Connect with us

Appuntamenti

Zeromeccanico riporta Babele a teatro

Pubblicato

il

Un melting pot di linguaggi artistici e di condivisione. Questo è “Babele – Festival Multidisciplinare d’Emergenza”, manifestazione organizzata a Gallipoli dal 7 al 17 settembre da ZeroMeccanico Teatro, giunta quest’anno alla terza edizione, con il patrocinio del Comune di Gallipoli – Assessorato alla Cultura, promossa dal consiglio regionale della Puglia nell’ambito dell’avviso pubblico “Futura – La Puglia per la Parità”, con la collaborazione di parco Gondar e la direzione artistica di Ottavia Perrone e Francesco Cortese.


Per una settimana la Città Bella, dal centro storico agli spazi del Parco Gondar, sarà sinonimo di pluralità, possibilità, scambio e confronto.


L’arte che si esprime in un dialogo costante tra luoghi e persone, mediante una molteplicità di ricerche e sperimentazioni, inglobando la collettività e accogliendo una molteplicità di linguaggi, dal teatro alla musica e alle arti visive, attraverso spettacoli, performance, talk e mostre.


Un festival che funziona da catalizzatore culturale capace di mettere insieme artisti, pubblico e territorio, in una visione di necessità reciproca.


L’arte e la bellezza strumenti per dare vibrazioni alla città, tra spettacoli teatrali, incontri e momenti di riflessione condivisi, azioni interattive per tutte le età.


Porre le pratiche artistiche al servizio delle persone, offrire luoghi di espressione protetti, stimolare, processi socio-culturali di comunità, indagare il contemporaneo e attraversare il presente: questo e tanto altro vuole centrare Babele – Festival Multidisciplinare d’Emergenza, che all’interno della programmazione ha un focus dedicato al “femminile plurale” grazie a “Futura – La Puglia per la Parità”, Avviso pubblico promosso dal Consiglio regionale della Puglia.


Di seguito, il programma completo di Babele – Festival Multidisciplinare d’Emergenza.


Giovedì 7 settembre in Piazzetta Tellini – Ore 19 – Ingresso gratuito.


Ad aprire il Festival Steli, una produzione di Stalker Teatro. Un intervento urbano interattivo, un gioco emozionante adatto a tutto il pubblico, un’installazione/performance dal forte impatto visivo e musicale. Partendo dall’idea di “abitare” i luoghi del quotidiano, i performer con la collaborazione degli spettatori creeranno un’originale costruzione scenica, un’architettura ambientale essenziale, colorata e partecipata. Gli spettatori si ritroveranno così catturati in una sorta di happening, evento unico e irripetibile che fonde gli elementi della creazione artistica e del gioco collettivo, del rito comunitario e della festa.


Sabato 9 settembre parco Gondar – Ore 20.30 – Ingresso gratuito


“Let My Body Be!” una performance site – specific a cura di Chiasma (Roma)


Una azione corale ideata dal coreografo e artista visivo Salvo Lombardo. La performance parte dal desiderio di riposizionare i corpi e il loro farsi presenza e azione incarnata al centro della scena del mondo per ricominciare a pensare la corporeità come espressione del proprio diritto alla cittadinanza, del proprio desiderio di essere-sociale. Lo spettacolo rientra nel programma di “Futura – La Puglia per la Parità”. Nel corso della serata diversi gli spazi riservati alle mostre di arti visive. Al termine dello spettacolo seguirà dance floor.


Domenica 10 settembre al parco Gondar – Ore 20.30 – Ingresso 5 euro.


Principio Attivo Teatro porta in scena Preghiera del Mattino. Ogni mattino, nella tradizione ebraica, si ringrazia il Signore, re del mondo, per molte cose importanti. Uno di questi ringraziamenti prevede una formula diversa se a pronunciarla è un uomo o una donna. L’uomo ringrazia il Signore per non averlo fatto nascere donna, la donna abbozza, nella preghiera dice: grazie per avermi fatta nascere “secondo la tua volontà”. La donna nell’Antico testamento” spesso non ha neppure un nome e spesso subisce torti o violenze che vengono riferiti senza soffermarcisi troppo, come fatti accessori o inevitabili. Come se il messaggio, il senso alto, reclamassero qualche piccolo sacrificio, qualche piccolo torto di servizio, in nome di qualcosa di più grande e più importante, che non può avere occhi e attenzione per tutti. La serata rientra nell’ambito dell’Avviso pubblico “Futura – La Puglia per la Parità” del Consiglio regionale della Puglia.

Venerdì 15 settembre Museo Civico “Emanuele Barba” – Ingresso gratuito


Il Festival si sposta all’interno del contenitore culturale di via Antonietta De Pace.


Wonder’s Echo è un’esperienza di scoperta e conoscenza della storia delle collezioni di uno dei musei più antichi del Salento. Una stanza delle Meraviglie con uno scheletro di balenottera, oggetti vari, dipinti, volumi antichi rari e di pregio! Un percorso ricco di riferimenti, stimoli visivi e sonori, sulla storia, sui personaggi illustri e sui tanti reperti che sono custoditi nel Museo.


Dalle 19 alle 24 “L’eco della meraviglia” accompagnerà i visitatori attraverso una sonorizzazione anche in lingua inglese. Realizzata in collaborazione con 34°Fuso Aps, l’iniziativa rientra nelle attività previste dal progetto “Gallipoli. Qui dove finisce il mare e inizia la terra” finanziato dal Fondo Cultura del MiC. Info: 0833264224 museoecultura@comune.gallipoli.le.it


Sabato 16 settembre Parco Gondar – Ore 20.30 –  Ingresso gratuito


“Scopriti” è l’ultimo lavoro editoriale di Giulia Zollino, educatrice sessuale e content creator.


Un talk con l’autrice per parlare del corpo femminile, da sempre un crocevia di battaglie e rivendicazioni. Fin da piccole, alle donne viene chiesto di aderire a certi standard di bellezza, che presuppongono un corpo magro, depilato e perennemente giovane. Si insegna loro a dire sempre «sì», a essere accoglienti, accondiscendenti, accudenti, specie nei confronti dei maschi. E poi a stare composte, coperte, a non occupare spazio e a non alzare la voce. Giulia Zollino ha vissuto questa educazione, poi però, ha incontrato il femminismo ed è stato amore a prima vista. La serata continua con il Dj Set a cura di Rebecca Wilson.


Domenica 17 settembre Parco Gondar – Ore 20.30 –  Ingresso 5 euro.


Giornata di chiusura per la terza edizione di Babele – Festival Multidisciplinare d’Emergenza. Appuntamento con la prima di Mondo Sorcio, produzione ZeroMeccanico Teatro di e con Francesco Cortese. In uno scenario compresso tra video game e reality, si svolge la storia di Lorenzo, quarantenne di provincia alle prese con una vita, a suo dire, anonima e alla disperata ricerca di fama. Attraverso un dialogo serrato con una entità superiore che governa lo show, Lorenzo snocciola le contraddizioni di una intera generazione. È la storia di un riscatto atipico: giusto perché oltrepassa la sua comfort zone e si mette alla prova, sbagliato perché non ha considerato il prezzo da pagare.


Dal 9 al 17 settembre all’interno di Parco Gondar alle arti performative si mescolerà la ricerca visiva di alcuni tra i più interessanti artisti del territorio.


Sarà possibile visitare una mostra realizzata sotto la curatela di Massimo Pasca e con le opere esposte di Gabriele Benefico, Laurenji Bloom, Giulia Crastolla, Enzo De Giorgi, Marta Lagna, Massimo Pasca, Riccardo Puntillo.Info e prenotazioni: 3483819266 –zeromeccanicoteatro@gmail.com


ZeroMeccanico Teatro opera sul territorio pugliese dal 2013, con un progetto artistico fondato sul rapporto osmotico tra il materiale umano, emergente in fase laboratoriale, e la messa in scena, incavo in cui risiede il fulcro della ricerca: interrogarsi e interrogare circa le dinamiche sociali, estrarre l’essenziale e raccontarlo con un linguaggio la cui grammatica è in costante divenire.


Le principali aree di azione di ZeroMeccanico riguardano: laboratori, produzioni teatrali, festival. Da nove anni è attivo “MòVIMENTO, laboratorio teatrale permanente per bambini, ragazzi e adulti”; dal 2017 al 2020 si svolgono le rassegne indipendenti “ContaminAzioni” e “Piccole ContaminAzioni”. Nell’estate 2021, si avvia “AGORART” rassegna esperienziale per le nuove generazioni, con il sostegno del Comune di Gallipoli. Nel 2021, nasce la prima edizione di “Babele | Festival multidisciplinare d’emergenza”. Nel 2022 si struttura il progetto “Babele, linguaggi contemporanei”, un percorso per accorciare le distanze tra artisti, pubblico e spazi urbani, che si realizza attraverso Babele Off, rassegna indipendente e il Festival. Nel 2019 cura, per il Comune di Gallipoli, la direzione artistica del Gallipoli in Poesia Festival. Uno spazio particolare è dedicato a percorsi e progetti in collaborazione con le scuole in favore di bambini e ragazzi, e con enti pubblici e privati a sostegno di persone con disabilità psichica e sensoriale.


Appuntamenti

Per un Salento Circolare

Avviato il progetto: transizione ecologica, creazione di reti, pratiche sostenibili. Il calendario degli appuntamenti con tappe a Lucugnano di Tricase, Cutrofiano, Castrignano de’ Greci e Zollino

Pubblicato

il

Progettare il futuro sostenibile delle imprese artigiane protagoniste dell’industria culturale.

Sono partiti i tavoli di co-progettazione del progetto “Per un Salento Circolare” organizzati da Confartigianato Imprese Lecce, in partenariato con il Dipartimento di Scienze umane e sociali di Unisalento e il CETMA Centro di Ricerche Europeo di Tecnologie Design e Materiali.

Il progetto, cofinanziato dal Ministero della Cultura nell’ambito della misura “Capacity building” per gli operatori della cultura per gestire la transizione ecologica, mira ad accompagnare le imprese del Salento nel processo di conversione ecologica su cui dovranno misurarsi quanto prima.

Il progetto – che durerà due anni – prevede l’organizzazione di focus incentrati sul rafforzamento della consapevolezza degli operatori rispetto alle sfide della transizione ecologica, con attività di diffusione di buone prassi, di promozione e di creazione di reti e comunità di pratiche sostenibili.

Dalla gestione dei rifiuti alla produzione dei gas serra, dal consumo di risorse energetiche ai trasporti, fino al riuso dei materiali e degli scarti, ogni aspetto legato alla transizione green sarà oggetto di un’assistenza tecnico-specialistica su misura, dedicata alle imprese coinvolte già in questa prima fase di progetto, grazie al team di professionisti che il partenariato metterà a disposizione.

L’azione si articolerà in due fasi: una prima di BarCamp (due mesi) orientata alla conoscenza del campo d’azione e alla ricognizione dei bisogni delle imprese, e una seconda di Sustainability Shop (quattro mesi) dedicata all’empowerment diretto (consapevolezza) degli attori.

I BarCamp sono tavoli di co-progettazione per la conversione ecologica degli eventi e delle imprese.

Dopo i primi appuntamenti di febbraio ecco il programma per questo mese: il 6 marzo è previsto l’incontro dal tema “Riti e tradizioni” presso Casa Comi, Lucugnano; il 13 marzoDesign e artigianato” presso l’Innovation Hub Fratelli Coli Technologies, Cutrofiano; il 20 marzoArte, cinema e teatro” all’interno del Palazzo Baronale de Gualtieris, a Castrignano dei Greci; il 27 marzo “Musica”, Laboratorio urbano To Kalo Fai Zollino. (info: www.confartigianatolecce.it).

I Sustainability Shop, invece, sono previsti nella seconda parte del progetto e sono sviluppati per generare l’incontro tra le competenze specialistiche degli esperti e le domande che su queste tematiche emergono “dal basso”, ovvero dagli operatori e dalle persone sul territorio.

«L’obiettivo del progetto», spiega il segretario di Confartigianato Lecce Emanuela Aprile, «è la definizione e messa in opera di un modello virtuoso, di un cantiere di comunità per la transizione ecologica dove far dialogare scienza, arte, imprese e governance pubblica».

Continua a Leggere

Appuntamenti

Gli stati generali a 5 Stelle

Riunione provinciale del MoVimento 5 Stelle in programma venerdì 1° marzo presso l’Ecoresort Le Sirenè a Gallipoli. Il coordinatore provinciale Iunio Valerio Romano chiama a raccolta i «Gruppi territoriali, vero laboratorio di idee, proposte, confronto e dibattito diretto». Saranno presenti anche il coordinatore regionale on. Leonardo Donno, il vice presidente M5S sen. Mario Turco, l’europarlamentare on. Mario Furore, il sen. Antonio Trevisi, il vice presidente del Consiglio regionale pugliese Cristian Casili e tutti i consiglieri comunali M5S della provincia

Pubblicato

il

«Un’occasione per confrontarsi e dialogare sul lavoro svolto dai Gruppi territoriali e dall’intera comunità pentastellata in provincia di Lecce nel corso di quest’ultimo anno e dei tanti progetti futuri».

Così il coordinatore M5S per la provincia di Lecce (già senatore) Iunio Valerio Romano (nella foto in alto) presenta la riunione provinciale 2024 del MoVimento 5 Stelle, aperta a tutti gli iscritti e simpatizzanti, in programma venerdì 1° marzo, dalle 17,30, a Gallipoli, presso l’Ecoresort Le Sirenè.

L’incontro vedrà la partecipazione, oltre che del coordinatore regionale on. Leonardo Donno, del vice presidente M5S sen. Mario Turco, dell’europarlamentare on. Mario Furore, del sen. Antonio Trevisi, del vice presidente del Consiglio regionale pugliese Cristian Casili e di tutti i consiglieri comunali M5S della provincia.

«La riunione», scende nei particolari Romano, «è finalizzata al dialogo e al confronto con i partecipanti, che potranno intervenire portando il loro costruttivo contributo in termini di esperienza e proposte anche con riguardo alle prossime elezioni amministrative del giugno 2024, che vedrà coinvolti 28 Comuni salentini, compreso il capoluogo».

«Inoltre», sottolinea il coordinatore pentastellato, «in vista delle prossime elezioni Europee, è stata avviata dai vertici nazionali un’ampia attività di coinvolgimento nella scrittura del programma di tutti gli under 36 del MoVimento, chiamati a elaborare un pacchetto di proposte aventi come obiettivo quello di migliorare il destino dei giovani cittadini europei su cinque temi chiave, particolarmente rilevanti per il mondo giovanile, ovvero lavoro, ambiente, diritti e benessere, innovazione e intelligenza artificiale, orientamento. Dall’altra parte, la comunità dei Gruppi territoriali, che coinvolge oltre 25 mila persone su tutto il territorio nazionale, anche con l’eventuale supporto di cittadini e realtà civiche locali, è stata a sua volta invitata a contribuire alla stesura del programma, elaborando idee e proposte su 3 temi chiave per le politiche europee, quali l’Unione europea e la sfida della pace, l’intelligenza artificiale e il lavoro, l’agricoltura e l’ambiente».

«Il MoVimento 5 Stelle», conclude Iunio Valerio Romano, «ha progettato, da qualche tempo ormai, un rafforzamento della propria azione politica sui territori, favorendo la nascita dei Gruppi territoriali, vero laboratorio di idee, proposte, confronto e dibattito diretto. La riunione provinciale darà, dunque, modo di operare un riscontro del lavoro svolto, per affinare e potenziare un metodo che garantisca sempre più uno sviluppo collegiale e democratico dell’azione sui territori».

Continua a Leggere

Appuntamenti

Incontri d’autore, a Tricase Chiara Verardi

Sabato 2 marzo, dalle 18, nella sede Liquilab, la presentazione del romanzo “La casa sulla ferrovia”

Pubblicato

il

Per la rassegna incontri d’autore di Liquilab arriva a Tricase Chiara Verardi per la presentazione del libro “La Casa sulla ferrovia”.

All’incontro, in programma sabato 2 marzo, nella sede Liquilab, in Piazza Dell’Abate dalle 18, dialogherà con l’autrice Ornella Ricchiuto, ricercatrice in antropologia culturale.

Chiara Verardi è nata a Novoli nel 1962. Insegna matematica e fisica presso il Liceo Artistico e Coreutico “Ciardo-Pellegrino” di Lecce.

Ha Pubblicato: “A Oriente. Diari di viaggio in Siria, Albania, Turchia, Terra Santa“, Edizioni Esperidi, agosto 2020; una silloge poetica dal titolo: “La luce oltre il buio“, all’interno dl volume dal titolo “Vortice“, pubblicato da Aletti Editore nel 2020. Ha scritto, inoltre, racconti autobiografici inediti.

La casa sulla ferrovia” è il suo primo romanzo e narra la storia di una famiglia come tante altre che sin dal primo dopoguerra passa attraverso vicissitudini molteplici legate alle difficoltà economiche e sociali del periodo.

La guerra, gli amori, l’emigrazione, tutto ruota attorno ad una casetta costituita solo da tre stanze che dava sulla linea ferroviaria.

Non vi erano muri di recinzione ed era facile uscire ed attraversare direttamente i binari.

I ritmi delle giornate erano scanditi dagli orari dei treni. La sera quando passava l’ultima littorina delle ore 20 si chiudeva la porta per andare a dormire e la mattina si poteva regolare la sveglia con il primo convoglio delle sei. La protagonista del romanzo è Lucia, una donna che fino all’ultimo momento della sua vita sorride e continua a lottare per vivere con coraggio e dignità pur dovendo sopportare tante tribolazioni e dolori che subisce con pazienza e accettazione.

Ingresso libero e gratuito, consigliata la prenotazione del posto.

Liquilab 348 3467609 – infoliquilab@gmail.com

 

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus