Connect with us

Cronaca

Contromano sulla statale con l’Apecar: sfiorata tragedia

Pubblicato

il


Il coraggioso e tempestivo intervento degli Agenti della Polizia di Stato in servizio di volante presso il Commissariato di Otranto ha scongiurato, ieri 1° dicembre, quello che avrebbe potuto in breve trasformarsi in un vero e proprio disastro stradale.





Ecco i fatti così come riportati dalla stessa polizia:





Sono le 10,15 del mattino quando inizia, nella Sala Operativa del Commissariato di Otranto, una serie ininterrotta di chiamate sul servizio di pubblico soccorso per segnalare una motoape che percorre contromano la S.S.16 in direzione Lecce, proveniente da Maglie.
La segnalazione viene immediatamente diramata a tutte le pattuglie presenti sul territorio e la prima a giungere sul posto è proprio la Volante Otranto che “letteralmente” sorpassa a destra la motoape poiché l’autovettura della Polizia si trova sulla carreggiata che da Maglie conduce a Lecce e nella stessa direzione, verso Lecce, sta viaggiando anche la motoape, benchè nella carreggiata sbagliata.
Le separa il guardrail: la Volante non può restare a lungo in corsia di sorpasso alla velocità di una motoape nel tentativo di far comprendere al guidatore l’errore commesso né può lasciare che sia l’anziano conducente a valutare da solo cosa fare; pertanto il Capopattuglia della volante, facendo ricorso a tutta la sua determinazione ed inveterata esperienza decide di portarsi qualche centinaio di metri più avanti della motoape, scende dall’autovettura di servizio, attraversa la Maglie-Lecce, scavalca il guardrail per porti dinanzi al mezzo condotto dall’anziano guidatore, facendolo fermare.
L’operazione condotta dal poliziotto doveva evitare che, altri automobilisti che percorrevano regolarmente la Lecce-Maglie in direzione Sud, potessero fare brusche manovre e slalom improvvisi per evitare di collidere con il mezzo che ne occupava l’intera corsia di sorpasso.
Nello stesso tempo l’autista della Volante dopo aver raggiunto lo svincolo successivo, quello di Martano, effettuava inversione di marcia e attivando tutti i segnalatori acustici e visivi atti a segnalare la situazione di pericolo, compresa la barra segnalatrice su “ RALLENTARE “ iniziava a procedere a velocità estremamente ridotta, determinando una notevole riduzione della velocità del traffico veicolare e consentendo, così, al Capo Pattuglia di avere a disposizione un tratto di strada sufficientemente libero per fare effettuare alla motoape una rapida inversione riacquistando, così, il corretto senso di marcia.
Usciti, infine, al primo svincolo utile si aveva modo di appurare che il conducente B.L. cl.1940, di Castrignano dei Greci, conduceva il mezzo con patente di guida revocata dalla Motorizzazione Civile di Lecce, più di 20 anni addietro (nel Giugno del 2000) per mancanza di idoneità psicofisica.
Gli agenti procedevano alle contestazioni amministrative del caso, incluso il fermo del mezzo, non revisionato per più volte mentre l’anziano faceva rientro a casa con il figlio, fatto intervenire sul posto.


Cronaca

Pubblicità sessista scatena l’indignazione nel nord Salento

Pubblicato

il


È rabbia e polemica a Lizzanello per una pubblicità che gioca su un chiaro doppio senso sessista.





Una ditta di pulizie ha lanciato dei cartelloni pubblicitari con una donna in abiti succinti intenta a spolverare e una scritta a caratteri cubitali: “Ve la diamo gratis”.
Non l’ha presa bene Fulvio Pedone, il sindaco, che ha tuonato: “Fuori da Lizzanello!”
Queste le sue parole: “Una pubblicità sessista oggi ha disturbato la consueta quiete che contraddistingue le domeniche pomeriggio della nostra comunità.





Un bizzarro richiamo alla donna, come archetipo retrogrado di genere sottomesso.






Di fatto, un errore ha richiamato Lizzanello quale località di appartenenza della società che ha sfruttato lo slogan sessista per il proprio business. Lizzanello ne è solo la sede legale, la compagine, per fortuna, è altrove.







Ad ogni modo Lizzanello e Merine non si tirano indietro e saranno sempre presenti per parteggiare contro le ingiustizie e combattere per una buona causa e questa di certo lo è !







Domani, invocando la “Raccomandazione CM/Rec(2019)1 del Comitato dei Ministri agli Stati membri sulla prevenzione e la lotta contro il sessismo (adottata dal Comitato dei Ministri il 27 marzo 2019, in occasione della 1342e riunione dei Delegati dei Ministri) scriveremo un regolamento comunale che ispirato al rispetto dei principi fondamentali escluderà dalla negoziazione privata col comune le imprese che si siano negativamente distinte per comportamenti sessisti, discriminatori e razzisti, oltre a negare ogni forma di affissione pubblicitaria di natura sessista”.


Continua a Leggere

Cronaca

Lucugnano al buio per un problema tecnico

Pubblicato

il


Un improvviso blackout ha interessato Lucugnano nel pomeriggio di questa domenica.





Parte della frazione di Tricase è improvvisamente rimasta senza luce qualche ora dopo il tramonto. Varie strade e numerose case sono finite al buio.




Si tratterebbe di un problema tecnico. Dai numeri di servizio l’assistenza fa sapere di essere al lavoro per risolvere la questione. Entro le 22 il problema dovrebbe rientrare.


Continua a Leggere

Casarano

Il Covid ferma le scuole in 3 Comuni della provincia

Pubblicato

il

Il Covid continua a metter lo sgambetto al normale svolgimento della didattica delle scuole salentine.

Nelle ultime ore 3 Comuni in provincia si son visti costretti a prendere provvedimenti in seguito a contagi che hanno interessato alunni o personale scolastico.

A Casarano

Il sindaco Ottavio De Nuzzo ha disposto la chiusura del plesso di piazza San Domenico dove frequentano la scuola alunni di elementari e medie. Sono stati riscontrati diversi casi di positività e scattate una serie di quarantene a catena.

A Sternatia

Il genitore di un alunno della scuola di Sternatia è risultato positivo al Covid. Qui la misura è più precauzionale che negli altri centri: in via preventiva verrà disposta la chiusura della scuola primaria e secondaria per l’intera settimana che inizia domani. Il sindaco Manera inoltre ha disposto, a spese del Comune, uno screening su base volontaria per docenti, studenti e personale Ata.

A Maglie

Maglie chiude invece la scuola dell’infanzia, la primaria e la secondaria di via Lanoce-Marconi. Sempre causa Covid, la didattica sarà a distanza nei prossimi giorni.
Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus