Connect with us

Appuntamenti

U Masciu va alla Svizzera e… a Tricase arriva Max dei Fichi d’India

Il Parzialmente Fico Max Cavallari ospite d’eccezione del Carnevale Tricasino

Pubblicato

il

Sarà Max Cavallari (Fichi d’India) l’ospite d’eccezione del Carnevale Tricasino.

Il simpaticissimo “Parzialmente Fico” sarà in piazza Cappuccini in occasione della grande sfilata del Martedì Grasso, il prossimo 5 marzo: dalle 18,30 divertirà grandi e piccini con il suo spettacolo sul carnevale.

Intanto entra nel vivo il Carnevale Tricasino – I masci de na fiata, la manifestazione carnascialesca giunta alla sesta edizione e definita originale e territoriale, in quanto, rievoca gli usi e i costumi di un tempo.

L’evento, nato nel 2014 per volontà di alcune associazioni poi confluite nel Comitato Carnevale Tricasino è sulla via della istituzionalizzazione.

Per la prima volta infatti è coordinato dalla locale Pro Loco, in collaborazione con la Città di Tricase, mentre la direzione artistica resta affidata all’associazione Tricasèmia, sin dalle prime edizioni vero motore sul piano organizzativo con il sostegno strutturale della Consulta delle associazioni. Avviato l’iter istituzionale, che porterebbe, questa manifestazione, dal prossimo anno, a divenire a tutti gli effetti il Carnevale della Città di Tricase: Tricasèmia ha comunicato che esponenti dell’amministrazione comunale, hanno invitato, gli istituti della città a partecipare a quella che è identificata come la festa carnevalesca tricasina.

Quello de I masci de na fiata è un carnevale che si basa principalmente sulle cosiddette masciate ricordando la modalità povera di festeggiare l’evento nel territorio tricasino, quando le maschere erano costituite da vecchi vestiti e stracci che venivano usati principalmente per coprire i volti e rendere il proprio aspetto misterioso, andando così a bussare nelle abitazioni e cantare stornelli goliardici e divertenti.

I “masci” venivano così accolti dalle famiglie che li ringraziavano, offrendo loro i dolci tipici e tradizionalmente casarecci.

Protagonista principale sarà ancora una volta U Masciu de Tricase, la maschera disegnata dall’artista Ilaria De Marco e che rappresenta con i vari simboli, l’intera città, richiamando gli aspetti tipici di ogni rione: dalla maranciana di Sant’Eufemia, ai paparussi di Tutino, passando per la cistareddha di Caprarica; poi la crita di Lucugnano, i cosi curti de Depressa, i pesci di Tricase Porto e soprattutto la cucuzza, simbolo principe della città.

Nelle precedenti edizioni, U Masciu si è fatto notare per varie situazioni: dalla ricerca de na zzita, al matrimonio con la sua innamorata. Quest’anno sarà in partenza per la Svizzera per motivi di lavoro, in quanto ancora disoccupato, proprio come fecero i nostri padri e i nostri nonni nel dopoguerra. La partenza, sarà scongiurata dalla volontà dei concittadini e soprattutto dai bambini, che in un mondo di… cartoni animati, chiederanno al Mago pancione di starnutire, esaudendo così il desiderio di far restare U Masciu nella terra natia. In questo modo entreranno in gioco i cartoni di una volta, tema parallelo dell’edizione 2019.

Oltre alle diverse associazioni e comunità parrocchiali, parteciperanno al Carnevale Tricasino anche i bambini dell’Istituto Comprensivo via Apulia che insieme alla Scuola Materna “Regina Pacis” e alla Fondazione “Tommaso Caputo” di Tricase, saranno protagonisti, principalmente della parata in maschera di giovedì 28 febbraio, che partirà da Corso Giulio Cesare per raggiungere Piazza Cappuccini e festeggiare così il carnevale con canti e balli di un tempo.

Oltre a quella del Giovedì Grasso vi saranno le parate di domenica 3 marzo con lo stesso percorso e quella del Martedì Grasso (5 febbraio) che partirà da Piazza Cardinale Giovanni Panico, dopo che U Masciu avrà fatto visita ai bambini del reparto di Pediatria dell’ospedale. L’orario di partenza delle parate è previsto per le ore 15.

A seguire, il consueto ritrovo in Piazza Cappuccini, il cabaret di Max Cavallari (start ore 18,30), la musica e la maxi festa in maschera, con le maschere dei cartoni di una volta che invaderanno la piazza.

L’evento sarà anticipato come al solito dalle masciate realizzate nei borghi: dopo gli appuntamenti a Sant’Eufemia (21 febbraio), Tutino (22 febbraio) a Depressa (23 febbraio) e Tricase Porto (24 febbraio) si prosegue (con inizio sempre alle ore 18) a Caprarica (25 febbraio), a Lucugnano, (questa sera) e a Tricase centro in Piazza Pisanelli (mercoledì 27).

PER TUTTI GLI APPUNTAMENTI DEL CARNEVALE NEL SALENTO CLICCA QUI

Appuntamenti

Tricase, “Via Apulia”: concertone di fine anno

In occasione della settimana nazionale della musica. I ragazzi si esibiranno in diretta streaming sul sito internet della scuola a partire dalle ore 19

Pubblicato

il

In occasione della settimana nazionale della musica si terrà il tradizionale concerto di fine anno dell’Orchestra dell’Istituto Comprensivo di Via Apulia. Ovviamente sarà nella cosiddetta “modalità – covid” vale a dire sfruttando le potenzialità della tecnologia ed evitando assembramenti e quindi qualunque rischio di potenziale contagio.

L’appuntamento, infatti, è rigorosamente in streaming sul sito internet istituzionale del “Via Apulia”, a partire dalle ore 19.

Ringraziando alunni, alunne e insegnanti la dirigente scolastica Rina Mariano ha spiegato: “Nonostante la situazione di emergenza che ovunque si sta vivendo ma che la scuola, luogo di incontro e di aggregazione, sta vivendo con maggiore evidenza, abbiamo voluto anche quest’anno non perdere l’occasione per il saluto finale. Il concertone di fine anno è un momento di festa in cui i ragazzi, insieme ai loro professori e alle loro maestre, danno saggio dei lavori prodotti nel corso dell’anno scolastico. Lo sarà anche quest’anno seppur in maniera diversa”.

La dirigente rivolge poi un pensiero “soprattutto ai ragazzi che terminano un ciclo di studi per passare nelle scuole medie o alle superiori”.

Continua a Leggere

Andrano

Anche ad Andrano è Maggio dei Libri

In diretta facebook sulla pagina di “Ci Vediamo in biblioteca”. Ricco calendario che quest’anno si prolungherà fino al 31 ottobre

Pubblicato

il

Il Comune di Andrano, nonostante il difficile periodo causato dall’emergenza sanitaria da Covid-19, che ha paralizzato qualsiasi attività, continua il percorso culturale attraverso l’organizzazione di un ricco calendario di eventi che si inseriscono nel manifesto de “Il Maggio dei Libri”.

Quella de “Il Maggio dei Libri” è una campagna nazionale, nata nel 2011, con l’obiettivo di sottolineare il valore sociale dei libri quale elemento fondamentale per la crescita personale, culturale e civile. Essa intende portare all’attenzione autori e libri diversi da quelli tradizionali per esplorare le nuove tendenze della lettura e della produzione letteraria.

Quest’anno, in via eccezionale, gli eventi de “Il Maggio dei Libri” potranno continuare fino al 31 ottobre 2020.

Gli eventi saranno gestiti direttamente dallo staff di “Ci vediamo in Biblioteca”, organizzazione di volontari che opera, ormai da diversi anni, nella Biblioteca “Don Giacomo Pantaleo”, organizzando incontri d’autore, laboratori creativi e spettacoli teatrali, con il patrocinio ed il supporto dell’amministrazione comunale.

Il programma è stato registrato nella banca dati de “il Centro per i Libri e la Lettura”, Istituto autonomo del “Ministero per i beni e le attività culturali e il turismo”, che dipende dalla “Direzione Generale Biblioteche e Istituti Culturali”, che coordina la predetta iniziativa culturale, coinvolgendo numerosi enti. L’iniziativa del Comune di Andrano ha ottenuto il patrocinio degli organizzatori.

“Ci vediamo in biblioteca” ed il Comune di Andrano arricchiscono con questo manifesto culturale un impegno iniziato sin dall’inizio del lockdown. Infatti, i difficili mesi non hanno bloccato i propositi culturali degli organizzatori che hanno promosso e realizzato più di tre eventi a settimana, tra presentazioni di libri, conferenze (non sono mancate quelle di approfondimento sulla difficile situazione che stiamo vivendo) e laboratori creativi.

Gli eventi de “Il Maggio dei Libri” – così come è stato fatto per quelli passati – verranno trasmessi sulla pagina facebook di “Ci vediamo in Biblioteca”.

Si parte quest’oggi con la presentazione degli albi illustrati di Adela Turin da parte di Anna Rita Pantaleo.

Domani, martedì 26 maggio, Roberta Pappadà presenterà il libro  “Il Meteo visto da qui” (Kurumuny Edizioni).

Continuando, rispettivamente il 27 ed il 28 maggio, saranno presentati “Per sempre tuo, Cirano” di Vincenzo Arena (I libri di Icaro) e “La pietra insanguinata” di Lorenzo di Lauro (Edizioni Milella).

Il 29 maggio sarà il turno di “Dalle teorie antisemite alla Shoah. L’Olocausto in pillole” di Donato Maglio (Edizioni Akademos). “Incontri a Sud Est” di Rita Rucco (Edizioni Milella) occupa la data del 30 Maggio.

Il 31 maggio, sarà la volta di “Pellegrino tra gli stormi” di Carlo Alberto Augieri (Edizioni Milella).

Da rimarcare la partecipazione anche di Paolo Borrometi, giornalista sotto scorta a causa di numerose minacce di stampo mafioso, con il suo “Il sogno di Antonio” (Edizioni Solferino)  l’11 Giugno 2020.

Sono stati inseriti nel calendario due altri eventi: la “Maratona Virgiliana” (lettura integrale de “l’Eneide” di Virgilio) del 5 settembre e la rassegna letteraria “Dal secolo all’eternità”, che racconterà gli scrittori Isaac Asimov, Gesualdo Bufalino, Charles Bukowski e Gianni Rodari.

Gli ultimi due appuntamenti verranno trasmessi alle ore 19, tutti gli altri menzionati inizieranno alle ore 19,30.

Il sindaco Salvatore Musarò

Teniamo moltissimo alla promozione culturale e, sin dal nostro insediamento di un anno fa, abbiamo deciso di impegnarci, programmando eventi culturali di vario genere. Ringrazio ancora il gruppo di “Ci vediamo in Biblioteca” per il loro servizio prezioso”, commenta il sindaco di Andrano, Salvatore Musarò, “Il Maggio dei Libri è una delle tante offerte culturali che continueremo a  promuovere”.

Il periodo difficile non ci ha impedito e non ci impedirà di dare linfa alla vita culturale della nostra comunità”, gli ha fatto eco il consigliere delegato alla cultura, al turismo ed al rapporto con le associazioni, Donato Accoto, “il Maggio dei libri è un fitto calendario di appuntamenti di grande spessore e, sin d’ora, intendo ringraziare, a nome mio e dell’amministrazione comunale, tutti coloro che hanno offerto la loro disponibilità. L’impegno è quello di qualificare, attraverso l’aiuto di tutti, il nostro Comune con offerte culturali serie e ben strutturate. Ringrazio, dunque, “Ci vediamo in Biblioteca” e tutte le Associazioni che collaborano. Vi aspettiamo sulla pagina facebook di Ci vediamo in Biblioteca”.

Continua a Leggere

Appuntamenti

In bici sui mari del Salento

Dal libro alla strada: ciclotour in sicurezza alla scoperta delle bellezze del territorio

Pubblicato

il

Sicuro è il Salento, in bici ancora di più.

L’occasione del lancio della nuova guida “In bici sui mari del Salento – Alla scoperta delle 20 spiagge più belle della Puglia”, scritta dal giornalista Roberto Guido (Ediciclo editore), previsto per giovedì 28 maggio, sarà anticipata da un ciclotour, una sorta di road movie, alla scoperta delle bellezze del territorio e per celebrare il turismo slow in collaborazione con Caroli Hotels.

Dalle pagine della guida alla strada, per rivivere in quattro tappe e rigorosamente in bicicletta, alla Jovanotti maniera tanto per intenderci, le emozioni raccontate sapientemente da Guido.

Un’iniezione di energia e speranza, insomma, per partire e ripartire.

All’insegna del turismo lento, si tratta un’opportunità per ampliare l’offerta turistica del Salento anche in bassa stagione, ideale per la ripartenza post- Covid 19, perchè la bicicletta è il mezzo ideale per mantenere il distanziamento fisico.

«Tour come questi», sottolinea Guido, «sono sempre su strade e sentieri poco trafficate e toccano luoghi scarsamente affollati, scoprendo le piccole meraviglie del Salento. Quindi una vacanza in sicurezza che di questi tempi non è poco. Bisogna trasformare i limiti in opportunità: bellezza e sicurezza viaggiano insieme in una suggestione perfetta».

Caroli Hotels promuove il cicloturismo dal tempo del rilancio della Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese (di cui si parla in un altro libro di Roberto Guido del 2018).

La prima tappa del road trip sarà Lecce-Otranto (58,1 Km). Alberto Guido, negozio di bici, è lo sponsor tecnico.

IL LIBRO

Dal 28 maggio in libreria. Pedalando alla scoperta delle 20 spiagge più belle della Puglia, un percorso gravel di 250 chilometri tra strade e sentieri in riva al mare.

Scogliere maestose, insenature selvagge, lunghe spiagge bianche, calette da sogno, piscine naturali nella roccia, baie al cospetto delle storiche torri di guardia: è assai variegato il viaggio in bici lungo la costa del sud della Puglia, 250 chilometri di litoranea tra strade e sentieri in riva al mare.

Il Salento è una penisola di tesori circondata da un mare dai colori cangianti, dal turchese al blu mediterraneo, dall’azzurro intenso al verde smeraldo.

In uno straordinario percorso gravel si possono scoprire le spiagge più belle del Sud, fra storia e natura, raccontate con tutte le istruzioni per l’uso, per raggiungerle agilmente in bici e fare bagni da sogno. Non c’è da aspettarsi perfette piste ciclabili né tantomeno attrezzati percorsi con precisa segnaletica: il viaggio nel Salento è tutto una sorpresa e la strada da imboccare è quella dell’avventura.

Pedali e Salento, non c’è binomio più azzeccato”, scrive nell’introduzione Sebastiano Venneri, responsabile Turismo Legambiente.

(pag. 168, euro 14,50, isbn 8865493232 – Collana Ediciclo Pocket)

 

ROBERTO GUIDO

Pugliese doc, è giornalista di professione e cicloesploratore per passione.

Cronista al Quotidiano di Lecce, Brindisi e Taranto dal 1979 al 1998, nel 2000 ha fondato e diretto fino al 2017 quiSalento, la guida estiva di eventi e cultura popolare salentina.

È autore della guida “Le 50 spiagge più belle del Salento” (Edizioni Guitar, 2017) e di “Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese” (Ediciclo Editore, 2018).

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus