Connect with us

Cronaca

Black out e niente condizionatori per una parte di Miggiano

L’avv. Maurizio Cafiero a nome dei residenti: «Enel distribuzione previa segnalazione tramite manifestino riportante numeri civici in parte inesistenti o da tempo rideterminati decide di procedere, su via Manzoni angolo via Como, alla sostituzione di pali in cemento, senza alcun apparente necessità che determini indifferibilità o urgenza dell’intervento, interrompendo l’erogazione di energia elettrica per circa 8 ore consecutive nella giornata più torrida degli ultimi 100 anni!»

Pubblicato

il

Una segnalazione da Miggiano dove un nutrito gruppo di residenti è restato per otto ore sena corrente elettrica non potendo utilizzare i condizionatori con le conseguenze che si possono immaginare vista la temperatura né respiratori o altri congegni collegati all’energia elettrica.


«Enel distribuzione previa segnalazione tramite manifestino riportante numeri civici in parte inesistenti o da tempo rideterminati», ha raccontato a nome dei residenti della zona l’avv. Maurizio Cafiero, «decide di procedere, su via Manzoni angolo via Como, alla sostituzione di pali in cemento, senza alcun apparente necessità che determini indifferibilità o urgenza dell’intervento, interrompendo l’erogazione di energia elettrica per circa 8 ore consecutive nella giornata più torrida degli ultimi 100 anni!».


L’avvocato miggianese ha provveduto anche a segnalare il tutto alla locale Stazione Carabinieri per gli interventi del caso ravvisando gli estremi di «interruzione di pubblico servizio».


L’avv. Cafiero evidenzia «la presenza di persone anziane per cui l’utilizzo di presidi elettrici è fonte di vera e propria sopravvivenza oltre agli intuibili problemi e conseguenza sulle provviste alimentari».

Già un anno fa avvenne un episodio simile, sempre nel mese di luglio e sempre con i soliti errori nella segnalazione dei numeri civici.


Evidentemente dagli errori non si impara…


Cavallino

Auto distrutta dalle fiamme a Cavallino

Pubblicato

il

Una Audi station wagon ha preso fuoco nella notte a Cavallino

Poco dopo le 2, l’auto, in sosta in via Ariosto, è stata avvolta dalle fiamme.

Dal posto è partita una chiamata al 115 che ha fatto partire l’intervento dei vigili del fuoco di Lecce.

I caschi rossi hanno spento l’incendio e rimesso in sicurezza la zona. Tuttavia l’auto, di proprietà di un 30enne, era già andata distrutta.

La violenza del rogo ha fatto scattare delle indagini sull’accaduto: potrebbe trattarsi di dolo ma, al momento, non sono stati individuati elementi che lo possano confermare.

Continua a Leggere

Castrignano del Capo

In diretta Rai la processione in mare della Madonna di Leuca

Collegamento nella giornata di Ferragosto dalle 18: “Occasione per riunire anche chi è lontano”

Pubblicato

il

Tutta l’Italia potrà assistere in diretta al tradizionale rituale della Festa della Madonna di Leuca che, nella giornata di Ferragosto, viene portata in mare in una processione di barche che la accompagnano fuori dal porto (foto di Giuseppina Ciardo).

Lo annuncia il Comune di Castrignano del Capo che spiega: “Sarà una importante occasione per riunirci tutti intorno a un simbolo religioso universale e a una radicata tradizione territoriale. In particolare per i nostri concittadini che per un motivo o per l’altro si trovano lontani dalla nostra terra“.

Sara Raiuno a trasmettere dalle 18 di domani a collegarsi, diretta, durante la trasmissione “La Vita in Diretta”, con l’inviato Mario Acampa.

Continua a Leggere

Cronaca

Frontale tra Presicce e Salve: uomo estratto dalle lamiere

Schianto sulla strada statale 274 e corsa in ospedale per uno dei coinvolti, ora sotto osservazione

Pubblicato

il

Tremendo incidente in mattinata tra due mezzi lungo la strada statale 274, la Gallipoli-Leuca.

Coinvolti un furgone ed un’auto nei pressi delle uscire per Salve e Presicce. Lo schianto, avvenuto attorno a mezzogiorno, ha letteralmente distrutto il furgone, un Fiat Doblò, divenuto irriconoscibile.

Il conducente di quest’ultimo, G. P., 28 anni di Sannicola, è rimasto bloccato nell’abitacolo, incastrato tra le lamiere.

Provvidenziale l’intervento dei vigili del fuoco del Distaccamento di Tricase per estrarlo e consegnarlo al 118.

In ambulanza, poi, la corsa in ospedale in codice rosso per lui. L’uomo è stato trasportato al “Panico” di Tricase. Qui è sotto osservazione. Al momento non è dato sapere di più sulle sue condizioni.

Sotto shock ma illesa la 63enne di Patù alla guida della macchina coinvolta, una Alfa Romeo 147.

Fortunatamente non vi sono altri mezzi coinvolti, nonostante a quell’ora, in questi giorni, il traffico sulla statale sia consistente.

I carabinieri della Compagnia di Tricase, intervenuti sul posto dalla stazione di Presicce e con il Nucleo Radiomobile, si sono occupati della gestione del traffico, congestionato dall’accaduto, e dei rilievi del sinistro.

Lorenzo Zito

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus