Connect with us

Cronaca

Bomba d’acqua: anche Maglie chiede lo stato di calamità

Il sindaco Toma: “Evento meteorologico di proporzioni inimmaginabili. Sarà cura dei nostri uffici trasmettere la quantificazione dei danni causati, in maniera tale da agevolare le procedure che possano portare ad un congruo risarcimento degli stessi”

Pubblicato

il

Non accennano a placarsi i malumori scaturiti da allagamenti e disagi provocati dalla bomba d’acqua che ha investito non solo Maglie, ma tutto il territorio del Salento.


Il sindaco Ernesto Toma, annuncia interventi rapidi e spiega: La mole dell’evento meteorologico è stata di proporzioni inimmaginabili. Maglie non è stata la sola a risentirne e, come è noto, sono stati colpiti numerosi Comuni con altrettanti disagi e problematiche diffuse. In questa fase cerchiamo quanto più è possibile, tramite l’Ufficio Tecnico ed il Comando della Polizia Locale, di accogliere le istanze e le segnalazioni dei cittadini che sono stati particolarmente danneggiati“.

Il sindaco prosegue, evidenziando la richiesta dello stato di calamità rivolta alla Regione: “Assieme all’assessore all’urbanistica, abbiamo scritto alla Regione, chiedendo di attivare rapidamente lo stato di emergenza e calamità. Sarà cura dei nostri uffici trasmettere la quantificazione dei danni causati, in maniera tale da agevolare le procedure che possano portare ad un congruo risarcimento degli stessi“.


Cronaca

Weekend di controlli stradali nella zona di Maglie: raffica di denunce

Pubblicato

il

Servizio straordinario di controllo del territorio per i carabinieri di Maglie nel weekend appena trascorso.

L’esito è una serie di segnalazioni all’autorità giudiziaria.

In 5 son stati deferiti per violazione ai sensi art.187 c. 1 c.D.S. (guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti e contestuale ritiro della patente).

Altri due per violazione ai sensi art.187 c.8 (rifiuto accertamento per verifica assunzione sostanze stupefacenti). Questi, nel corso di un controllo alla circolazione, han rifiutato di sottoporsi agli accertamenti volti a verificare l’eventuale guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Ben 7 le denunce per violazione ai sensi art.186 c. 2 lettera “b” c.D.S. (guida di veicolo in stato di ebbrezza alcolica)

Ancora due, segnalati per violazione amministrativa ai sensi art.186 c.2 lettera “a” c.D.S. (guida di veicolo in stato di ebbrezza alcolica) ed infine uno per violazione  amministrativa ai sensi art.117 c. 2 bis e 5 c.D.S.  (neopatentato alla guida di veicolo con potenza specifica superiore a 70 kw/t).

Continua a Leggere

Cronaca

Scontro con auto all’incrocio: paura per conducente moto a San Cassiano

Pubblicato

il

Schianto in paese a San Cassiano. Una moto è finita contro una vettura ad un incrocio, a causa di una mancata precedenza.

Violento l’impatto: la moto, una Ducati, è rimasta incastrata tra le lamiere dell’auto, una Peugeot 308, vecchio modello. L’incrocio interessato è quello tra via della Vittoria e via Brindisi.

Come immaginabile, le conseguenze peggiori le ha patite il conducente del mezzo a due ruote. Il 118 lo ha soccorso e condotto in ospedale. Le sue condizioni fortunatamente non sarebbero gravi.

Per i rilievi e la ricostruzione della dinamica, sono intervenuti anche i carabinieri. Secondo primi riscontri, la Peugeot si sarebbe mossa oltre lo stop al passaggio della moto. Da chiarire, di contro, anche la velocità cui procedeva quest’ultima nel centro abitato.

Continua a Leggere

Alessano

Due auto e un gazebo in fiamme nella notte ad Alessano

Pubblicato

il

Intervento dei vigili del fuoco del Distaccamento di Tricase in piena notte ad Alessano per un incendio che ha distrutto due automobili e danneggiato un bar.

Le fiamme sono divampate attorno alle 3 della notte in Piazzetta Postergola. Hanno avvolto il cofano di una Volkswagen Polo e di una Fiat Punto, parcheggiata una dinanzi all’altra, ed il gazebo di un bar.

Fortunatamente nessun ferito: la piazza era pressoché deserta a quell’ora. I vigili del fuoco hanno domato le fiamme, ma la violenza del rogo ha restituito ai proprietari delle macchine due mezzi gravemente danneggiati.

La causa dell’accaduto sarebbe un corto circuito su una delle due auto, la Volkswagen.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus