Connect with us

Cronaca

Evasione fiscale e truffa allo Stato: nei guai commercialista e 34 titolari di impresa

Guardia di Finanza di Lecce: danno accertato all’erario di quasi 5 milioni; denunciate 35 persone e misura interdittiva per una commercialista salentina. Gli interessati dalla vicenda, tutti clienti della professionista leccese, sono in totale 117

Pubblicato

il

I finanzieri del nucleo di polizia economico-finanziaria di Lecce, al termine di una vasta ed articolata indagine condotta su delega della Procura della Repubblica di Lecce a seguito di una segnalazione prodotta dalla locale Agenzia delle Entrate, hanno notificato un avviso di conclusione delle indagini preliminari e relativi avvisi di garanzia nei confronti di 34 titolari di imprese nonché di una commercialista che esercita la professione nel Capoluogo salentino, quest’ultima sottoposta alla misura cautelare interdittiva dall’esercizio della professione a decorrere dal mese di settembre.


L’attività d’indagine ha riguardato numerose imprese salentine nei cui confronti, secondo l’assunto accusatorio, sono stati ipotizzati sistematici comportamenti finalizzati all’evasione dell’Iva e delle Imposte Dirette, attraverso la connivenza della citata professionista ritenuta l’ideatrice del meccanismo di frode.


Le condotte attenzionate riguardano le seguenti ipotesi di possibile evasione delle imposte: indebite compensazioni d’imposta con crediti inesistenti; utilizzo e/o emissione di fatture per operazioni inesistenti; – interposizione fittizia di quote e/o l’amministrazione di Società portate in decozione (insolvenza) mediante l’interposizione di soggetti o liquidatori di comodo (cosiddette teste di legno); truffa ai danni dello Stato; fittizie cessioni di quote societarie (Società formalmente regolari cedute a numerosi prestanomi operanti nel napoletano ed utilizzate per il ricorso illecito al credito bancario; reati fallimentari (bancarotta e distrazione del patrimonio aziendale).


Il complesso sistema di frode ipotizzato dai finanzieri sarebbe stato attuato dalle persone sottoposte ad indagini principalmente attraverso la compensazione di imposte dovute con crediti inesistenti che di fatto hanno neutralizzato per anni l’azione di recupero delle imposte da parte dell’erario.

Le persone e le imprese ad oggi interessate dalla vicenda, tutte clienti della commercialista interdetta, sono 117, e il danno accertato all’erario (aggiornato al 31.12.2018) ammonterebbe ad  4.996.137,46.


L’odierna attività, diretta dalla Procura della Repubblica di Lecce sottolinea, ancora una volta, il quotidiano impegno delle fiamme gialle nella costante opera a tutela dell’economia legale nonché’ la proficua collaborazione dell’agenzia delle entrate.


Cronaca

Fiamme in deposito di attrezzature agricole a Nardò

Pubblicato

il

È mistero sulle cause che, nella notte appena trascorsa, hanno fatto divampare un incendio in un deposito nel centro abitato di Nardò.

Attorno alle 23, una chiamata al 115 è partita da via Antonio Galateo. I vigili del fuoco sono intervenuti per domare le fiamme che avevano interessato un ricovero di macchine agricole in disuso.

Il rogo si stava propagando verso una abitazione prospicente, anch’essa abbandonata.

I vigili del fuoco hanno riportato la zona in sicurezza senza ulteriori conseguenze.

Attualmente sono in fase di accertamento le casue che hanno generato il rogo.

Continua a Leggere

Cronaca

“C’è un corpo sulla scogliera”: soccorso ragazzo di Soleto nella notte

Passanti chiedono aiuto a Torre dell’Orso: pompieri raggiungono 22enne con le tecniche SAF

Pubblicato

il

Lo hanno visto adagiato sulla scogliera, inerme. Ed hanno subito temuto potesse essere in pericolo di vita.

Momenti di apprensione nella notte a Torre dell’Orso, marina di Melendugno, quando poco dopo la mezzanotte alcuni passanti hanno notato un giovane disteso in riva al mare. Sugli scogli ed apparentemente privo di sensi.

Il ragazzo era in un punto della scogliera praticamente irraggiungibile. La chiamata ai numeri di soccorso, ad opera di quanti lo hanno notato, ha fatto accorrere sul posto vigili del fuoco ed una ambulanza.

I pompieri si sono calati giù per le rocce con le tecniche speleo-alpino-fluviali (foto a fine articolo) ed hanno recuperato il ragazzo, cosciente al momento del loro arrivo.

Consegnato all’equipe sanitaria del 118, il giovane è stato identificato in un 22enne di Soleto.

Sembrerebbe il ragazzo possa essere riamsto bloccato dopo aver alzato il gomito. Il 118 lo ha accompagnato in ambulanza in ospedale per accertamenti.

Le sue condizioni sono buone.

Continua a Leggere

Cronaca

Alba di fuoco: bruciano scarti di vegetazione

Pubblicato

il

Fiamma all’alba alle porte di Lecce. A bruciare sono degli scarti agricoli in terreni privati.

Siamo in via Rapolla, ore 6e30 circa. Alcuni residenti in zona chiamano il 115: una colonna di fumo si leva ormai alta nel cielo.

Interviene una squadra di vigili del fuoco di Lecce per circoscrivere l’incendio, evitando la propagazione nell’aria dei fumi della combustione.

Il lavoro dei caschi rossi riporta l’area in sicurezza. Al momento sono in fase di accertamento la proprietà del terreno e le cause che hanno generato l’incendio.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus