Connect with us

Castro

Castro commemora De Rosa e Zoccola, i finanzieri caduti 21 anni fa alla Zinzulusa

Pubblicato

il


Ieri mattina è stata deposta una corona d’alloro al monumento che, a Castro Marina, ricorda il sacrificio dei Finanzieri mare Salvatore De Rosa e Daniele Zoccola, Medaglie d’Oro al Valor Civile, caduti ventuno anni fa nell’adempimento del dovere, nelle acque antistanti la grotta Zinzulusa.

Alla cerimonia, culminata con gli “onori ai Caduti della Guardia di Finanza”, erano presenti i genitori ed i parenti più stretti delle due Medaglie d’Oro al Valor Civile, nonché il Comandante Regionale Puglia, Gen. D. Francesco Mattana, il Comandante Provinciale di Lecce, Colonnello Luigi Carbone, il Comandante del Reparto Operativo Aeronavale di Bari, Colonnello Domenico Di Biase e il Sindaco di Castro, Luigi Fersini.

Un Reparto in armi ha salutato in forma solenne i Finanzieri di mare De Rosa e Zoccola, i quali, all’alba del 24 luglio 2000, imbarcati su una vedetta impegnata in un’operazione di contrasto al traffico di migranti nelle acque del Canale d’Otranto, si posero all’inseguimento di un gommone albanese dal quale erano appena sbarcate numerose persone.

Durante le concitate fasi dell’operazione, rese più rischiose in quanto svolte nottetempo, i finanzieri persero tragicamente la vita allorquando gli scafisti albanesi, per evitare la cattura, si gettarono in acqua e, bloccando i comandi, lanciarono deliberatamente la loro potente imbarcazione contro l’unità navale della Guardia di Finanza che, pertanto, fu speronata.

Gli efferati criminali furono poi catturati, processati e condannati con sentenza definitiva per omicidio volontario.

Dopo la cerimonia al monumento, il Cappellano Militare – Padre Tommaso Chirizzi – ha celebrato nella Chiesa di Maria Santissima Annunziata una messa in suffragio dei Finanzieri De Rosa e Zoccola e di tutti i caduti in servizio delle Fiamme Gialle.


















Castro

Spento l’incendio tra Castro e S. Cesarea: ancora con Canadair

Maxi incendio divora campagne e raggiunge la carreggiata: auto e scooter rischiano di prendere fuoco

Pubblicato

il

Il Salento sperimenta ancora la violenza del fuoco. Un maxi incendio ha colpito questo pomeriggio la strada tra Castro e Santa Cesarea Terme, non lontano dal noto BluBay, in località masseria Capriglia.

In pochi minuti il rogo si è esteso con le fiamme che hanno superato i 4 metri ed hanno fagocitato i terreni a bordo strada, fino ad invadere praticamente la carreggiata, già avvolta da una nube di fumo. In cenere anche gli spazi che in passato appartenevano ad un cementificio, ora dismesso.

Gli ultimi a passare, uno scooter ed un’auto che hanno rischiato di venir inghiottiti dalle fiamme.

Sul posto sono accorsi i vigili del fuoco. Ben tre i mezzi del 115 intervenuti per circoscrivere l’incendio.

Attorno alle 19 appena terminate le operazioni di spegnimento tra Castro e Santa Cesarea Terme.
Sul posto hanno operato quattro squadre di Volontari della Protezione civile, due ABP dei Vigili del Fuoco, il DOS, il Direttore Tecnico dei Soccorsi dei Vigili del Fuoco proveniente dal comando di Lecce e un CAN 415, giunto dopo la richiesta di intervento aereo.

Tre i fronti spenti: uno su via Litoranea, uno a Santa Cesarea Terme nei pressi della discoteca “Guendalina” e il terzo in direzione Castro.

L’incendio ha lambito e minacciato pericolosamente le due discoteche Guendalina e Blubay, fortunatamente senza alcun danno per le strutture.

Si contano circa 100 ettari di superficie bruciata.

Continua a Leggere

Castro

Maxi incendio su Castro

Bruciano ettari di terra sulla strada per Marittima di Diso

Pubblicato

il

Un inferno di fuoco in serata nelle campagne tra Castro e Marittima di Diso.

L’incendio, che ha divorato una vasta fetta di vegetazione, si è allargato rapidamente al tramonto, complice il forte vento.

Il rosso intenso delle fiamme ed una colonna di fumo sempre più grande hanno campeggiato sulla parte alta di Castro, visibili a chilometri di distanza.

Le squadre antincendio sono ancora all’opera per domare il rogo.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Festival ItinerArte

Un “patto d’amore” che unisce Gallipoli, Specchia e Castro. Presentato il programma della 1° edizione, tra i tanti ospiti Manila Nazzaro, Aisha, Diego Dalla Palma e Gianfranco Phino

Pubblicato

il

È stato presentato presso la sede di Confindustria Lecce il programma del Festival ItinerArte, alla sua prima edizione, che si svolgerà a Gallipoli dal 22 al 24 luglio, presso il Gallipoli Resort.

Concept dell’iniziativa è “l’arte è bellezza se piena di contenuto”, ed è finalizzato alla declinazione della bellezza attraverso manifestazioni d’arte, cultura, spettacolo, intrattenimento.

La manifestazione ha un importante scopo solidale che si concretizza nella raccolta fondi a favore della Onlus Betania a sostegno della popolazione ucraina, di cui l’associazione ospita più di un centinaio di persone.

La conferenza stampa è stata aperta da Giovanni Serafino, presidente della Sezione Turismo di Confindustria Lecce, che ha salutato con entusiasmo l’iniziativa, definita come “un importante momento di promozione e valorizzazione del territorio e delle sue eccellenze”.

Tra le importanti realtà coinvolte, infatti, si annovera l’opificio erboristico Sandemetrio” (con sede a Specchia) di Giuseppe Maria Ricchiuto e e il Gallipoli Resort di Emilio Picciolo, che ospiterà le serate di sabato 23 e domenica 24 luglio.

Manila Lazzaro madrina del festival

Sostegno al progetto è stato dato anche dalla Camera di Commercio di Lecce e da significative realtà del tessuto economico quali Martinucci, Media Luxury Immobiliare Casa Viva Arredamenti, oltre ad associazioni legate alla tradizione del territorio come il Presepe Vivente di Tricase.

Importanti presenze arricchiranno i tre giorni del Festival che vede riuniti in un “patto d’amore”, com’è stato definito dal direttore organizzativo Giuseppe Branca, i Comuni di Gallipoli, Specchia e Castro.

La prima serata, venerdì 22 luglio, vedrà l’apertura della Mostra d’Arte dei Maestri Giovanni Vetere, Lorena D’Ercole e Giuseppe Afrune, presso le sale della Biblioteca di Gallipoli. Il maestro Agostino Branca è l’ideatore dell’opera che sarà donata il 24 luglio, durante la serata conclusiva dedicata al Premio ItinerArte.

Diego Dalla Palma contribuirà durante i tre giorni con interventi e riflessioni. Madrina della manifestazione sarà Manila Nazzaro. La giovane e talentuosa Aisha, cantante che ha partecipato al talent Amici 2022 di Maria De Filippi, e l’attore comico Gianfranco Phino, impreziosiranno le serate di sabato 23 e domenica 24. Nelle stesse due date Mago Marco farà dei giochi di illusionismo. Ci saranno anche le performance del Dj Molino e della violinista Chiara Conte.

Colonna sonora del Festival saranno i Mundial, con le loro contaminazioni musicali che creano atmosfere suggestive e coinvolgenti.

 

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus