Connect with us

Cronaca

Otranto: minaccia ragazzo con la pistola, 31enne nei guai

Un minorenne mentre percorreva piazzale De Donno,  ha incrociato due giovani che lo hanno spintonato; uno di loro gli ha anche sferrato un pugno in faccia facendolo cadere in terra.  Rialzatosi, si è allontanato verso la vicina via Papa Giovanni Paolo II dove è stato raggiunto da un uomo a bordo di un ciclomotore, Spinale, che gli ha puntato una pistola a salve, esploso dei colpi e si è allontanato…

Pubblicato

il

Gli agenti del Commissariato di Otranto hanno tratto in arresto, su ordine del Tribunale di Sorveglianza, Gianfranco Spinale, 31enne originario di Catania ma residente in loco, già ai domiciliari, per i reati di evasione, porto abusivo di armi, spari in luogo pubblico, minacce aggravate ai danni di un minore del posto, nonché segnalato alla Prefettura per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale.


Nella nottata del 24 luglio, alle 03,25, una telefonata al 113 richiedeva l’intervento delle forze dell’ordine per una rissa e dei colpi di arma da fuoco.


Quando la volante del Commissariato è arrivata sul posto, i contendenti si erano già allontanati ed i testimoni si erano confusi tra la folla dei curiosi e dei turisti.


Gli agenti sono comunque riusciti ad individuare qualche testimone e a rinvenire un bossolo esploso di una pistola Cal. 7.65.


Grazie alle informazioni raccolte e all’immediato intervento degli investigatori, si è riusciti a chiarire l’accaduto e a giungere alla definizione precisa e circostanziata dei fatti.

Un minorenne mentre percorreva piazzale De Donno, ha incrociato due giovani che lo hanno spintonato; uno di loro gli ha anche sferrato un pugno in faccia facendolo cadere in terra.  Rialzatosi, si è allontanato verso la vicina via Papa Giovanni Paolo II dove è stato raggiunto da un uomo a bordo di un ciclomotore, Spinale, che gli ha puntato una pistola a salve, esploso dei colpi e si è allontanato.


La pistola a salve, di colore nero marca “Bruni M84” munita di tappo rosso e priva di cartucce, risultata compatibile col bossolo rinvenuto sul luogo dell’accaduto è stata rinvenuta dalla perquisizione domiciliare eseguita presso l’abitazione dell’uomo di origini siciliane. Inoltre, nella sua camera da letto, sono stati rinvenuti 4 grammi di marjuana.


Lo Spinale era ai domiciliari per dei fatti accaduti poco tempo fa, quando si era reso responsabile di atti violenti nei confronti delle Forze dell’Ordine, utilizzando anche una scopa per colpire più volte i Carabinieri che furono costretti a chiedere aiuto al personale del Commissariato di Otranto per immobilizzarlo.


A seguito di questi ultimi accadimenti, il Tribunale di Sorveglianza di Lecce, ha revocato il beneficio della detenzione domiciliare disponendo la traduzione in carcere di Gianfranco Spinale.


Cronaca

Incendio d’auto nella notte a Ruffano

Una Renault è stata avvolta dalle fiamme in pieno centro attorno alle 2

Pubblicato

il

Un’auto questa notte ha preso fuoco a Ruffano.

Attorno alle 2, una Renault Scenic è improvvisamente stata avvolta dalle fiamme in via Nazario Sauro, in pieno centro abitato, all’ingresso del centro storico.

In particolare, la macchina ha preso fuoco nella zona del vano motore.

Dal posto è partita una chiamata al 115 che ha fatto accorrere due mezzi dei vigili del fuoco dal Distaccamento di Tricase.

I pompieri hanno spento l’incendio e riportato in sicurezza l’area. Nelle vicinanze dell’auto non vi erano altri mezzi che avrebbero potuto finire investiti dalle fiamme. Le pareti ed alcuni infissi del palazzo accanto al quale la vettura si trovava, invece, riportano traccia dellaccaudto.

Fortunatamente nessuna conseguenza per persone. La vettura ha riportato consistenti danni proprio nella parte anteriore.

Cause del rogo al momento ignote. Potrebbero essere accidentali.

Foto Protezione Civile Salento

Continua a Leggere

Cronaca

Precipita per 3 metri lungo la scogliera: paura per 19enne

Soccorso turista di 19 anni di Legnano: era in compagnia della famiglia

Pubblicato

il

Pomeriggio da dimenticare per una famiglia di turisti di Legnano, nel Milanese.

In località torre Uluzzo, a Nardò, un ragazzo di 19 anni è precipitato sulla scogliera. La caduta, forse a causa di un malore improvviso, lo ha visto finire in un punto tra le rocce ben 3 metri più giù rispetto a dove si trovava.

Il padre ha chiamato i soccorsi che, assieme al 118 ed alla protezione civile, sono accorsi via mare, con un gommone della guardia costiera.

Il ragazzo, nell’attesa di essere recuperato, era cosciente ma impossibilitato a muoversi, a causa delle ferite riportate.

Riportato in strada, è stato condotto d’urgenza in ospedale in ambulanza, fortunatamente in codice giallo.

Continua a Leggere

Cronaca

Tromba d’aria: conta dei danni a Montesano e Castiglione

Fortunatamente nessuno è rimasto ferito ma le conseguenze del passaggio della tromba d’aria sono evidenti

Pubblicato

il

La tromba d’aria che questo pomeriggio ha interessato il basso Salento ha provocato danni soprattutto nella piccola comunità di Montesano Salentino, ma anche a Castiglione d’Otranto (Andrano)

Divelte tettoie, danneggiate automobili, alberi scaraventati a terra, lampioni spezzati in due nel primo centro. Un pannello pubblicitario 6×3 ed un albero abbattuti, nel secondo.

Fortunatamente nessuno è rimasto ferito ma le conseguenze del passaggio della tromba d’aria sono ben visibili.

A Montesano anche il sindaco Giuseppe Maglie è sceso in strada per cercare di quantificare i danni.

“A seguito della tromba d’aria avvenuta qualche ora fa”, ha postato il sindaco Giuseppe Maglie, “sono stati allertati i Vigili del Fuoco, Carabinieri e Protezione Civile che stanno operando per mettere in sicurezza le aree colpite.
In attesa della dichiarazione di calamità naturale per la quantificazione dei danni, si invitano i cittadini a segnalare tutte le criticità all’Ufficio di Polizia Municipale.
Eventuali aggiornamenti verranno comunicati in tempo reale”.

Ben 3 mezzi del 115 si sono recati in paese dove i danni maggiori sono stati registrati su via Ruffano.

Le immagini da Castiglione

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus