Connect with us

Alessano

Jazz Day: concerti ad Alessano e Leuca

Lampus: il pianista Dado Moroni nella “Casa delle Muse” di Alessano. A Leuca, domenica 30, Bedixie Band, Puzzle Trio Rosario Giuliani Quartet e Spira Max

Pubblicato

il

Il jazz ha il ruolo… diplomatico di unire le persone in tutti gli angoli del globo. Non lo diciamo noi ma l’Unesco che ha dichiarato il 30 aprile Giornata Internazionale del Jazz.


Anche nel Salento proliferano le iniziative a rimarcare una giornata di festa, di buona musica e, soprattutto, lastricata di buone intenzioni, alle quali, si spera, possano seguire anche i fatti.


Già scritto del concerto a Tricase (domenica 30, dalle 20,30 a Palazzo Comi di Lucugnano, Jeangot Trio, Pino Pichierri Trio ed ilVinyl jazz dj set, con Antonio Durante), l’anticipo sulla giornata indetta dell’Unesco ce lo regala l’Associazione Culturale Lampus di Paolo Insalata (impegnato da oltre sette anni nella promozione del Jazz nel Capo di Leuca), con una serata che, da tradizione, coniuga concerti di ottimo livello artistico e luoghi di grande appeal storico – paesaggistico.


L’appuntamento è fissato ad Alessano per sabato 29 aprile (inizio concerto alle 21) nel Salone della Musica di Palazzo Sangiovanni, in piazza Castello 3.


Il concerto sarà un bel viaggio nella tradizione del jazz fra standards di varie epoche, compiuto da tre amici talentuosi: Giovanni Scasciamacchia alla batteria, Giuseppe Bassi al contrabbasso e il pianista Dado Moroni, punta di diamante del Trio (foto in alto).


Il programma del concerto parte dai brani contenuti dell’album Swinging in friendship (Abeat Records) e si snoda senza alcun particolare programma predefinito, decidendo sul in base alle suggestioni del momento che cosa suonare, virando dal frizzante allo scatenato, dal meditativo al riflessivo, coinvolgendo il pubblico in questo gioco di rimbalzi emotivi.


Di fatto il progetto rappresenta perfettamente lo spirito improvvisativo del Jazz. Gioia, divertimento, e un interplay misterioso quanto creativo sono gli ingredienti di questo bel progetto. Lo swing di Dado Moroni è universalmente riconosciuto come una vera eccellenza e con il magistrale supporto di Giovanni Scasciamacchia e Giuseppe Bassi, il gradimento del pubblico è garantito.


Lampus


Lampus è un’associazione culturale senza fini di lucro che opera da circa sette anni nel Capo di Leuca offrendo appuntamenti culturali di pregevole profilo artistico durante l’intero arco dell’anno.


Basata sulla divulgazione della musica Jazz suonata dal vivo, l’associazione, pur rimanendo nell’alveo di una piccola realtà, ha all’attivo l’organizzazione di circa 50 concerti è stata in grado di acquisire una buona reputazione circa la cura organizzativa e il livello artistico delle proposte, considerate favorevolmente dal pubblico e dai media.


Palazzo Sangiovanni, detto anche Palazzo dei Diamanti per via degli elementi decorativi che ne caratterizzano le facciate, risale al 1500 ed è attualmente di proprietà della famiglia belga Adriaenssen che dopo un lungo e accurato lavoro di restauro ha riportato agli antichi splendori l’edificio.

Grazie alla passione per la musica di Charles Adriaenssen, considerato uno dei principali produttori di musica classica d’Europa, il palazzo, che dispone di una elegante Salone della Musica dotato di una tecnologia audio all’avanguardia, è divenuto la sede del prestigioso Festival delle Muse Salentine, organizzato dall’omonima associazione culturale che ogni estate ospita ad Alessano musicisti eccellenti provenienti da vari Paesi europei.


La solida partnership tra Lampus e Muse Salentine è il frutto di una comune visione rivolta alla valorizzazione del Capo di Leuca attraverso l’organizzazione di concerti di alto livello artistico che possano ampliare il ventaglio delle proposte musicali già presenti sul territorio. L’intento, ben riuscito, è quello di sensibilizzare i residenti ad avvicinarsi a generi considerati di “nicchia” e offrire ai “nuovi salentini” che hanno scelto questa terra come buon ritiro o luogo di vacanza degli appuntamenti di ottimo livello fruibili normalmente nelle metropoli italiane e straniere.


A SANTA MARIA DI LEUCA


Nell’ambito del Leuca Fest Experience, che celebra la cultura, la musica, l’arte e la cucina del Salento, spazio alla buona musica live, domenica 30, in occasione dell’International Jazz Day (sperando nella clemenza del meteo, altrimenti gli appuntamenti saranno rinviati a data da destinarsi).


Alle 16 prenderà il via lo spettacolo itinerante della Bedixie Band che continuerà a suonare dalle 20 in piazzetta degli eventi, teatro anche degli altri due concerti della serata: quello dei Puzzle Trio (Zoltan Lantos, Marco Puzzello, Panda – start ore 18,30) e l’attesa esibizione del Rosario Giuliani Quartet (20,30) con Love in Translation.


Dalle 23,30, Spira Max con Max Nocco e Luigi Spira (Bass e dj Vinil Set).


Lunedì 1° maggio sempre per la rassegna Leuca Fest Experience, dalle 17,30, Pingu Starr & La Combriccola di Boe & Madison Spencer



 


Alessano

Sviluppo marino e costiero sostenibile, domani a Tricase ed Alessano la delegazione libanese

Nell’ambito degli incontri istituzionali e territoriali del progetto Blue Tyre. Partenariato locale per lo Sviluppo Marino e Costiero Sostenibile

Pubblicato

il

🔴 Segui il canale il Gallo 🗞 Live News su WhatsApp: clicca qui

Si aprono domattina a Tricase (nel pomeriggio ad Alessano) gli incontri istituzionali e territoriali del progetto Blue Tyre. Partenariato locale per lo Sviluppo Marino e Costiero Sostenibile, che vede un gruppo di tecnici e operatori/operatrici provenienti dalla comunità di Tiro in Libano, ospite in Salento fino al 23 aprile per un periodo di formazione e scambio territoriale.
Blue Tyre. Partenariato locale per lo Sviluppo Marino e Costiero Sostenibile, è un progetto che vede insieme il Comune di Tricase e la municipalità di Tiro (Libano), realizzato grazie al contributo dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo e con un partenariato di rilievo, per contribuire allo sviluppo territoriale sostenibile dell’area costiera e marittima di Tiro.

Obiettivo dell’iniziativa individuare strategie per rendere compatibile il modello economico (pesca/turismo/commercio) con la protezione degli ecosistemi, la tutela del patrimonio culturale e naturale, la salute e il benessere della popolazione, e rafforzare gli storici rapporti tra l’Italia e il paese dei Cedri in un momento particolarmente difficile per il Medio Oriente contribuendo alla costruzione di ponti di dialogo internazionale e di pace.

La Training Visit rientra nelle attività dell’iniziativa Blue Tyre. Partenariato locale per lo Sviluppo Marino e Costiero Sostenibile, un partenariato territoriale intrapreso dal Comune di Tricase e dalla municipalità di Tiro (Libano) e finanziato grazie al contributo dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo allo scopo di contribuire allo sviluppo territoriale sostenibile dell’area costiera e marittima di Tiro. Tiro è una città straordinaria, patrimonio Unesco per la sua archeologia, con una Riserva naturale sulla costa ma è anche il principale sito del turismo balneare del paese con innumerevoli pressioni antropiche sull’ecosistema. Il progetto prevede il coinvolgimento di partner pugliesi come CTM (Cooperazione nei Territori del Mondo), Magna Grecia Mare, l’Università del Salento e la coop. Naturalia che contribuiscono a fornire equipaggiamenti e competenze per rafforzare la capacità della comunità locale libanese di affrontare le sfide ambientali e la tutela della biodiversità. Grazie al contributo della Regione Puglia, inoltre, il partenariato è riuscito ad attivare anche un intervento nel campo agricolo della lotta biologica e della fertilità dei suoli coinvolgendo le donne, i rifugiati dal fronte e i lavoratori vulnerabili dell’area. Negli ultimi due anni i partner salentini hanno lavorato insieme alle controparti locali nell’individuazione di strategie per rendere compatibile il modello economico (pesca/turismo/commercio/agricoltura) con la protezione degli ecosistemi, la tutela del patrimonio culturale e naturale, la salute e il benessere della popolazione.

Purtroppo, a causa della crisi di sicurezza nel Sud del Libano a seguito dell’acuirsi del conflitto israelo-palestinese, gli esperti pugliesi hanno dovuto sospendere le missioni per potenziare il programma di training in Puglia e in remoto. Oltre agli attacchi e ai bombardamenti, in questa fase gli enti pubblici di Tiro si trovano a gestire l’emergenza di circa 27.000 cittadini sfollati che hanno abbandonato le aree di confine e si sono rifugiati nelle scuole o nelle altre strutture pubbliche della città per scampare agli attacchi e attendere che la tensione al confine si plachi.

La visita in Salento, che si avvale della collaborazione anche di TempoPresente aps, è dunque utile a dimostrare la solidarietà del nostro territorio nei confronti di chi la guerra la vive quotidianamente rafforzando gli storici rapporti tra l’Italia e il paese dei Cedri in un momento particolarmente difficile per il Medio Oriente contribuendo alla costruzione di ponti di dialogo e di pace sulle tracce, sempre vive, dell’esempio di Don Tonino Bello.

 

 

 

Continua a Leggere

Alessano

Lampus! Il Jazz che sorprende

Doppio appuntamento per celebrare la Giornata Internazionale del Jazz – UNESCO. Venerdì 26 aprile ad Alessano Paris in Blue; martedì 30 aprile pubblico “speciale” per lo swing del Toni Tarantino Trio, presso la Residenza Socio Assistenziale “San Giorgio”

Pubblicato

il

🔴 Segui il canale il Gallo 🗞 Live News su WhatsApp: clicca qui

Il prossimo 30 aprile sarà celebrata la Giornata Internazionale del Jazz – UNESCO.

L’edizione 2024 vedrà coinvolti 190 Paesi impegnati a divulgare il valore unificante del Jazz attraverso migliaia di appuntamenti.

L’UNESCO definisce il Jazz «uno strumento di sviluppo e crescita del dialogo interculturale volto alla tolleranza e alla comprensione reciproca».

Una valutazione che coglie nel Jazz il suo forte potenziale di scambio, confronto e reciproco ascolto tra culture diverse: una musica che supera le differenze di razza, religione, etnia o nazionalità.

L’associazione culturale Lampus, con l’instancabile Paolo Insalata impegnato nella divulgazione del Jazz nel Capo di Leuca, condivide in pieno lo spirito dell’Jazz Day e ne celebra ogni edizione fin dal 2017.

Pur essendo una realtà piccola e “di confine”, Lampus ha saputo conquistarsi una buona reputazione nel panorama jazzistico italiano per la qualità delle proposte artistiche, la cura organizzativa di ogni iniziativa e la destagionalizzazione dei suoi appuntamenti (ne ha organizzati finora circa 60) che coprono l’intero arco dell’anno.

Altri tratti distintivi delle attività di Lampus riguardano la scelta dei luoghi e l’originalità dei contenuti mirati a favorire nuove connessioni tra il Jazz e altre realtà della società contemporanea.

Quest’anno celebra il Jazz Day, mettendo in calendario due appuntamenti decisamente originali.

PARIS IN BLUE AD ALESSANO

Venerdì 26 aprile, presso Palazzo Sangiovanni, si terrà un concerto, rigorosamente in acustico, dedicato all’incontro tra Gershwin e Ravel: una produzione originale in prima nazionale nata per questa occasione, dal titolo Paris in Blue con Danilo Blaiotta al pianoforte e Vittorio Cuculo al saxofono.

Il Duo vuole omaggiare tanto la musica di Maurice Ravel (in relazione alla sua fascinazione per la musica jazz degli anni ’20 del 900), tanto quella di George Gershwin, di cui Ravel divenne amico ed importante consigliere senza mai accettare, tuttavia, la richiesta dello stesso Gershwin in ambiti didattici – il giovane George venerava il compositore Basco e avrebbe voluto prendere da lui lezioni di composizione.

Inizio concerto alle 19 (info e biglietti su www.oooh.events).

JAZZ FOR SENIOR A GAGLINAO DEL CAPO

Se il primo appuntamento ha il carattere di una celebrazione “ordinaria”, decisamente meno convenzionale è la seconda iniziativa in programma martedì 30 aprile, perché è riservato a un pubblico… nuovo.

Lampus, infatti, in collaborazione con la Residenza Socio Assistenziale “San Giorgio” di Gagliano del Capo, ha voluto rendere davvero speciale questa edizione dell’International Jazz Day, dedicando agli anziani ospiti della struttura Jazz for Senior, un concerto dal vivo studiato ad hoc per far riaffiorare bei ricordi e portare buonumore a un pubblico così speciale.

Il Toni Tarantino Trio, infatti, porterà sul palco il meglio dello swing italiano degli anni d’oro: con un sound vivace e coinvolgente, il trio accompagnerà gli ospiti in un viaggio musicale nel tempo, riportando in auge le melodie e i ritmi che hanno fatto cantare e ballare intere generazioni.

La band è composta da Toni Tarantino (pianoforte e voce), Michele Colaci (contrabbasso) ed Antonio De Donno (batteria).

Jazz for Senior rappresenta una sorta di numero zero di un percorso che Lampus intende portare avanti parallelamente alla sua attività concertistica ordinaria, mettendo a frutto un altro aspetto del Jazz: quello della sua capacità terapeutica.

La Musicoterapia in campo medico è ormai nota e poggia su solide basi scientifiche confortate da rigorosi studi clinici e neuroscientifici e il Jazz si è rivelato un genere particolarmente efficace nella sfera della medicina preventiva e, anche e soprattutto, in diversi ambiti clinici e riabilitativi, compreso quello geriatrico.

Jazz for Senior è un evento dedicato esclusivamente agli ospiti della RSA.

Continua a Leggere

Alessano

Giornata della Terra: arriva l’onda blu dei volontari Plastic Free

Tra sabato 20 e domenica 21 aprile anche a Spongano, Alessano, Casarano, Pescoluse e Taurisano

Pubblicato

il

🔴 Segui il canale il Gallo 🗞 Live News su WhatsApp: clicca qui

Oltre 200 appuntamenti in tutta Italia con l’obiettivo di rimuovere migliaia di chili di plastica e rifiuti dall’ambiente.

L’onda blu dei volontari Plastic Free Onlus, l’organizzazione di volontariato impegnata dal 2019 nel contrastare l’inquinamento da plastica, entrerà in azione nel weekend del 20-21 aprile per celebrare la Giornata Mondiale della Terra.

Istituita il 22 aprile dalle Nazioni Unite, in questa 54esima edizione è dedicata al tema “Planet vs Plastic”, con la ferma volontà di porre l’attenzione sull’abuso dei materiali plastici nella nostra vita quotidiana, chiedendone una riduzione del 60 per cento entro il 2040.

«Come ogni anno, saremo sulle spiagge, lungo gli argini dei fiumi, nei parchi e nelle aree pubbliche di oltre 200 Comuni italiani per sensibilizzare sull’inquinamento da plastica che rappresenta un pericolo non solo per l’ambiente ma anche per la nostra stessa sopravvivenza sul Pianeta», dichiara Luca De Gaetano, fondatore e presidente di Plastic Free Onlus che può contare su oltre mille referenti e 250mila volontari, «lo faremo, come siamo abituati, con la massima concretezza, rimuovendo materiali plastici, rifiuti e ingombranti che deturpano e intossicano il nostro splendido Paese. Questanno, peraltro, la Giornata della Terra pone al centro dell’attenzione di tutto il mondo un tema che riteniamo cruciale e che ci vede attivi in prima linea da quasi cinque anni».

L’iniziativa di Plastic Free Onlus, che si svolgerà in contemporanea su tutto il territorio nazionale, ha il supporto del media partner Treedom, innovativa realtà che pianta alberi in progetti di miglioramento ambientale e sociale.

Per l’occasione, Treedom ha immaginato un albero speciale: l’Albero della Tartaruga, una Mangrovia Bianca, specie considerata un’esplosione di biodiversità per la sua natura accogliente verso numerose specie animali a cui fornisce riparo e nutrimento, e che, come in un abbraccio avvolgente, protegge tutta la ricchezza del mondo naturale.

Fino al 22 aprile, attraverso la piattaforma treedom.net, sarà possibile piantare questo albero speciale e parte del ricavato delle vendite sarà devoluto a Plastic Free Onlus, con l’obiettivo di proteggere e salvare le tante tartarughe marine che ogni anno muoiono per colpa dei rifiuti plastici che hanno invaso i nostri mari.

Gli appuntamenti nel Salento

A Spongano ritrovo sabato 20 aprile, alle 15,30, presso la Zona Le More.

Tutti gli altri appuntamenti “salentini” domenica 21: ad Alessano ritrovo 21 alle 9 presso l’autolavaggio self service in via Gonfalone; a Casarano ritrovo alle 9 presso piazzale Madonna della Campana; a Salve ritrovo alle 9 a Pescoluse, Posto Vecchio; a Taurisano ritrovo alle 9,30 presso il parcheggio antistante il cimitero comunale.

 

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus