Connect with us

Appuntamenti

“Una perdita di tempo festival” a Ruffano

Questa sera in piazzetta Giangreco in una versione diversa e straordinaria

Pubblicato

il


Torna a vivere il centro storico di Ruffano con Una perdita di tempo festival, festival di giovani artisti indipendenti, quest’anno in una versione diversa e straordinaria, sempre seguendo il filo rosso del tema Radici, che si terrà sabato 10 settembre a partire dalle 19.00 in Piazzetta Giangreco.





Una perdita di tempo festival, quest’anno alla III edizione, nasce dalla mente di un gruppo di ragazzi giovanissimi, che per quest’edizione straordinaria sono affiancati dalla collaborazione con ODV KAIROS e il Comune di Ruffano.









Gli artisti che hanno risposto alla call indetta nei mesi scorsi attraverso i social, hanno partecipato a diversi laboratori e, perdendo tempo, hanno idealizzato la rivalorizzazione di un “luogo del tempo perduto” attraverso la loro arte. Nella serata conclusiva del Festival, a partire dalle ore 19.00 avranno luogo in Piazzetta Giangreco le OFFicine LABoratoriali, laboratori sul perder tempo attraverso il tema di questa edizione, curate da Pamela Maglie, Lupiae Comix ed il collettivo UPDT. In concomitanza con l’evento si svolgerà un dibattito di strada Genius Loci a cura di ODV Kairòs.





Diversi i giovani artisti indipendenti, per le varie categorie artistiche:




Per il teatro, Il canto di Euridice, scritto ed interpretato da Anna Ronga e musicato da Gioele Nuzzo e il Reading teatrale di Dallo Stadio di Torrepaduli, scritto da Roberto Molentino e portato in scena da Giovanni Bisanti alla voce e Alessandro Ferrari alla chitarra.





Per la musica, Il tempo di Morfeo, esibizione ed interpretazione di diversi brani al pianoforte, di Pierluigi Ronga e SENZADUBBIO live, esecuzione di brani inediti di Biagio Torsello.





Diverse gli allestimenti artistici : Live Painting a cura di Lupiae Comix, Tempesta e incendio di Claudia Manco, Abiti di Matita di Marina Valente, Abbraccia le tue radici di Martina Guglielmo, Moon Sword Saga di Ludovica Brocca, Dolòre di Alberto Passaseo, Beauty in the dark, con l’opera principale Ave Roche sanctissime, di Manuel Giaccari, Non sono una fotografa ma… di Roberta Margarito?





Una jam session, la ROOT-JAM, a cura di tutti gli artisti di UPDT e aperta a tutti coloro che vogliano unirsi, concluderà la serata.


Appuntamenti

Presicce-Acquarica “Nella nuova epoca”

Appuntamento al castello medievale con il libro di don Luca De Santis

Pubblicato

il

La Pandemia non ha aperto le porte ad una nuova epoca, come in molti hanno creduto. Ha avuto l’esclusivo merito di rivelare problemi sociali ed economici già esistenti e in alcuni casi li ha accentuati.

È questo il filo argomentativo che segue don Luca De Santis, docente presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma e presso la Pontificia Università Lateranense e autore del libro “Nella nuova epoca. Riflessioni post pandemiche su politica, famiglia e Chiesa”.

Libro che verrà presentato domani, venerdì 30 settembre, alle ore 18e30 presso il Castello Medioevale di Presicce-Acquarica.

Con l’autore dialogherà Luana Prontera, giornalista del Nuovo Quotidiano di Puglia. L’evento è organizzato da Azione cattolica con il patrocinio del comune. La riflessione si snoderà lungo i nodi dei problemi emersi nel periodo post pandemico.

Per due anni sono state imposte norme che hanno cambiato radicalmente le abitudini delle persone, limitandole nell’esercizio delle proprie libertà personali.

Siamo stati chiusi in casa, ci è stato detto quando potevamo camminare e come vestirci, cose giustissime per affrontare una pandemia ma da questo punto di vista abbiamo scoperto un vuoto normativo che deve essere colmato, per evitare che decisioni del genere siano imposte per cose meno importanti o arbitrarie”.

Quello di domani sarà un viaggio nel pensiero filosofico ma anche nell’attualità dei nostri giorni. Una riflessione ampia su criticità e necessità emerse a seguito dei difficili anni che connotano quest’epoca.

Continua a Leggere

Appuntamenti

A Leuca il 1° convegno regionale di “Riabilitazione implantare nell’era digitale”

Appuntamento all’hotel Terminal nelle giornate di venerdì 30 settembre e sabato 1 ottobre

Pubblicato

il

Venerdì 30 settembre e sabato 1° ottobre l’Hotel Terminal di Leuca ospiterà il 1° Convegno Regionale di “Riabilitazione implantare
nell’era digitale”.

L’evento formativo, organizzato dall’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore ‘Don Tonino Bello – Nino Della Notte’ di Tricase-Alessano-Poggiardo, è patrocinato da Regione Puglia, Provincia di Lecce, Comune di Castrignano del Capo, CAO (Coordinamento Albi Odontoiatri), ANDI (Associazione Nazionale Dentisti Italiani), AIO (Associazione Italiana Odontoiatri), AIDI (Associazione Igienisti Dentali Italiani), UNID (Associazione Nazionale Igienisti Dentali), ANTLO (Associazione Nazionale Titolari di laboratorio Odontotecnico), ICC (Italy Continuing-Education Club) AIDI-PRO (Igienisti Dentali Italiani Associati per la Professione).

È un importante convegno di carattere regionale, quello che si terrà all’Hotel Terminal di Santa Maria di Leuca. In cui si discuterà degli sviluppi digitali nell’ambito della riabilitazione implantare.

Sarà occasione di confronto per i tecnici del settore e momento fondamentale di crescita e apprendimento per gli studenti dell’indirizzo ‘Odontotecnico’ nell’ambito delle Arti Ausiliarie delle professioni Sanitarie.

Nella foto la conferenza stampa di presentazione che si è tenuta presso la Sala Stampa della Provincia di Lecce a Palazzo Adorno.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Carly Paoli, concerto-evento a Poggiardo

La soprano di origini salentine, dopo aver incantanto intonando “God save the King” e l’Inno di Mameli prima di Italia-Inghilterra, torna nel “suo” Salento

Pubblicato

il

Carly Paoli, soprano di origini salentine, papà inglese e mamma leccese, torna nel “suo” Salento.

Sarà infatti a Poggiardo con un concerto-evento, in programma mercoledì 28 settembre, in piazza Giovanni Paoli II dalle ore 21 (ingresso libero).

Di scena le più importanti sonorità d’autore ed i più grandi successi della musica internazionale interpretati dal soprano di origini salentine che si è di recente dichiarata “innamorata della pizzica”.

Così come è “innamorata” della Puglia: possiede una villa a Gagliano del Capo, che considera il suo “pezzo di paradiso”.

Ad avviarla alla musica, quando era soltanto una bambina, fu lo zio Luigi Paoli, fisarmonicista di Spongano, che la portava a cantare con lui durante le feste di paese.

Di recente l’abbiamo vista in tv: con la sua voce, potente e melodiosa, ha aperto la partita Italia-Inghilterra della Nations League a San Siro, cantando gli inni di entrambe le Nazioni e vestendo prima la maglia dei Tre Leoni e poi quella azzurra.

Un’emozione unica per Carly, soprano dal cuore metà italiano e metà inglese, che ha conquistato gli spettatori presenti allo stadio e quelli davanti alla Tv.

La sua grande passione per la musica lirica, nata fin da piccolissima, l’ha portata a cantare insieme ad Andrea Bocelli e a esibirsi davanti alla famiglia reale. In occasione della partita Italia-Inghilterra, come detto, ha avuto anche l’onore e l’onere di intonare per la prima volta, in una partita internazionale, dopo la morte della regina Elisabetta, la nuova versione dell’inno inglese: “God Save the King”.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus