Connect with us

Appuntamenti

Terra Rossa d’Arneo: la lotta per la terra

Le occupazioni del 1949-1951 nelle voci dei protagonisti a cura di Paolo e Luigi Chiriatti

Pubblicato

il

Giovedì 4 gennaio a Veglie (Le) il Gal Terra d’Arneo  alle 18.00 (via Mameli – ingresso libero) ospiterà la presentazione del volume “Terra Rossa d’Arneo. Le occupazioni del 1949-1951 nelle voci dei protagonisti” (Kurumuny) a cura di Luigi e Paolo Chiriatti, un libro con doppio cd che raccoglie le testimonianze e ricostruisce i fatti dell’imponente movimento di lotta per la terra che si ebbe in Salento dal 1949 al 1951, attraverso le testimonianze dirette dei protagonisti di quella stagione. Con il curatore Luigi Chiriatti interverrà Dora Raho, docente di storia. Introduce Cosimo Durante, presidente Gal terra d’Arneo. Modera la giornalista Giorgia Salicandro.


IL LIBRO


L’opera indaga l’imponente movimento di lotta per la terra, culminato nelle occupazioni d’Arneo del 1949-51, in un racconto corale che, oltre la successione cronachistica, mira a offrire un vivo spaccato antropologico, letterario, iconografico e sonoro. Le interviste (raccolte in uno dei due dischi allegati), condotte da Luigi Chiriatti, restituiscono le voci dirette dei protagonisti di quella stagione: sindacalisti, politici e capipopolo, guida e punto di riferimento per migliaia di braccianti e contadini, che dell’affermazione di una nuova dignità alla vita avevano fatto l’obiettivo della loro esistenza. Il volume curato da Luigi e Paolo Chiriatti, si compone inoltre dei preziosi contributi storiografici di Vito Antonio Leuzzi, Remigio Morelli, Dora Raho, Mirko Grasso e Simone Giorgino e di un corpus di immagini tratto dalla mostra fotografica “Rosso d’Arneo. A 50 anni dalle lotte per la terra nell’Arneo” ideata e realizzata nel 2001 da Mario Vantaggiato.



DISCO UNO


Le interviste raccolte da Luigi Chiriatti

Dodici interviste, di cui si riportano solo gli stralci relativi alle occupazioni delle terre, fanno parte di una ricerca molto vasta e articolata sulla ricostruzione della storia contadina e operaia in Puglia attraverso le fonti scritte e orali, organizzata dalla sezione pugliese dell’Istituto Gramsci e coordinata dall’antropologa Miriam Castiglione. Sono stati ascoltati dirigenti sindacali, politici e capipopolo che con il loro operato, il loro senso etico, civile e politico furono guida e punto di riferimento per migliaia di braccianti e contadini. Un lavoro che costituisce un tassello fondamentale alla ricostruzione storica e antropologica dei fatti d’Arneo, perché affidato alle voci dei protagonisti, di quanti delle occupazioni delle terre e di un’affermazione di una dignità alla vita avevano fatto l’obiettivo della loro esistenza. Fra le testimonianze si annoverano quelle di Giuseppe Calasso; di Antonio Ventura, segretario della Confederterra; di Giovanni Leucci, segretario provinciale del Pci e del suo vice Gianni Giannoccolo; di Giorgio Casalino, segretario provinciale della Cgil; di Antonio Casaluce, segretario del Pci di Nardò; di Franco De Pace, militante socialista; di Lucia Malinconico, attivista e membro della segreteria nazionale della Cgil; dell’avvocato Fulvio Rizzo e dei capipopolo Cosimo Ingrosso e Vincenzo Aprile.


DISCO DUE


Terra Pane Lavoro.


Canti contadini d’amore e di lotta


Il disco “Terra pane e lavoro” è un viaggio musicale legato al mondo bracciantile e popolare del Salento, che va da fine Ottocento fino al movimento di occupazione delle terre del 1949-1951. Uno spaccato di testi e musiche che riprende alcuni momenti storici salienti e si dipana tra inni di lotta, protesta e canti sociali, fino a trattare temi quali le grandi guerre e l’emigrazione. Il lavoro discografico segue nella successione dei brani l’ordine temporale degli avvenimenti. Le voci di Rachele Andrioli, Antonio Castrignanò, Massimiliano De Marco, Dario Muci, Giancarlo Paglialunga e delle sorelle Gaballo, soliste e in coro, sono le protagoniste.


Appuntamenti

A Supersano si legge in Masseria

Un libro in Masseria: rassegna letteraria con tre appuntamenti in location d’eccezione

Pubblicato

il

Ritornano gli appuntamenti con la cultura targati Pro Loco a Supersano.

Le splendide  #masserie del territorio fanno da cornice alla rassegna letteraria Un Libro in masseria organizzata dalla Pro Loco Supersano con il patrocinio del Comune di Supersano. Con questa rassegna si vuole dare seguito a quanto fatto durante l’inverno passato con la rassegna realizzata all’interno del Museo del Bosco.

Si inizierà lunedì 6 luglio presso lo storico Casale Sombrino, con la presentazione dell’opera “Repùtu, Lamento funebre pe lle chiazze Salentine” del Prof. Giovanni Leuzzi che dialogherà con Alberto Marzo Maggio Presidente della Pro Loco Supersano.

Durante la serata sono previsti degli omaggi musicali a cura di alcuni componenti de “li ucci festival”.

La Masseria Pizzofalcone è la location scelta per presentare domenica 12 luglio  il libro “Sui banchi del Salento. La passione educativa di Ascla. Un’amicizia per il lavoro”.

Il volume presentato dagli autori Giuseppe Negro presidente dell’Ascla e dal giornalista Carmelo Greco ripercorre 20 anni di esperienza  nella formazione e nella cultura d’impresa effettuati nella provincia di Lecce.

L’ultimo appuntamento è previsto per domenica 19 luglio presso la masseria Le Stanzie dove sarà presentata l’ultima fatica del giornalista già direttore di Quisalento Roberto Guido, “In bici sui mari del Salento.Alla scoperta delle 20 spiagge più belle della Puglia” che dialogherà con la giornalista Giorgia Salicandro.

L’orario d’inizio per tutti gli appuntamenti è previsto per le 19,30.

L’ingresso è gratuito.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Estate di musica al Castello Volante

Corigliano d’Otranto: ritornano il Sei Festival e la rassegna Sei Young.Arrivano nel Salento Truppi, Napoli Segreta, Beatrice Antolini, Erica Mou, Inude, Les contes d’Alfonsina. Appuntamento con i Pixies rinviato al 2021

Pubblicato

il

TruppiNapoli SegretaBeatrice AntoliniErica MouInudeLes contes d’Alfonsina sono i primi ospiti confermati della quattordicesima edizione del Sei – Sud Est indipendente festival che si esibiranno tra luglio e agosto al Castello Volante di Corigliano d’Otranto.

Erica Mou

Dopo aver affrontato il lockdown con il format web #SeiACasa, il Festival pugliese ideato, prodotto e promosso da Coolclub, con la direzione artistica di Cesare Liaci, sostenuto dal Fus del Mibact, dalla Regione Puglia e da altri partner pubblici e privati, è costretto infatti a rivoluzionare la sua programmazione estiva viste le limitazioni imposte dai decreti anti Covid-19.

RINVIATO AL 2021 IL LIVE DEI PIXIES

Purtroppo, dunque, sarà rinviato di un anno l’atteso live dei Pixies in programma a Lecce il 29 agosto e promosso in collaborazione con Dna Concerti e Locus Festival.

La band statunitense si esibirà il 17 agosto 2021 sempre nel capoluogo salentino.

I possessori dei biglietti potranno chiedere il rimborso (entro 30 giorni – esclusi diritti di prevendita) o mantenere il proprio ticket e godersi il concerto tra un anno. Info seifestival.it.

CALENDARIO CONCERTI E INCONTRI

Il programma dei Sei Festival prenderà il via sabato 18 luglio con l’elettronica calda dalle tonalità soul e romantiche dei salentini Inude.

Inude

Domenica 19 luglio presentazione ufficiale di “Chapitre I” disco d’esordio del quartetto italo-francese di ispirazione manouche Les contes d’Alfonsina, in uscita per l’etichetta Dodicilune.

 Giovedì 6 agosto torna nel Salento la cantautrice Beatrice Antolini che presenterà, tra gli altri, i brani del suo ultimo album “L’AB” (La Tempesta Dischi).

Domenica 16 agosto appuntamento con “Napoli Segreta“, un viaggio sonoro attraverso mille Napoli diverse, condotto da Famiglia Discocristiana e DNApoli.

Martedì 18 agosto spazio al cantautore Truppi (nella foto grande in alto), uscito pochi mesi fa con 5, un Ep di cinque tracce che raccoglie collaborazioni con Calcutta, Veronica Lucchesi de La Rappresentante di Lista, Niccolò Fabi e Dario Brunori accompagnato da un libro di storie a fumetti edito da Coconino Press.

Giovedì 20 agosto in scena “Nel mare c’è la sete”, il nuovo spettacolo della cantautrice pugliese Erica Mou, ispirato al suo omonimo romanzo d’esordio (Fandango Libri).

Musica e letture si fondono sul palco come in un’unica lunga canzone, per raccontare una storia che riesce a diventare anche nostra.

Motta

Il Festival è realizzato in collaborazione con Vini GarofanoVestas Travel e Agenzia Tecnocasa Lecce – Via Taranto.

Media Partner: Radio WauRadio SonarRKOLe Rane e Sei tutto l’indie di cui ho bisogno.

Dopo la pausa forzata ripartono in estate anche le attività di SEIYoung, rassegna dedicata a giovani band e artisti Under 35, promossa sempre da CoolClub, in collaborazione con il Sei festival, con il sostegno di Mibact e di Siae, nell’ambito del programma “Per chi crea“.

Due gli appuntamenti previsti sempre al Castello Volante di Corigliano d’Otranto: sabato 25 luglio, in collaborazione con Molly Arts Live, concerto della band salentina “La Municipàl“; domenica 2 agosto il cantautore Motta presenterà con un live acustico il suo libro “Vivere la musica” (Il Saggiatore).

«Dopo un primo momento di smarrimento e stordimento», sottolinea il direttore artistico Cesare Liaci, «abbiamo deciso di riprendere a fare musica: prima sul web e ora, finalmente, anche dal vivo. L’esperienza di #Seiacasa è stata utile non solo per ascoltare e far ascoltare proposte fresche e vecchi amici del festival ma anche per approfondire e sviscerare una delle domande principali di questo periodo. Che fine faranno i live? Come organizzeremo i concerti seguendo le regole anticovid? Quindi», prosegue Liaci, «giocando con “Where is my mind?” titolo di una canzone simbolo dei Pixies abbiamo deciso di intitolare questa edizione del festival #whereismylive. I nostri live, i nostri concerti quest’anno saranno concentrati soprattutto sulle terrazze e nel fossato del Castello Volante di Corigliano d’Otranto. Una fortezza che, con tutte le dovute accortezze, ci terrà al sicuro dai pericoli della pandemia».

Continua a Leggere

Appuntamenti

Specchia: comizio di Antonio Lia

L’ex sindaco dà appuntamento in piazza del Popolo per domenica 5 Luglio

Pubblicato

il

Assemblea pubblica di Antonio Lia e organizzata da Fare – Specchia Futura.

Appuntamento domenica 5 Luglio alle ore 20, in Piazza del Popolo.

L’intervento in piazza del politico specchiese sarà trasmesso anche in streaming sulla pagina facebook “Fare – SpecchiaFutura“.

Per l’occasione, avvertono gli organizzatori, i presenti saranno tenuti alle dovute distanze e ad indossare la mascherina protettiva.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus