Connect with us

Cronaca

Evade, rapina e picchia la ex e si nasconde in una cisterna

A Martano arrestato rumeno 42enne. Già ai domiciliari, un uomo si è introdotto nell’abitazione della ex ed ha picchiato lei e suo figlio, Durante il suo arresto i carabinieri hanno notato nelle vicinanze una pianta di marijuana di due metri e denunciato il proprietario di casa, un pensionato di 63 anni

Pubblicato

il

Dovrà rispondere di evasione e rapina Adrian Ionut Berloiu, 42enne rumeno, residente a Martano arrestato ieri sera dai carabinieri.


L’uomo, dopo essere evaso dal regime degli arresti domiciliari cui era sottoposto a seguito di un’ordinanza emessa dal Tribunale di Lecce il 23 marzo scorso per il reato di maltrattamenti in famiglia, tentata estorsione e violazione di domicilio), nel pomeriggio si è recato nell’abitazione della propria ex convivente e del figlio di lei, un appartamento adiacente a quello dove Berloiu stava scontando i domiciliari.


L’uomo dopo essere entrato ha picchiato la donna e il figlio e si è impossessato di un telefono cellulare.


È scattata immediata la richiesta di aiuto e, all’arrivo dei Carabinieri, l’evaso si è barricato in casa per poi fuggire da un balcone posteriore, rifugiandosi all’interno di una cisterna in disuso posta nelle adiacenze dello stabile.


È stato subito rintracciato e, dopo essere stato persuaso, è stato aiutato a risalire con l’ausilio dei Vigili del Fuoco di Maglie, salvo poi essere  medicato da personale 118 per i traumi che aveva riportato durante la fuga.


La donna ed il figlio hanno invece riportato rispettivamente lievi contusioni e presunta frattura della mano destra.

L’uomo dichiarato in arresto è stato associato presso la casa circondariale di Lecce a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.


Durante l’operazione non è sfuggito ai militari un particolare: in una abitazione vicina a quella dell’arrestato faceva bella mostra di sè una pianta di Canapa indiana dell’altezza di circa di metri in ottimo stato vegetativo.


I Carabinieri si sono così introdotti nell’abitazione di F. G., 63 anni, pensionato del luogo, ed hanno sequestrato la pianta.


Il pensionato è stato denunciato per coltivazione e detenzione di sostanza stupefacente; la pianta sottoposta a sequestro per la successiva distruzione.


 


Casarano

Danneggia macchine in sosta e rischia il linciaggio: caos a Casarano

Pubblicato

il

Caos in serata a Casarano dove un ragazzo ha improvvisamente dato in escandescenze in strada ed ha iniziato a danneggiare delle auto, nei pressi del bar La Dolce Vita.

Dal nulla, il protagonista della vicenda, non meglio identificato, ha iniziato a inveire contro delle vetture in sosta nei pressi di un bar. Apparentemente senza motivo e senza un preciso bersaglio.

Il rumore ha immediatamente attirato in strada i residenti in zona. In pochi istanti un gruppo di persone ha provato a bloccarlo. Tra questi alcuni dei proprietari delle vetture interessate che, accecati dall’ira, han provato a farsi giustizia da soli.

Il ragazzo fuori controllo, uno straniero, a quel punto, cogliendo il rischio linciaggio all’orizzonte, è fuggito a gambe levate rifugiandosi proprio nel bar suddetto. Qui, si è chiuso nella toilette, barricandosi sino all’arrivo dei carabinieri. Con i militari anche il 118, giunto sul posto per l’eventuale necessità di un tso.

La situazione è rientrata solo all’arrivo delle forze dell’ordine. Danni da quantificare.

Continua a Leggere

Cronaca

Con l’autospurgo fuori strada sugli ulivi: spavento a Patú

Pubblicato

il

Grande spavento in serata per un incidente stradale a Patú.

Un uomo, poco prima del tramonto, è finito nelle campagne con l’autospurgo che stava conducendo in località pozzo Volito, nella frazione di San Gregorio. Forse una sterzata per evitare qualcosa o qualcuno, o forse altro ancora da chiarire, lo hanno portato a uscire dalla carreggiata scavalcando un basso muretto a bordo strada e terminando la corsa tra gli ulivi.

L’imponente mezzo è rimasto di traverso, col retrotreno a bordo strada. Il malcapitato ha necessitato dei soccorsi. Sul luogo vigili del fuoco, con due mezzi, e ambulanza con la quale è stato trasportato in ospedale. Ferito, non sarebbe gravissimo.

Continua a Leggere

Cronaca

Pistolettate contro auto nella notte: mistero a Salve

Pubblicato

il

Degli spari hanno scosso la tranquillità della scorsa notte a Salve.

Attorno alla mezzanotte, in via Fazzini, ignoti hanno esploso dei colpi di arma da fuoco all’indirizzo di una vettura ferma in sosta.

I residenti in zona hanno improvvisamente sentito il rumore di un’auto sfrecciare a tutto gas in strada e poi il suono secco dei colpi d’arma da fuoco. Una volta in strada, l’auto dalla quale erano partite le pistolettate (presumibilmente un’Alfa Romeo) si era già allontanata.

Per il momento i responsabili l’hanno fatta franca. Non chiaro il motivo del gesto. Destinatario un imprenditore del luogo, in precedenza anche candidato in politica. L’auto colpita dagli spari è una Audi.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri che indagano sull’accaduto. Potrebbero tornare utili alla causa alcune videocamere di sorveglianza presenti in zona.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus