Connect with us

Appuntamenti

La meglio gioventù europea a Specchia

Un progetto Erasmus+ e oltre 40 giovani da Italia, Grecia, Spagna, Bulgaria e Polonia, per costruire una campagna social contro l’odio online e il razzismo

Pubblicato

il

La meglio gioventù Europea si incontra a Specchia fino al 28 ottobre per costruire un’Europa più giusta. Un progetto Erasmus+ e oltre 40 giovani da Italia, Grecia, Spagna, Bulgaria e Polonia, per costruire una campagna social contro l’odio online e il razzismo.


L’ORGANIZZAZIONE


SEYF – South Europe Youth Forum, è un network di organizzazioni giovanili attivo in Puglia e nel Mediterraneo nella mobilità giovanile, seminari, scambi giovanili, corsi di formazione, volontariato, campagne di comunicazione e informazione sull’educazione, la progettazione partecipata, le opportunità per i giovani e i diritti umani, civili e sociali.


La mission di SEYF è di stimolare la lo sviluppo sociale e territoriale con il coinvolgimento e il protagonismo giovanile e delle comunità locali, soprattutto nel Mediterraneo, per costruire un’Europa più umana.


IL PROGETTO RESISTANCE: DOVE E QUANDO


Il progetto “Resistance” è supportato dall’Agenzia Nazionale per i Giovani nell’ambito del programma Europeo Erasmus Plus e con il prestigioso patrocinio del Comune di Specchia. Sono coinvolte ben 5 organizzazioni e 40 partecipanti provenienti da 5 paesi europei: Italia, Grecia, Spagna, Bulgaria e Polonia.


Resistance si svolgerà dal 20 al 28 ottobre 2019 nel bellissimo comune di Specchia (LE), già premiato come uno dei borghi più belli d’Italia.

IL PROGETTO RESISTANCE: COSA


Il progetto è il primo di due scambi internazionali di giovani dedicati a promuovere una Europa più giusta formando i suoi giovani cittadini ad essere più consapevoli dei valori dell’intercultura. Durante il progetto, i giovani partecipanti saranno protagonisti della creazione di una campagna social contro l’odio online e il razzismo, nonché di azioni per contrastare il fenomeno delle fake news/bufale, a vantaggio di una società più consapevole e informata.


Il tutto avverrà per mezzo di metodologie partecipative, non formali ed esperienziali, mettendo al centro dell’iniziativa gli stessi partecipanti, con i loro talenti, le loro aspirazioni e le loro capacità.


Giovani specchiesi prenderanno parte alle iniziative, insieme ai loro coetanei, vivendo un periodo di scambio sociale e culturale che porterà valore aggiunto alla loro comunità.


«Siamo emozionati», sottolineano gli organizzatori di SEYF, «di poter proseguire la strada di una resistenza culturale verso l’odio disseminato senza ragione e, spesso, avallato da notizie false. Siamo anche consapevoli del grande lavoro che c’è da fare, e del potenziale inespresso dei nostri giovani».


L’amministrazione comunale di Specchia sottolinea che «intende essere accogliente verso le nuove culture e l’apertura verso nuovi mondi.  Riconosciamo l’importanza della condivisione tra culture diverse, siamo un’amministrazione giovane e riteniamo che questo progetto possa essere un valore aggiunto per i ragazzi. Infatti, oltre a patrocinare l’iniziativa, abbiamo promosso il coinvolgimento attivo dei nostri giovani Specchiesi, affinché non perdessero questa opportunità. Oltre agli importanti temi veicolati dal progetto, sarà una delle numerose occasioni di questa amministrazione per promuovere Specchia in una prospettiva internazionale».


Appuntamenti

Miggiano: la festa si fa

Rispettando le norme anticontagio, quest’anno solo funzioni religiose per «portare avanti le tradizioni ed onorare la vita dei Santi e della Vergine Maria»

Pubblicato

il

Solenni festeggiamenti a Miggiano in onore della Madonna del Carmine e Santa Marina dal 16 al 18 luglio

Quest’anno ovviamente nel rispetto delle norme anti contagio Covid-19 le celebrazioni saranno in tono minore e avranno luogo solo le funzioni religiose per «portare avanti le tradizioni ed onorare la vita dei Santi e della Vergine Maria», hanno sottolineato il parroco Don Stefano De Paola ed il presidente del dal comitato feste Donato Cosi.

Fino al 15 luglio si svolgeranno Novena e Santa Messa presso la Chiesa Madre alle 7,30 mentre la Santa Messa solenne è fissata alle ore 19,30 e si terrà nella Cappella Madonna del Carmine (Via Scalella).

Giovedì 16 luglio ci sarà la consueta messa del mattino alle ore 7,30 presso la Chiesa Madre in occasione della Festa della Madonna del Carmine.

Alle 9 presso la Cappella Madonna del Carmine avrà luogo la Santa Messa in suffragio dei confratelli defunti nell’anno.

In serata, alle ore 20, Piazza Municipio ospiterà la Santa Messa all’aperto.

Continuando con il programma religioso, venerdì 17 luglio alle ore 7,30 si svolgerà, all’esterno della Cappella di Santa Marina.  la Santa Messa in onore della protettrice.

Alle ore 9,00 in Chiesa Madre avrà luogo la Santa Messa che, in serata, sarà nuovamente celebrata alle ore 20.

Infine, sabato 18 luglio Sante Messe presso la Chiesa Madre alle 7,30 e alle 19,30 .

Continua a Leggere

Appuntamenti

La ministra Bellanova oggi a Monteroni

Alla “Cantina Apollonio” di Monteroni la ministra Bellanova insieme a diversi altri imprenditori

Pubblicato

il

La Ministra Teresa Bellanova sarà oggi alle 18,30 a Monteroni per una visita alla “Cantina Apollonio” insieme ad altri imprenditori del settore agroalimentare.
La visita fa parte del calendario in programma presso diverse aziende della provincia di Lecce e Taranto.

 

 

Continua a Leggere

Appuntamenti

Tricase Porto: incontro con le comunità migranti del Capo di Leuca

Pubblicato

il

In un momento storico connotato in tutto il mondo da una forte critica sociale riguardo l’integrazione e i diritti delle minoranze, è necessario interrogarsi su vecchi e nuovi razzismi e sulla nostra capacità di essere comunità ospitante. Ma è altrettanto giusto farlo con i diretti interessati: i migranti e le migranti di questa terra, troppo spesso anonime presenze, tagliate fuori dal dibattito sociale o incluse solo nelle dinamiche assistenzialiste-speculative.

Per fare questo nasce un incontro di dialogo e convitto con le comunità migranti del Capo di Leuca. Lo scenario scelto è quello di Tricase Porto, approdo e partenza di speranze, grotta e mare aperto. Perché si pensi a una comunità reale. Che sia una sola, dove nessuno debba sentirsi straniero.

L’iniziativa promossa da Associazione Qualcos’Altro, Terrarossa Cooperativa Sociale, Associazione Tregiriditè, Associazione Magna Grecia Mare, e Arci Lecce Cooperativa Sociale, con il patrocinio del Comune di Tricase, si terrà domenica 12 luglio sull’arenile di Tricase Porto dalle 21.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus