Connect with us

Cronaca

Befana in fuga inseguita dai carabinieri

Perde i regali e i militari dell’Arma li consegnano ai bambini ricoverati nei reparti di pediatria ordinaria ed oncologica del “Fazzi”

Pubblicato

il

In occasione della festività dell’epifania, i carabinieri della sezione radiomobile della Compagnia di Lecce, al termine  di un rocambolesco inseguimento alla befana nel corso del quale la vecchina perdeva parte dei regali contenuti nel suo sacco, prima di sfuggire alle gazzelle facendo perdere le sue tracce, si sono recati presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce per portare quei doni ai bambini ricoverati nei reparti di pediatria ordinaria ed oncologica.


Intorno alle ore 10, in particolare, una rappresentanza di militari del reparto, alla presenza di medici, infermieri e personale dell’ospedale, ha fatto ingresso nelle sale dove erano ricoverati 25 bambini, ai quali, a ciascuno di loro, è stato regalato un piccolo gioco che ha consentito ai piccoli ospiti della struttura di trascorrere in allegria la festa della befana.


Alcuni dei bambini, infatti, alla vista del regalo tanto desiderato, si sono gettati tra le braccia dei carabinieri ringraziandoli per quanto fatto.



I militari del Comando provinciale di Lecce hanno portato così un sorriso a coloro che più ne avevano bisogno, dimostrando ancora una volta la speciale attenzione che la Benemerita ha nei confronti della comunità leccese e dei suoi più piccoli rappresentanti.

Al loro rientro in sede, ad attenderli, i militari hanno trovato la befana che, scusandosi per non essersi fermata all’alt, causa ritardo sulla tabella di marcia, per evitare di beccare la multa, ha consegnato loro il documento di identità e la carta di circolazione della scopa, regolarmente revisionata un paio di lustri fa….


Prima di andar via, la vecchina  ha ringraziato i carabinieri per averle dato una mano nella consegna di quei regali “speciali” per bambini altrettanto straordinari e coraggiosi.


 


Alessano

Scivola sul terrazzo e perde i sensi: salvata dai soccorsi

Pubblicato

il

Cade in terra e sviene. Grande spavento nel pomeriggio per una turista.

Intorno alle 17 la donna, L.P. le sue iniziali, una anziana di Nerviano (Milano) in vacanza in Salento, è scivolata ed ha perso i sensi.

Il tutto nella marina di Novaglie, sul terrazzo della casa dove la donna si trovava.

In suo aiuto sono accorsi dapprima i sanitari del 118 di Gagliano con una lettiga e poi i vigili del fuoco del Distaccamento di Tricase. La signora era caduta infatti su un terrazzo raggiungibile soltanto con una scala a chiocciola molto stretta e ripida.

Praticamente impossibilitati a portarla giù facendola passare da quella scala, i pompieri hanno dovuto imbracarla e portarla giù con una barella apposita montata sul cestello della autoscala del 115.

Continua a Leggere

Attualità

Coronavirus: anche oggi Puglia immune

Cresce il numero dei guariti che ora sono 3.926 mentre gli attualmente positivi in tutta la Puglia restano appena 68

Pubblicato

il

Nessun nuovo caso positivo (2.496 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus registrati) e nessun decesso anche nelle ultime 24 ore.

Così la Puglia conferma il suo trend positivo che tiene a distanza pericoli imminenti di focolai e contagio nella nostra regione.

Intanto crescono i numeri dei guariti che ora sono 3.926 mentre gli attualmente positivi in tutta la Puglia restano appena 68.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati effettuati 207.413 test.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 4.541, di cui 525 nella provincia di Lecce.

IL BOLLETTINO EPIDEMIOLOGICO

Continua a Leggere

Campi Salentina

In manette 59enne: coltivava 300 piante di marijuana

Pubblicato

il

Ingente sequestro ed arresto in flagranza di reato a Campi Salentina dove i carabinieri della locale stazione, a seguito di una specifica attività volta al contrasto dello spaccio di stupefacenti, hanno trovato una enorme coltivazione di marijuana.

In manette è finito Crocefisso Vetrugno, 59enne, nato a Campi.

In seguito alla perquisizione del suo fondo agricolo i carabinieri hanno rinvenuto 298 piante di marijuana in coltivazione; 20 grammi di semi della stessa sostanza stupefacente.
Il tutto è stato sottoposto a sequestro. Il 59enne, espletate formalità rito, è stato condotto presso la casa circondariale di Lecce come disposto dalla autorità giudiziaria.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus