Connect with us

Attualità

La Maglie-Leuca bomba ecologica?

SS275: il deputato salentino Diego De Lorenzis (M5S) presenta una interrogazione parlamentare per chiedere chiarimenti sulle discariche mai bonificate che interessano il percorso della strada

Pubblicato

il

Sotto la lente del deputato De Lorenzis (M5S) finiscono le discariche mai bonificate scoperte dalla Guardia di Finanza che interessano il percorso della strada. Presentata una interrogazione per chiedere chiarimenti al Governo Renzi.

Diego De Lorenzis,  deputato del M5S

Diego De Lorenzis, deputato del M5S

Nei territori dei Comuni di Tricase e Alessano sono state scoperte dagli uomini della Guardia di Finanza alcune discariche e depositi di rifiuti, in esercizio tra gli anni ’80 e ‘90, attualmente esaurite e mai bonificate, ricoperte solamente da terriccio. Da diverse testimonianze raccolte sembrerebbe che in quelle discariche sia stato smaltito illecitamente anche materiale pericoloso. I siti sono situati anche in corrispondenza del tracciato della futura strada statale 275 “Maglie-Leuca”. E così, dopo aver depositato lo scorso novembre un’interrogazione in merito alle “discutibili modalità di affidamento del progetto della strada” (ma ancora priva di risposta da parte dei Ministri interrogati), i deputati del M5S chiedono ora ai Ministri dell’Ambiente, dell’Economia e Finanze, dei Trasporti e dell’Interno la sospensione dei lavori della strada, ulteriori approfondite indagine nonché la bonifica dei luoghi.

È necessario fermare la costruzione della strada statale 275 e provvedere all’immediata bonifica dei luoghi” dichiara il deputato salentino Diego De Lorenzis (M5S), primo firmatario dell’interrogazione parlamentare, “il fatto che lungo il tracciato della ‘Maglie-Leuca’ si scoprano man mano discariche abbandonate e mai bonificate, la dice lunga sulla situazione ambientale in cui versa il Salento. Ma emerge ancor di più l’approssimazione delle valutazioni ambientali che hanno preparato i proponenti del progetto. Ciò impone una riflessione sull’opportunità di procedere così come fatto finora”.

La Regione e lo Stato”, continua De Lorenzis, “non possono pensare di seppellire, sotto chilometri di asfalto, territori che sono stati adibiti per molti anni allo smaltimento di rifiuti senza prevedere, tra l’altro, una regolare bonifica”.

Saranno i Ministri Galletti, Padoan, Lupi ed Alfano ad illustrare le iniziative che intendono mettere in atto per sanare la situazione, alla luce di ciò che emerso dalle operazioni della Guardia di Finanza, e se riterranno necessario sospendere i lavori. “Ci uniamo al coro sempre più crescente dei comitati cittadini”, conclude il deputato del Movimento 5 stelle, “i quali si stanno opponendo a questo tracciato. Ora spetta alla politica agire, senza necessariamente attendere l’ennesimo intervento della Magistratura”.

 

Attualità

Rientri record in Puglia: il secondo giorno “senza frontiere” nel dettaglio

Pubblicato

il

Se ne parla già da ieri anche sui quotidiani nazionali: il numero di arrivi in Puglia, dopo l’apertura agli spostamenti tra Regioni, è da record.

Numeri superiori a quelli delle altre regioni. Numeri, beninteso, prevedibili: la Puglia non scopre certo oggi di avere migliaia di figli sparsi per il Paese e per il mondo interno. Persone alle quali è stato chiesto a gran voce (dalla comunità prima ancora che dalle autorità) di rinviare il più possibile il rientro a casa. A tempi migliori. Tempi che, stando a numeri e leggi, per tantissimi pugliesi sono finalmente arrivati.

I numeri

Se nel pomeriggio del 3 di giugno erano già oltre 6mila le autosegnalazioni sul portale online della regione (andato in tilt nelle prime ore di Fase 3), l’indomani, il 4 giugno, a metà giornata è stata superata quota 20mila.

Dalla Lombardia la più grande fetta di arrivi: il 34,8%. Seguono l’Emilia Romagna (13,7%) e poi sotto il 7%, Campania, Veneto e Piemonte. 

Si contano anche spostamenti di persone provenienti dall’estero. Sempre a mezzogiorno di ieri, erano in 749.

È la Svizzera la prima nazione per numero di autosegnalazioni: 26,7%. Poi la Germania col 17,6%. In tanti arrivano anche da Gran Bretagna, Francia e Polonia.

Continua a Leggere

Attualità

La Puglia riparte: 448 milioni di aiuti, anche a fondo perduto

Pubblicato

il

Dopo le tante le riunioni di questi giorni con le associazioni di categoria, i sindacati, gli operatori di tutti i settori produttivi, la Regione Puglia annuncia l’arrivo dei nuovi strumenti per la ripartenza.

Sono online i nuovi avvisi Microprestito (Lift), Titolo II Capo 3 Circolante (Lift Plus) e Titolo II Capo 6 Circolante (Lift Plus), gestiti da Puglia Sviluppo in qualità di organismo intermedio e finanziario.

“Un’importante iniezione di liquidità, del valore di 448 milioni di euro, per far fronte alla carenza di liquidità determinata dalla emergenza sanitaria da Covid 19 e far ripartire il nostro tessuto produttivo”, spiega Loredana Capone.

“Tutti i settori produttivi e dei servizi, tutta la filiera allargata del turismo, le imprese culturali e le partite iva iscritte alla Camera di Commercio potranno partecipare”, commenta. “Le parole d’ordine sono: liquidità immediata e una quota di fondo perduto”.

Ecco i link:

*Avviso Microprestito Circolante*
https://www.regione.puglia.it/web/competitivita-e-innovazione/-/microprestito-circolante

*Avviso Titolo II Capo 3 Circolante*
https://www.regione.puglia.it/web/competitivita-e-innovazione/-/titolo-ii-capo-3-circolante

*Avviso Titolo II Capo 6 Turismo Circolante*
https://www.regione.puglia.it/web/competitivita-e-innovazione/-/titolo-ii-turismo-capo-6-circolante

Continua a Leggere

Attualità

Tricase: lavori in corso nella nuova area mercatale

Gli operai stanno asfaltando quell’area dove un tempo erano ospitati circo e giostre

Pubblicato

il

Lavori in corso nella Zona 167 in quella che sarà la nuova area mercatale.

Gli operai stanno finendo di asfaltare lo spiazzo dove un tempo erano ospitati il circo e/o le giostre e dove, dal 9 giugno, sarà ospitato una parte del mercato settimanale che dovrebbe riprendere a pieno regime il 9 giugno prossimo.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus