Connect with us

Alliste

Abusivismo: denunce in riva al mare

Controlli della guardia di finanza a Torre San Giovanni, Alliste e Nardò

Pubblicato

il

In previsione dell’arrivo della stagione estiva si moltiplicano le iniziative dei privati tese ad utilizzare il demanio marittimo. In tale contesto si intensificano anche i controlli della Guardia di Finanza mirati a verificare che lo sfruttamento delle aree demaniali avvenga nel pieno rispetto delle regole e delle concessioni rilasciate dalle competenti autorità.

I primi risultati di questa attività di intensificazione dei controlli, che i finanzieri del Reparto Operativo Aeronavale di Bari hanno avviato in tutto il litorale regionale, anche nell’ambito di un protocollo d’intesa stilato già dal 2014 con l’Agenzia del Demanio, evidenziano la presenza di alcune situazioni di irregolarità.

È il caso della fascia costiera salentina bagnata dallo ionio, ove diversi interventi operati nei giorni scorsi hanno portato alla scoperta di varie situazioni di irregolarità demaniale ed edilizia e la conseguente denuncia all’autorità Giudiziaria di 5 responsabili.

In particolare, nelle marine del comune di Ugento, in località Torre S. Giovanni sono state sottoposte a sequestro un’area demaniale marittima di circa 140mq già in concessione ed un’altra di 500mq circa di superficie ricadente in area demaniale occupata abusivamente, sulle quali erano state realizzate opere in muratura anch’esse abusive. Nell’occasione, il soggetto responsabile è stato denunciato a piede libero.

Nelle marine del comune di Alliste, in località Diavoli, sono state denunciate a piede libero altre tre persone per violazione del codice della navigazione, interventi abusivi realizzati su suoli di proprietà dello stato o altri enti pubblici e realizzazione di opere illecite su aree tutelate per legge. I soggetti avevano costruito abusivamente due abitazioni di 80 metri quadri, realizzato una piscina prefabbricata ed un muro di cinta intorno all’abitazione.

Nelle marine del comune di Nardò, una persona è stata denunciata per occupazione abusiva di spazio demaniale e per la realizzazione di opere senza autorizzazione. Il soggetto era stato, già nel 2011, segnalato all’Autorità Giudiziaria per analoghe violazioni, in quanto aveva occupato abusivamente un’area demaniale marittima destinata al libero uso, adiacente al proprio ristorante, sulla quale aveva costruito pavimentazioni in cemento, strutture in legno, muretti di cinta ed apposto fioriere di delimitazione. A suo tempo i finanzieri sottoposero strutture ed aree a sequestro.

L’attenzione delle Fiamme Gialle, quale polizia economico finanziaria, è stata rivolta anche alle autorizzazioni doganali per quanto realizzato in prossimità della linea doganale marittima, alle verifiche sul regolare pagamento dei canoni demaniali, per i quali è stato rilevato un mancato versamento per circa 34mila euro e delle “Accise” (per la somministrazione di prodotti alcolici), rilevando e sanzionando, nel corso delle attività, anche la presenza di qualche lavoratore in nero.

Sono, inoltre, state accertate anche violazioni inerenti la mancata dichiarazione dei fabbricati (accatastamento), constatando il mancato pagamento di tributi locali (ICI/IMU) su strutture insistenti in aree demaniali marittime.

I concessionari di aree demaniali, resisi responsabili delle suddette violazioni, rischiano, sulla base di quanto stabilito dal Codice della Navigazione, di decadere dalla concessione stessa.

Alliste

Ad Alliste e Felline le buste alimentari dei Cuochi di Lecce

La distribuzione delle 40 buste consegnate si è tenuta presso la sede della Protezione Civile; prediligendo le famiglie disagiate censite nei servizi sociali

Pubblicato

il

Nella giornata di ieri il Comune di Alliste è stato destinatario di un bellissimo gesto.

L’associazione Cuochi di Lecce, nella persona del presidente Chef Donato Micaletto, si è impegnata su tutto il territorio provinciale ad aiutare le famiglie in difficoltà, distribuendo buste di generi alimentari. Tra i paesi ad usufruire della donazione anche Alliste.

La distribuzione delle 40 buste consegnate si è tenuta presso la sede della Protezione Civile di Alliste e Felline, prediligendo le famiglie disagiate censite nei servizi sociali.

Marilù Rega, vice sindaco e assessore con delega al volontariato e associazionismo ha apprezzato “il bellissimo gesto”, e “ringraziato di cuore l’associazione Cuochi di Lecce”.

Ovviamente”, ha aggiunto la vice sindaco, “non sarà possibile soddisfare tutte le famiglie bisognose ma confidiamo in future iniziative per aumentare il quantitativo di beni alimentari da distribuire. Speriamo che l’esempio venga seguito da altre aziende e associazioni. Ancora un enorme grazie da parte di tutti noi amministratori, da parte del sindaco Renato Rizzo e tutta la comunità di Alliste e  Felline, all’associazione Cuochi di Lecce e alla nostra Protezione Civile, col suo presidente Tonino Renna, i suoi operatori e il consigliere delegato Angelo Catamo, sempre pronti e disponibili”.

Le ha fatto eco Patrizia Palese, assessore ai Servizi Sociali ha aggiunto: “In questo periodo così avverso, che tutti quanti stiamo vivendo, abbiamo apprezzato tantissimo la donazione al nostro Comune deall’Ass.ne Cuochi Lecce. Insieme alle altre colleghe assessori, coordinate dal nostro sindaco subito ci siamo adoperate ad individuare le famiglie più bisognose. Non possiamo accontentare tutti ma la notizia bella è che altre associazioni ci stanno contattando per fare donazioni di diverso tipo”.

L’assessore Palese ha poi ricordato che “poco tempo fa con la Protezione Civile e con l’Associazione Donatori Sangue Felline abbiamo attivato il servizio consegna farmaci agli anziani. L’Azione Cattolica Felline ha messo a nostra disposizione dei buoni spesa per famiglie disagiate dove sono presenti minori. Oggi più che mai come Servizi sociali”, ha concluso l’assessore Palese, “siamo costantemente attivi per ascoltare, accogliere tutti i diversi tipi di richieste e di proposte”.

In chiusura l’immancabile e ancora indispensabile appello: “Rimaniamo a casa”.

Continua a Leggere

Alliste

Disinfezione ad Alliste e Felline: passa l’atomizzatore

Domani alle 23 nel paese e nella frazione, sabato 21 sulla fascia costiera. Il vademecum per la raccolta differenziata in caso di postività al coronavirus

Pubblicato

il

Domani ad Alliste e Felline intervento di sanificazione e disinfezione a partire dalle 23.

L’intervento sarà effettuato con un atomizzatore, e, sabato 21, interesserà anche la fascia costiera sabato 21.

Durante gli interventi notturni di disinfezione con atomizzatore, si raccomanda di: tenere chiuse porte e finestre delle proprie abitazioni; non lasciare all’aperto generi alimentari e/o indumenti; tenere gli animali domestici nelle proprie abitazioni.

Il Comune di Alliste ha anche diffuso una vademecum per quanto riguarda la differenziazione dei rifiuti.

Nel caso in cui l’utente fosse risultato positivo al tampone o fosse in quarantena obbligatoria gli si chiede di non differenziare più i rifiuti di casa; di utilizzare 2 o 3 sacchetti, possibilmente resistenti, uno dentro l’altro, all’interno del contenitore utilizzato per la raccolta indifferenziata, se possibile a pedale

Tutti rifiuti andranno poi gettati nello stesso contenitore utilizzato per la raccolta indifferenziata; si chiede anche di indossare guanti monouso e chiudere bene i sacchetti senza schiacciarli con le mani, utilizzando dei lacci di chiusura o nastro adesivo.

Una volta chiusi i sacchetti, i guanti usati vanno gettati nei nuovi sacchetti preparati per la raccolta indifferenziata (due o tre sacchetti, possibilmente resistenti,uno dentro l’altro). Subito dopo lavarsi le mani. Gli animali da compagnia non devono eccedere nel locale in cui sono presenti i sacchetti dei rifiuti.

In caso invece in cui non ci fosse alcuna positività al tampone e l’utente non fosse in quarantena si può continuare a fare la raccolta differenziata come fatto finora.

Come sovente ricordano dai canali social ufficiali il sindaco Renato Rizzo e gli amministratori “la medicina migliore e più efficace per combattere il coronavirus resta quella di rimanere in casa“,

Nella foto in alto il chiaro messaggio che l’amministrazione comunale vuole continuare a fare arrivare ad ognuno dei cittadini. Il “capolavoro di solidarietà ed ottimismo” è stato donato da Sandro Vitale.

Continua a Leggere

Alliste

Due auto nuove per Alliste

Una Dacia Sandero per i vigili urbani; una Renault Zoe elettrica a disposizione del personale dipendente del Comune

Pubblicato

il

Due auto nuove per il Comune di Alliste. I mezzi saranno a disposizione rispettivamente della polizia municipale e dei servizi comunali.

La Dacia Sandero per il comando dei vigili urbani fa notizia perché è il primo mezzo nuovo da dieci anni.

L’altra auto è una Renault Zoe messa a disposizione del personale dipendente del Comune.

Due nuovi acquisti per il Comune di Alliste“, ha postato sulla sua pagina Facebook la vice sindaco e assessore all’ambiente Marilù Rega, “un nuovo mezzo per il nostro comando di Polizia Municipale ed un altro, una Renault Zoe, a disposizione del personale dipendente del comune“.

Quest’ultima è un’auto elettrica. Infatti la Rega ha anche annunciato che “verrà installata nei pressi del Comune una colonnina per la ricarica della batteria, in ossequio alla tutela del nostro ambiente“.

Nella foto in basso (di Fabrizio Casto) il sindaco Renato Rizzo, al momento della firma del contratto per l’acquisto delle due nuove auto.

 

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus