Connect with us

Cronaca

Agguato dei tifosi del Bari a quelli del Lecce in autostrada

Pubblicato

il

Scontri in autostrada: parapiglia registrato all’ora di pranzo sulla Napoli-Canosa a causa di un agguato dei tifosi baresi ai supporter del Lecce (video e foto a fine articolo).

Nella giornata di oggi, al netto dei tanti match ed eventi sportivi rinviati per l’emergenza coronavirus, sono in programma due trasferte per le compagini pugliesi. Il Bari è impegnato a Castellamare di Stabia, in casa della Cavese. Mentre i salentini sono di scena all’Olimpico di Roma, ospiti proprio della Roma alle 18.

L’imboscata

Ebbene i giallorossi diretti nella Capitale sono stati vittime di un agguato premeditato. Dalle testimonianze raccolte sarebbero stati sparsi dei chiodi lungo la strada prima del passaggio di alcuni pulmini con all’interno tifosi del Lecce, con l’intento di fermarli.

Due furgoni per trasporto persone ed un Doblò con a bordo una ventina di tifosi giallorossi sono stati così raggiunti da centinaia di baresi armati di torce e spranghe. I 3 mezzi che trasportavano i leccesi sono stati dati alle fiamme.

Ci sono feriti ma fortunatamente nessuno sarebbe grave. L’arrivo delle forze dell’ordine ha messo in fuga gli assalitori.

Autostrada chiusa in direzione Napoli nel tratto interessato, quello tra Cerignola e Candela.

Il comunicato del Bari

Con un comunicato l’ssc Bari prende le distanze da quanto accaduto:

“SSC Bari intende esprimere la più ferma condanna per quanto accaduto oggi sul tratto autostradale che collega la Puglia alla Campania.

Ogni forma di violenza è da condannare nel modo più assoluto; sono episodi che non hanno nulla a che vedere con i valori che la Società biancorossa e la città di Bari hanno da sempre promosso e sostenuto.

Questi episodi sono da condannare in maniera netta e categorica. Coloro i quali si sono resi protagonisti di azioni così vili e violente, niente hanno a che fare con la civiltà e la sportività della maggior parte della tifoseria barese

In attesa che le autorità competenti facciano piena luce su quanto effettivamente accaduto, la Società esprime tutta la propria solidarietà all’U.S. Lecce e ai suoi tifosi, unitamente agli auguri di una pronta e completa guarigione agli eventuali feriti”.

I mezzi bruciati

Attualità

Covid, pochi contagi anche oggi in Puglia

E ancora zero decessi in provincia

Pubblicato

il

Come ieri in Puglia si registrano 4 nuovi casi di Covid 18, e 998 tamponi effetuati.

I quattro casi rilevati sono così suddivisi: 3 nella Provincia di Bari; 0 nella Provincia di Bat; 0 nella Provincia di Brindisi; 1 nella Provincia di Foggia; 0 nella Provincia di Lecce; 0 nella Provincia di Taranto;

Sono stati registrati 2 decessi: 1 in provincia di Bari, 1 in provincia di Foggia.

In totale sono stati effettuati in tutto 119.650 test; i pazienti guariti sono 2.837, mentre 1.155 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 4.498 così divisi: 1.486 nella Provincia di Bari; 380 nella Provincia di Bat; 651 nella Provincia di Brindisi; 1.156 nella Provincia di Foggia; 515 nella Provincia di Lecce; 281 nella Provincia di Taranto; 29 attribuiti a residenti fuori regione.

Continua a Leggere

Cronaca

La madre vuole separarsi ed il figlio la minaccia col coltello

L’uomo, spinto dalla gelosia, nella serata di ieri ha inseguito la coppia

Pubblicato

il

Arrestato a Parabita un 22enne che, a causa della separazione della madre dal mariro ed alla relazione con un nuovo compagno, li ha minacci con un coltello da cucina. Così, dopo l’ennesimo atto di stalking, per lui sono scattate le manette.

L’uomo, spinto dalla gelosia, nella serata di ieri ha inseguito la coppia in strada, si è avvicinato all’autovettura dove si trovavano madre e convivente, ed a puntato loro la lama.

L’arrestato, dopo le formalità rito, è stato messo agli arresti domiciliari

Continua a Leggere

Caprarica di Lecce

Violenta grandinata, tanti i danni

Dopo la sfuriata meteorologica di ieri, oggi il meteo ha concesso il bis. Le foto

Pubblicato

il

Dopo la sfuriata meteorologica di ieri, oggi il meteo ha concesso il bis. L’unica variazione all’opera è quella toponomastica dopo Poggiardo e Ruffano di ieri, oggi il maltempo ha imperversato nella Grecia salentina ed in particolar modo a Galatina. La sorpresa, per questo periodo di quasi estate, è stata quella di vedere, dopo le prime gocce d’acqua, dei rovesci con grossi cubetti di grandine, e le strade che sembrano ricoperte di neve. In un battibaleno sono state colpite anche e distrutte verdure e vigneti. Di seguito alcune foto pubblicate dalla protezione civile.
Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus