Connect with us

Cronaca

Anziana aggredita e derubata

Un’anziana signora di Parabita si accingeva a portare a spasso i suoi cani: non aveva idea che a pochi passi dalla sua porta di casa ci fosse un energumeno pronto ad assalirla

Pubblicato

il

Nella più solenne quiete delle 4 di mattina, volendo approfittare della tregua notturna dalle folate di calore di queste torride giornate salentine, un’anziana signora di Parabita si accingeva a portare a spasso i suoi cani: non aveva idea che a pochi passi dalla sua porta di casa ci fosse un energumeno pronto ad assalirla. Quella che potrebbe apparire come una  fatale coincidenza, infatti, si giustifica più come un’azione pianificata e perfettamente riuscita.


L’uomo ha atteso che la donna 83enne uscisse dalla porta d’ingresso e, prima di darle il tempo di richiuderla dietro di sé, l’ha scagliata al suolo e si è introdotto nell’abitazione. La donna, ancora stordita, non ha potuto far altro che assistere inerme alla foga del malvivente alla ricerca di qualche oggetto di valore, rinvenuto nel borsellino, sul tavolo della cucina, contenente ben 245 euro.


Un ricco bottino per il malvivente che è riuscito a darsi alla fuga prima che la malcapitata potesse dare l’allarme. Per fortuna però, almeno la caduta, non ha causato lesioni gravi. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione locale che hanno raccolto le prime informazioni. Dalla descrizione fornita dalla donna, l’uomo non era molto alto e pare abbia agito a volto scoperto. Purtroppo, nelle immediate vicinanze non sono state individuate telecamere che possano aiutare a risalire all’autore della rapina.

(immagine in alto d’archivio)


Attualità

248 casi covid in Puglia. Cala la curva dei contagi

Ogni 100mila abitanti” sono 91; sotto soglia di saturazione i posti letto sia in area medica (7%) che in terapia intensiva (4%

Pubblicato

il

Oggi in Puglia ci sono stati 248 casi. 13.931 sono stati i test per l’infezione effettuati, con una incidenza dell’1,78%.

E’ stato registrato un decesso. Questi i positivi per provincia: 59 nel Leccese, 53 in provincia di Bari, 43 nel Foggiano, 40 nel Brindisino, 32 nella provincia Bat, 14 nel Tarantino, 5 residenti fuori regione, 2 casi di residenza non nota.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 266.706 e sono 256.579 i pazienti guariti.

Cala ancora la curva dei contagi in Puglia e migliora anche la situazione complessiva. Dall’8 al 14 settembre, secondo il monitoraggio della fondazione Gimbe, c’è stata una riduzione dei nuovi casi del 15,3% rispetto a sette giorni prima.

I “casi positivi ogni 100mila abitanti” sono 91; sotto soglia di saturazione i posti letto sia in area medica (7%) che in terapia intensiva (4%).

La provincia con più contagi è quella Barletta-Andria-Trani, con 54 nuovi casi; seguono Lecce (42); Brindisi (31); Foggia (28); Bari (25) e Taranto (16).

Continua a Leggere

Cronaca

In moto contro un muretto: muore 49enne

Pubblicato

il

Bruttissimo incidente in tarda mattinata nel nord Salento.

Una moto è finita contro un muretto sulla Veglie-Torre Lapillo. La polizia locale ha ricostruito la dinamica. Non è ancora chiaro cosa abbia provocato l’incidente. Le forze dell’ordine sono al lavoro per capire se sia stato un altro mezzo in transito a far perdere il controllo della moto all’uomo che era in sella.

Potrebbe infatti esser stata una immissione laterale a provocare uno sbandamento. Da valutare però anche la velocità cui il mezzo a due ruote procedeva.

Inutili i soccorsi: l’uomo, un 49enne di Veglie, è deceduto.

Foto Protezione Civile Salento

Continua a Leggere

Castrignano del Capo

Intercettata imbarcazione: migranti sbarcano a Leuca

Pubblicato

il

Un natante con un gruppo di migranti a bordo è stato intercettato oggi al lungo le coste salentine.

Nella prima mattinata è partita la prassi preparativa allo sbarco. La barca è stata raggiunta nei pressi di Lido Marini (Ugento) e scortata nel porto di Leuca dove sono in corso le operazioni di routine: sanitarie e di identificazione.

Il gruppo è composto da 52 persone che hanno riferito di essere originarie di Iran e Iraq. Sono stati tutti trasferiti presso il centro di prima accoglienza don Tonino Bello di Otranto.

Foto Valerio Schirinzi

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus