Connect with us

Appuntamenti

Pasticciotto day, quando la bontà è sinonimo di ripartenza

Oggi in tutta Italia il dolce salentino celebra le gioie della quotidianità regalando un momento di dolcezza anche agli operatori sanitari in lotta contro il Covid. In regalo un attimo di dolcezza agli operatori di tante strutture ospedaliere italiane. Nel Salento il Dea di Lecce, il “Santa Caterina Novella” di Galatina, il “Panico” di Tricase, il “Ferrari” di Casarano, il “Sacro Cuore di Gesù” di Gallipoli, il “San Giuseppe da Copertino” di Copertino ed il “Veris Delli Ponti” di Scorrano

Pubblicato

il

È il giorno del Pasticciotto Day, appuntamento con il dolce salentino più famoso al mondo che domani, per tutto il giorno, sarà preparato e venduto in tutte le pasticcerie italiane che hanno aderito all’iniziativa a soli 60 centesimi.


Una giornata dedicata a uno dei simboli più iconici di Lecce e del Salento, un invito a degustare la “bomba” di pasta frolla e crema calda come combustibile della ripartenza, ovvero per superare definitivamente le difficoltà generali provocate da un anno e mezzo di ristrettezze, fisiche e psicologiche. L’evento, organizzato da Agrogepaciok– Salone nazionale della gelateria, pasticceria, cioccolateria e dell’artigianato agroalimentare –in collaborazione con Associazione Pasticceri Salentini di Confartigianato Imprese, Fipe Confcommercio, Fiepet Confesercenti e patrocinio della Camera di Commercio di Lecce, è alla sua seconda edizione;  il Pasticciotto Day è nato infatti a giugno del 2020 con l’intento di suggellare la piena ripresa delle attività commerciali del territorio dopo i mesi del lockdown, ma sin da subito si è imposto come evento di risonanza nazionale che ha  attirato anche l’interesse di oltre 130 maestri pasticceri che vivono in altri luoghi d’Italia. E non solo: quest’anno, infatti, per la prima volta il Pasticciotto Day è sbarcato anche a Barcellona, nell’omonimo locale aperto dal pasticcere di origine salentina Sergio Magliocca.


Il Pasticciotto Day diventerà insomma un appuntamento fisso con cadenza annuale che mira a celebrare la rinascita.


«E ad insegnare anche ai più piccoli», spiega Carmine Notaro, patron dell’agenzia “Eventi Marketing & Communication”, che promuove l’iniziativa, «quanto sia importante godere appieno delle piccole cose semplici della vita e dare il giusto peso a tutto ciò che fa parte della nostra quotidianità».


Carmine Notaro


Come già accaduto nella prima edizione, inoltre, uno dei momenti salienti dell’iniziativa sarà dedicato agli eroi in camice bianco che in tutta Italia hanno combattuto e ancora combattono ogni giorno la battaglia contro il Covid: tante, infatti, le adesioni al Pasticciotto Day grazie alle quali anche quest’anno sarà possibile regalare un attimo di dolcezza agli operatori alle seguenti strutture ospedaliere: Policlinico di San Donato Milanese, Ospedale “Humanitas” di Torino, Ospedale da campo “Vaglio Lise” di Cosenza, Ospedale “Belcolle” di Viterbo, Ospedale “Cotugno” di Napoli, Ospedale “Spallanzani” di Roma, Dea dell’Ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, Ospedale “Santa Caterina Novella” di Galatina, Ospedale “Panico” di Tricase, Ospedale “Francesco Ferrari” di Casarano, Ospedale “Sacro Cuore di Gesù” di Gallipoli, Ospedale “San Giuseppe da Copertino” di Copertino, Ospedale “Veris Delli Ponti” di Scorrano, Ospedale “Perrino” di Brindisi.


Il Pasticciotto Day, insomma, punta a battere il record della sua prima edizione: ne sono certi coloro che hanno collaborato dal punto di vista tecnico alla realizzazione della seconda edizione dell’appuntamento.

«La manifestazione punta a far parlare del Salento, e quest’anno si è pensato di dar vita anche un packaging professionale che aiutasse a trasportare il pasticciotto mantenendone inalterata tutta la sua bontà», racconta ad esempio Maurizio Cera della Line Pack, azienda specializzata nella produzione di involucri. «Non conta se la produzione sia industriale o artigianale: l’importante è che si utilizzino sempre materie prime di grande qualità».


«Il Pasticciotto Day è simbolo di ripartenza e di condivisione del nostro prodotto dolciario d’eccellenza», aggiunge Gabriele Nestola della Pasticceria Tiziano di Calimera, «una vera e propria punta di diamante sulla quale abbiamo investito tantissimo negli ultimi anni: infatti, oltre alla produzione proposta nel nostro punto vendita, offriamo a tutti, grazie a un importante investimento in tecnologia, un prodotto che può essere pronto in pochissimi minuti in casa propria o dove si vuole».


Michele Gatto della Fg Food di Galatone: «Da sempre siamo vicini alle diverse associazioni che operano nel settore della ristorazione, pasticceria e panificazione con l’idea che operare tutti insieme permetta di raggiungere ottimi risultati. Lavorare con materie prime d’eccellenza ci consente di dar vita a prodotti capaci di conquistare il palato degli avventori. Un impegno che portiamo avanti anche in occasione del Pasticciotto Day, evento dedicato all’eccellenza dolciaria salentina».


L’edizione 2021 del Pasticciotto Day propone anche la fiera digitale che permetterà a tutti gli interessati di seguire sui canali social dedicati all’evento e sulla piattaforma ufficiale di Agro.Ge.Pa.Ciok (www.agrogepaciok.it) le fasi produttive del pasticciotto e di altre tipicità dolciarie salentine e nazionali.


Per maggiori informazioni, e per conoscere l’elenco completo delle attività aderenti all’iniziativa, si possono consultare il sito internet www.agrogepaciok.it  o i canali social https://m.facebook.com/agrogepaciok/, www.instagram.com/agrogepaciok/, oppure scrivere a Info@agenziaeventi.com.


Appuntamenti

Fino all’ultimo battito, dal Salento a Rai 1

Da giovedi’ 23 settembre in prima serata su rai 1, andrà in onda la prima puntata della serie Rai girata anche a Lecce, Poggiardo, Nardò e Lequile. Con Marco Bocci, Violante Placido, Bianca Guaccero,  Loretta Goggi  e Fortunato Cerlino (don Pietro Savastano di Gomorra) 

Pubblicato

il

La Puglia conquista nuovamente la prima serata su Rai 1, con la nuova serie tv “Fino all’ultimo battito” diretta dalla regista Cinzia TH Torrini.

È la storia di un uomo impegnato in una lotta impari e disperata per salvare la propria famiglia e recuperare la propria integrità anche a rischio della vita, in un crescendo di tensione e colpi di scena.

A partire da giovedì 23 settembre, infatti, andrà in onda la prima delle sei puntate (due episodi a serata) della nuova serie tv che vede protagonisti Marco BocciViolante PlacidoBianca GuacceroMichele VenitucciFrancesco FotiFrancesca ValtortaGaja MascialeMichele Spadavecchia, con Loretta Goggi nel ruolo di Margherita e con Fortunato Cerlino.

Girata a Bari e provincia (Molfetta, Polignano, Monopoli, Acquaviva Delle Fonti, Conversano, Putignano, Bitonto, Minervino), e Lecce e provincia (Nardò, Lequile e Poggiardo) tra settembre 2020 e marzo 2021, la serie tv è una coproduzione Rai Fiction ed Eliseo Multimedia prodotta da Luca Barbareschi ed è stata realizzata con il contributo di Apulia Film Fund di Apulia Film Commission e Regione Puglia (360.000 euro) a valere su risorse del POR Puglia FESR-FSE 2014/2020. Per la realizzazione della serie sono state impegnate oltre 38 unità lavorative pugliesi, tra cast artistico e troupe.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Giornate Europee del Patrimonio: la voglia di Casarano

La città partecipa con una serie di iniziative che avranno il proprio centro di gravità nella chiesa di Santa Maria della Croce in Casaranello (l’occasione apertura straordinaria dal 24 al 28 settembre)

Pubblicato

il

Un bicchiere di cultura per provare a placare la sete di Casarano. Con una similitudine potremmo infatti paragonare questa città a quei territori texani desolati e desertici e caratterizzati dal suolo pieno di crepe, dove, anche un solo bicchiere di… cultura, diviene preziosissimo. L’occasione è fornita dalle “Giornate Europee del Patrimonio 2021”, la più estesa e partecipata manifestazione culturale d’Europa: visite guidate, aperture straordinarie ed iniziative digitali, caratterizzano l’intero weekend di centinaia di luoghi in Europa.

In questo affascinante ed entusiasmante contesto, Casarano partecipa con una serie di iniziative che hanno il proprio centro di gravità nella chiesa di Santa Maria della Croce in Casaranello (che per l’occasione ha previsto un’apertura straordinaria dal 24 al 28 settembre).

Negli appuntamenti casaranesi, già purtroppo sold out da settimane, a conferma di quanto sia concreta e percepita la sete di appuntamenti come questi, venerdì 24 settembre avrà luogo la presentazione del libro di Cristina Martinelli: “Il Pitagorismo di S.M. della Croce”, moderato dal giornalista e filosofo Alberto Nutricati e con la presenza del sociologo Roberto Muci e dello storico dell’arte Giovanni Giangreco.

Domenica 26 verrà inaugurata la mostra d’arte del maestro Marcello Malandugno dal titolo “Umane sacralità”. La mostra (comunque visitabile già a partire dal 24 settembre), verrà presentata da due critici d’arte di primo piano come Cinzia De Rocco e Paolo Marzano e dal iconologo Francesco Danieli.

A chiudere il trittico di eventi, la performance artistica dal titolo “Il Santo” di Fabrizio Manco su musiche del duo Euterpe: Elisa Buffelli al flauto traverso e Federica Cataldi all’arpa.

«È bello ed è quasi commovente ricominciare ad occuparsi di eventi e di arte dopo i periodi bui di questa pandemia», ha dichiarato a “il Gallo” Cinzia De Rocco, una delle curatrici dell’intera manifestazione ed in maniera particolare, della mostra dell’artista Malandugno, «il riscontro pressoché immediato da parte del pubblico ci ha già ripagato dell’impegno profuso sino ad ora e siamo davvero mortificati di esser stati costretti a rifiutare le prenotazioni di tantissima gente che avrebbe voluto partecipare».

«L’auspicio, per gli eventi e le manifestazioni future», conclude De Rocco, «è che la cultura possa rimanere sempre estranea agli schieramenti politici; che possa sempre conservare quella trasversalità che è una delle caratteristiche fondamentali e rimanere patrimonio davvero di tutti».

Gli eventi, organizzati con la partecipazione dell’Associazione Archeo Casarano, dell’Associazione Casaranello e Presìdi del Libro e ufficializzati sul sito del Ministero dei Beni Culturali, hanno avuto il patrocinio della Città di Casarano e rispetteranno tutte le normative in materia di prevenzione della diffusione del virus Covid-19.

Antonio Memmi

Continua a Leggere

Appuntamenti

Giornate del Patrimonio a Casa Comi

Doppio appuntamento con Terra Somnia Editore a Palazzo Comi-Casa Museo di Lucugnano

Pubblicato

il

Terra Somnia Editore, la casa editrice fondata lungo l’asse Salento, Caserta e Napoli con l’intenzione di creare dei percorsi letterari artistici e poetici sarà ospite delle Giornate del Patrimonio che si svolgeranno nella frazione tricasina, presso Palazzo Comi-Casa Museo.

Sabato 25 settembre, dalle 18, con “Ekatomere, tra Decameron e pandemia” parteciperanno Paolo Miggiano e Brizio Montinaro.

Domenica 26, sempre dalle 18,  spazio a “Libertà: casa, prigione, esilio, il mondo” di Yassin AL-Haj Saleh.

SABATO 25 E DOMENICA 26 SETTEMBRE

 

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus