenze digitali di base, indispensabili nella vita di tutti i giorni. Il progetto favorisce un’educazione digitale ed è promosso da Tim in collaborazione con Fondazione mondo digitale e realizzato nell’ambito del programma nazionale Operazione risorgimento digitale.


Il lockdown ha fatto emergere le carenze e le differenze generazionali tra i nativi digitali e coloro che sono nati e cresciuti senza internet ed abituati a fare tutto de visu, ma ha avviato una rivoluzione, anche di pensiero, inimmaginabile sino a qualche anno fa ed in pochissimo tempo moltissimi hanno compreso anche i lati positivi di fare tutto o molto da remoto.


Attraverso corsi online gratuiti, esperti formatori di Tim guideranno i cittadini del Comune dell’Unione Entroterra Idruntino alla scoperta delle opportunità offerte dal digitale e potranno conoscere gli strumenti in grado di semplificare la vita di tutti i giorni.


Per partecipare al corso base “Scuola di internet per tutti” per migliorare la vita con il digitale, non occorrono specifiche competenze, ma una sufficiente padronanza nell’uso di telefoni smartphone, tablet o pc ed il desiderio di approfondire nuovi strumenti e applicazioni.

Il primo corso, “Migliorare la vita con il digitale” si svolgerà in quattro lezioni online da un’ora, per quattro settimane e svilupperà vari temi: “Digitale in tasca: dai vocaboli del digitale alla personalizzazione dei dispositivi mobili”; “Pagamenti digitali in sicurezza: come utilizzare in sicurezza home banking, e-commerce e shopping online”; “Io, Cittadino digitale: gli strumenti digitali della PA (appIO e cashback, pagoPA, SPID e CIE)”; “Salute e benessere on line: le applicazioni per salute (Fascicolo Sanitario Elettronico), il benessere e tempo libero”.


«Sono lieta dell’approvazione del progetto e dell’immediata formazione della classe virtuale», ha commentato l’assessore alla cultura del Comune di Maglie, Roberta Iasella“Scuola di Internet per tutti” è un progetto che promuove la cultura del digitale. È gratuito, non comporta oneri a carico dell’Ente comunale ed è tenuto da formatori esperti di TIM. Nella vita di tutti i giorni», ha aggiunto l’assessore magliese, «le competenze digitali sono sempre più indispensabili, e sempre più fondamentali, specie ora con la drammatica esperienza della pandemia. Spid, pagoPA, carta identità elettronica, acquisti in sicurezza, cash back di stato, sono ormai  strumenti di uso quotidiano. Insieme all’assessore Maria Grazia Maggiorano ed alla responsabile dell’VIII settore, Lina Signore,  abbiamo cercato di elaborare un progetto utile alla comunità magliese, che mirasse alla formazione digitale dei cittadini con minori opportunità, anziani, giovani e donne disoccupate, cittadini in situazioni vulnerabili».


Il corso inizierà giovedì 13 maggio alle ore 18.


«Siamo contenti e molto soddisfatti», ha concluso Roberta Iasella «della disponibilità degli esperti a formare una seconda classe virtuale, dopo le numerose richieste ed adesioni già pervenute».


Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus