Connect with us

Attualità

Covid 19: i dati ufficiali nel Salento

Riunione in Prefettura: in quarantena 432 pazienti, mentre sono 18 i casi accertati di positività al contagio e 14 le persone ricoverate. Non vi sono pazienti in terapia intensiva per COVID19. Fino ad oggi si è registrato un solo caso di decesso

Pubblicato

il

Si è svolta presso la Prefettura una riunione del Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica convocato al fine di fare un  punto sull’attuazione dei servizi di controllo del rispetto delle misure varate dai DD.P.C.M. 8 e 9 marzo 2020, nonché per analizzare le disposizioni in vigore da oggi ai sensi del DPCM 11 marzo.

Nel  corso della  riunione,  è stato  definito  che  nell’ambito  del piano  provinciale coordinato di controllo del territorio e in via straordinaria sulla base delle urgenti misure varate dal Governo, sono stati controllati ad oggi circa 1500 veicoli e altrettante persone, delle quali 66 denunciate ex art 650 del Codice Penale (chiunque non osserva un provvedimento legalmente dato dall’Autorità per ragione di giustizia o di sicurezza pubblica, o d’ordine pubblico o d’igiene, è punito, se il fatto non costituisce un più grave reato, con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a 206 euro); controllati inoltre 434 esercizi commerciali con irrogazione di 5 sanzioni.

È stato inoltre ribadito che l’invito alle persone fisiche a evitare ogni spostamento va inteso rigorosamente e applicato anche all’interno dei Comuni fatta salva la possibilità di autocertificare le esigenze lavorative, di necessità o di salute o il ritorno al domicilio come indicato nella scheda di autocertificazione.

Nel corso dell’attività del Commissariato di Otranto, è stata contestata la violazione dell’articolo 1 lettera g del DPCM 8 marzo 2020 (sono sospese tutte le manifestazioni organizzate, nonché gli eventi in luogo pubblico o privato, ivi compresi quelli di  carattere culturale, ludico, sportivo, religioso e fieristico, anche se  svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico, quali,  a  titolo  d’esempio, grandi eventi, cinema, teatri, pub, scuole  di  ballo,  sale  giochi, sale scommesse e sale bingo,  discoteche  e  locali  assimilati;  nei predetti luoghi è sospesa ogni attività), come integrato dal DPCM 9 marzo, ad un esercizio commerciale di Poggiardo per il reato di cui all’art 650 cp, che stava operando con scommesse sportive e gioco on line. Di seguito all’accertamento oltre alla violazione dell’art 650 cp, è stato avviato l’iter per  la  sanzione amministrativa della chiusura con provvedimento del Prefetto.

A Sternatia, sono state denunciate 29 persone per violazione dell’art 650 cp  in relazione al DPCM 8 marzo art 1 lett a e g, per aver violato i divieti di spostamento e di organizzare eventi, trovate a festeggiare un compleanno in un ristorante.

Con il Direttore Generale dell’ASL Lecce è stato fatto un punto sugli interventi sanitari e le risultanze dell’indagine epidemiologica in corso, nella provincia di Lecce.

In particolare sono stati posti in quarantena 432 pazienti, mentre sono 18 i casi accertati di positività al contagio e 14 le persone ricoverate. Non vi sono pazienti in terapia intensiva per COVID19. Fino ad oggi si è registrato un solo caso di decesso.

Inoltre il Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria ha assicurato che si sta operando per la piena attivazione del DEA di Lecce, in tempi brevi, che diventerà quindi Ospedale COVID 19, con 300 posti letto a pieno regime.

I tecnici incaricati stanno effettuando i test di collegamento e avvio degli impianti.

Inoltre si sta procedendo nell’allestimento dei posti letto.

Presso la Prefettura, secondo quanto disposto dal Ministero dell’Interno, lo Sportello Unico per l’Immigrazione, il Ricevimento del pubblico per gli uffici della Cittadinanza e del Nucleo Operativo Tossicodipendenze­ NOT sono sospesi fino al 3 aprile.

L’orario di apertura al pubblico è fissato esclusivamente presso lo sportello di via XXV Luglio, piano terra, per Ufficio Patenti, martedì e giovedì dalle 10 alle 11; per Ufficio AreaIbis, Polizia Amministrativa, martedì e giovedì, dalle 11 alle 12; per il Protocollo, martedì e giovedì, dalle 10 alle 12.

Attualità

L’esilarante video di don Flavio, parroco di Tricase, a Striscia la Notizia

Pubblicato

il

Dal paese alla ribalta nazionale.

Il simpatico video di don Flavio, parroco della chiesa matrice di Tricase, è finito tra i “pasticcini” di Striscia la Notizia.

Il programma di Antonio Ricci manda in onda ogni sera chicche prese dal web. Oggi, tra queste, rientra lo sketch di Don Flavio che, in corrispondenza della riapertura delle chiese ai fedeli sotto precise disposizioni anticovid, ha pubblicato sui social un video in cui impartisce istruzioni a mo’ di assistente di volo.

Continua a Leggere

Attualità

Covid: anche oggi provincia di Lecce indenne

Bollettino regionale: 11 nuovi casi positivi un Puglia, 9 nel barese e due in provincia di Taranto. Sale a 2.298 il numero dei guariti; quello degli attualmente positivi scende a 1.678

Pubblicato

il

Undici nuovi casi positivi un Puglia, proprio come ieri. E proprio come ieri nessun caso in provincia di Lecce.

A cambiare è soprattutto il tasso di positività salito fino all’1% perché è diminuito il numero dei test registrati (1.091) ma va sottolineato che 7 dei 9 casi si sono registrati in provincia di Bari, gli altri due in provincia di Taranto.

Quattro i decessi con covid: 3 nella Bat, uno in provincia di Foggia.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 104.670 test.

Sono 2.298 i pazienti guariti; 1.678 gli attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia dall’inizio della pandemia è di 4.467, di cui 511 nella Provincia di Lecce.

IL BOLLETTINO EPIDEMIOLOGICO DEL 25 MAGGIO

Continua a Leggere

Attualità

“Il turismo oggi: una sfida difficile, ma esaltante”

Lettera del Vescovo di Ugento – S. Maria di Leuca, Mons. Vito Angiuli agli operatori e alle operatrici del turismo

Pubblicato

il

Mons. Vito Angiuli ha scritto una lettera a tutti gli “operatori ed operatrici del turismo”: “Voi avete la grande responsabilità di guarire le persone dalla paura che ora le attanaglia

Di seguito la lettera del Vescovo di Ugento – Santa Maria di Leuca.

Carissimi operatori e operatrici nel mondo del turismo, in  questo  momento  delicato  di  ripresa,  seppur  con  tante  incertezze,  vorrei farvi  sentire  la  vicinanza  e  il  sostegno  della  nostra  Chiesa  di  Ugento  –  S.  Maria  di Leuca.  Homo  viator,  diceva  il  filosofo  francese  Gabriel  Marcel. 

Con  questa definizione, egli intendeva dire che è nella stessa natura dell’uomo essere viandante e viaggiatore.

“Viator”  è colui che si mette in cammino e  percorre la via, un sentiero ben tracciato  e individuabile nel territorio.  Ed  è  nel viaggio che  si  aprono orizzonti di senso  attraverso  l’incontro  con  l’altro  e  con  la  bellezza  che  ci  circonda,  con  la maestosa  luminosità  del  nostro  territorio,  dei  nostri  monumenti  e  delle  nostre Chiese barocche.

Mons. Vito Angiuli

In questo tempo, però, tutto ci sembra incredibilmente più difficile. Infatti, la fatica  di  pianificare,  gli  spostamenti  bloccati  e  il  distanziamento  sociale  rendono difficile non solo il viaggiare ma anche l’accogliere.

Vorrei,  però,  invitarvi  a  guardare  a  questo  tempo  come  a  un’occasione  di creatività e di alleanza per costruire buone pratiche di valorizzazione del bello e di fruizione del nostro territorio. Voi, operatori e operatrici nel turismo, oggi avete la grande  responsabilità   –  attraverso  le  esperienze  e  i  servizi  che  proponete  –   di guarire  le  persone  dalla  paura  che  le  attanaglia  e  dalla  diffidenza  nei  confronti dell’altro attraverso l’offerta di una bellezza che guarisce.

Voglio  assicurarvi  che  come  Chiesa  vi  siamo  vicini:  è  il  momento  in  cui  la creatività e lo spirito di sacrificio, che hanno sempre caratterizzato la nostra terra, ed i tesori  artistici  e  paesaggistici  che  custodiamo,  possono  spingerci  a  guardare  con fiducia ai prossimi mesi.

Sarà una stagione economicamente difficile, ma vogliamo sperare che sia umanamente arricchente.

Ritorneremo  a  viaggiare  ma  anche  ad  accogliere,  cominciando  dalla  nostra terra per poi raggiungere presto anche mete lontane. Ma ciò che aiuterà il mondo del turismo a rinascere sarà il rendere possibile l’esperienza di quella “Bellezza che salva il mondo e l’umanità” e che sapremo tradurre in racconti e in proposte.

Si  apre  davanti  a  tutti  noi  una  difficile,  ma  esaltante  sfida  da  non  perdere!

Soprattutto  se  sapremo  affrontarla  insieme  per  il  bene  della  nostra  terra  e  della nostra gente”.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus