Connect with us

Cronaca

Auto ribaltata alle porte di Presicce: conducente estratta dalle lamiere

Soccorsi per docente di Tricase operati da vigili del fuoco ed ambulanza del 118, poi gli accertamenti al “Cardinale Panico”

Pubblicato

il

di Lorenzo Zito


Forse l’asfalto bagnato, forse una distrazione o un ostacolo lungo il percorso. Sono ancora da stabilire le cause che, questa mattina, hanno provocato il ribaltamento di una vettura con a bordo una donna, nel basso Salento.


Il territorio è quello di Presicce-Acquarica, alle porte della località Presicce, lungo la provinciale per Specchia. Una donna di 57 anni di Tricase, docente di scuola primaria, si trovava alla guida di una Ford Fusion intestata al marito quando, improvvisamente, si è ritrovata coinvolta in quello che sembrerebbe essere un incidente autonomo.



Alle ore 8:00 è partita una chiamata ai numeri di soccorso. Da Tricase sono accorsi i vigili del fuoco del locale Distaccamento ed una ambulanza del 118. La donna era rimasta incastrata tra le lamiere della macchina, impossibilitata ad uscire. Per accelerare le operazioni di soccorso, visto che la malcapitata aveva riportato delle ferite, i vigili del fuoco hanno dovuto tagliare le lamiere dell’auto per accedere all’abitacolo.


Aprendo in due il cofano con l’attrezzatura in dotazione, i pompieri hanno potuto estrarre la malcapitata e consegnarla al personale sanitario. Nel frattempo, sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri della locale stazione, assieme alla polizia locale, per i rilievi del caso e la gestione del traffico veicolare.


Dopo una iniziale immobilizzazione della donna su una spinale, sono stati effettuati gli accertamenti del caso che hanno scongiurato conseguenze. Condotta in ospedale a Tricase in codice giallo, la signora è stata sottoposta ai controlli di rito. Il traffico sul posto è ritornato alla normalità dopo un paio di ore: il tempo occorso per le operazioni di soccorso e di rimozione della vettura, tutte effettuate sotto la pioggia battente di questo grigio lunedì mattina.


Cronaca

Cappottamento sulla Ruffano-Surano: soccorsa una donna

Pubblicato

il

Un’auto finita fuori strada e ribaltatasi, ed un grande spavento per una donna che era a bordo.

Nel pomeriggio di oggi un brutto incidente si è verificato sulla strada provinciale tra Ruffano e Surano.

Probabilmente anche a causa dell’asfalto scivoloso, a seguito della pioggia caduta nel pomeriggio, una vettura è uscita dalla carreggiata. Violento l’impatto.

Dall’abitacolo, rimasto capovolto sul tettuccio, è uscita una donna, condotta in ospedale dal 118 in condizioni fortunatamente non critiche.

Sul posto la polizia locale di Ruffano che ha effettuato i rilevi del caso. Necessario anche un carro attrezzi per la rimozione del mezzo.

Continua a Leggere

Castrignano del Capo

Incidente a Leuca: sbalzata dall’auto, muore una donna

Pubblicato

il

Tragedia nella serata di ieri a Leuca dove si è verificato un incidente risultato fatale per una donna della zona.

Il sinistro, che poco prima delle 19 ha visto il coinvolgimento di due vetture, si è verificato nei pressi del cimitero.

Le auto: una Stelvio ed una Fiat Panda. A bordo di quest’ultima la malcapitata donna, Maria Panzera, 80 anni, originaria di Giuliano (Castrignano del Capo), sbalzata dal veicolo nell’impatto, finendo rovinosamente al suolo.

Il 118 ha prestato i n primo soccorso sul posto per poi trasferirla in codice rosso presso l’ospedale “Card. Panico” di Tricase. Gli altri due feriti, invece, sono stati trasportati in codice giallo presso il “Veris Delli Ponti” di Scorrano.
Sul posto, oltre al personale medico e paramedico sono intervenuti anche gli agenti della polizia locale di Castrignano del Capo per i rilievi. A loro il compito di accertare eventuali responsabilità.

Continua a Leggere

Cronaca

Malamovida, sospensione della licenza per 15 giorni, chiusura e diffida

Sempre nello stesso locale, si era anche verificata una discussione degenerata in una scontro fisico tra il titolare della predetta attività commerciale ed il proprietario del locale attiguo…

Pubblicato

il

 Segui il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

GALLIPOLI: MALAMOVIDA NEL CENTRO STORICO. IL QUESTORE CHIUDE PER 15 GIORNI UN LOCALE E NE DIFFIDA FORMALMENTE UN ALTRO.

Nelle settimane scorse, presso un locale del centro storico di Gallipoli dove si sono registrati episodi di turbativa dell’ordine e della sicurezza pubblica, sono stati effettuati dei controlli da parte di personale del Commissariato Polizia di Gallipoli, a seguito dei quali, nella giornata odierna, è stato notificato un provvedimento amministrativo di sospensione della licenza per la somministrazione di alimenti e bevande, con relativa chiusura dell’attività commerciale per un periodo di 15 giorni.

Lo stesso locale in più occasioni, sin dal 2022, è stato oggetto di controllo da parte degli agenti della Polizia di Gallipoli per segnalazioni di musica ad alto volume, occupazione abusiva della sede stradale del centro storico, oltre che per altre violazioni amministrative. 

Da ultimo, nel mese di aprile, gli agenti della squadra volante sono intervenuti presso il suddetto locale per una richiesta di intervento per una lite, seguita da una ulteriore segnalazione al 113 per rissa scatenata da futili motivi.

A seguito di attività investigativa, i corrissanti, sono stati identificati e denunciati all’A.G.

Sempre nello stesso locale, si era anche verificata una discussione degenerata in una scontro fisico tra il titolare della predetta attività commerciale ed il proprietario del locale attiguo.

In relazione a questi episodi ripetuti nel tempo, il Questore di Lecce ha adottato il predetto provvedimento di sospensione dell’attività, notificatogli dagli agenti del Commissariato di P.S. di Gallipoli, mentre il proprietario del locale attiguo è stato diffidato formalmente al rispetto della normativa amministrativa e ad assumere una condotta conforme alle regole del vivere civile.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus