Connect with us

Cronaca

Fitto positivo, corsa al tampone: trema anche Maglie

Tutte le Asl pugliesi al lavoro per circoscrivere i contatti: si teme focolaio più grande di quello di Polignano

Pubblicato

il


Centinaia di contatti da ricostruire per le sei Asl della Puglia dopo la notizia del contafuo di Raffaele Fitto.





Da quando il dipartimento di Prevenzione della Asl salentina ha accertato la positività al Coronavirus di lui e sua moglie, le autorità sanitarie sono al lavoro: obiettivo chiudere la catena del contagio il prima possibile e scongiurare il rischio di un focolaio che potrebbe avere una portata spaventosa.





Trema anche Maglie che in piena campagna elettorale ha accolto “suo figlio” Fitto con un bagno di folla che oggi fa pensare.









Elemento di conforto da cui partire resta il fatto che nello staff dei collaboratori i tamponi sono risultati tutti negativi, men che uno.




A Bari, riferisce Repubblica, si procederà secondo il metodo dei cerchi concentrici, già collaudato in situazioni simili. I primi tamponi su contatti stretti di Fitto dovrebbero partire invece già in queste ore.





Giornalisti, cameraman e operatori delle tv locali e nazionali che la sera di lunedì 21 settembre hanno partecipato alla conferenza stampa di Fitto nelle sale dell’hotel Palace: sono loro in cima alla lista. Era la sera in cui il candidato governatore della Regione commentava la sconfitta elettorale.

Il dipartimento di Prevenzione barese ha già chiesto all’Ordine dei giornalisti la lista di chi ha seguito la coda della campagna elettorale nel quartier generale del centrodestra. Sarebbero una cinquantina in tutto le persone “nel mirino” dell’Asl.





Poi c’è il personale in servizio nell’albergo e lo staff barese dell’europarlamentare.





All’Ospedale Di Venere a Bari c’è un triage dedicato che tutti i giorni, dalle 18 alle 20, apre a “tutti i colleghi registrati presso il comitato elettorale ed entrati in contatto il giorno dello spoglio elettorale col candidato e i componenti dello staff risultati positivi”, per “sottoporsi con celerità all’esame”: “Sarà necessario esibire codice fiscale, documento d’identità e numero di cellulare. Gli inviati o i colleghi non residenti a Bari, presenti in quella occasione, saranno contattati dalla Asl”.

Al Dipartimento regionale Salute, Odg e Assostampa hanno anche chiesto che l’iniziativa venga disposta “a breve da tutte le altre Asl provinciali, in modo da consentire anche ai colleghi che hanno seguito il candidato nelle conferenze stampa tenute nei giorni precedenti lo spoglio elettorale di poter effettuare celermente l’esame in un triage dedicato”.


Andrano

Covid: nuovo contagio ad Andrano

Pubblicato

il


Un nuovo caso di positività al Covid-19 è stato registrato ad Andrano.





È il sindaco a renderlo noto. Salvatore Musarò ha diffuso il comunicato che segue.





Continua a Leggere

Cronaca

Salve, il sindaco: “C’è un caso di positività”

Villanova: “Sono stato informato dal diretto interessato”

Pubblicato

il


Il sindaco di Salve, Francesco Villanova, ha confermato ieri alla cittadinanza la presenza di un caso di positività al Covid-19 nel suo paese.





“Ne sono stato direttamente informato dalla persona interessata”, scrive sulla pagina Facebook del Comune.
“La situazione è costantemente sotto controllo. Tuttavia, occorre rispettare rigorosamente le misure di sicurezza e le disposizioni stabilite dagli esperti e dalle istituzioni per tutelare la salute pubblica.
Possiamo farcela collaborando tutti insieme in questa delicatissima situazione di emergenza sanitaria”, conclude poi Villanova.





Il comune di Salve era diventato “zona rosa” domenica scorsa quando la Regione Puglia, nel bollettino quotidiano sul Coronavirus, aveva indicato delle nuove positività sul territorio cambiandone il colore (che sino al giorno prima era stato bianco, ossia 0 casi) sulla mappa del contagio.




Il sindaco aveva però fermamente smentito la notizia, invitando la cittadinanza ad informarsi in merito consultando esclusivamente la pagina Facebook del Comune di Salve. Nei giorni seguenti per l’Asl la situazione è rimasta invariata: sin da allora Salve, in tutti i bollettini susseguitisi, si è collocata nel range tra 1 e 5 contagi.






Continua a Leggere

Campi Salentina

Furti, rapine, evasioni, spaccio: il report dei carabinieri da 7 paesi

Pubblicato

il


I carabinieri della compagnia di casarano rendono noto il report delle attività di controllo del territorio finalizzati al contenimento della pandemia covid-19, contrasto reati contro il patrimonio, detenzione produzione e traffico di sostanze stupefacenti, controllo persone sottoposte a limitazioni della libertà ed alla circolazione stradale.





Taviano





I carabinieri hanno arrestato nella flagranza del reato un ragazzo 29enne, attualmente soppostoposto al regime degli arresti domiciliari, sorpreso passeggiare per le vie del paese in aperta violazione della misura imposta dall’autorità giudiziaria. Arrestato, tradotto presso la casa circondariale di Lecce.

Ugento
I carabinieri della locale stazione hanno arrestato su provvedimento della Procura di lecce – ufficio esecuzioni penali, un 38enne, già in affidamento ai servizi sociali, riconosciuto colpevole di minaccia, porto abusivo di armi e lesioni aggravate, per i quali deve scontare la pena definitiva di anni 8 e mesi 2 di reclusione. È stato tradotto presso la propria abitazione in regime di detenzione domiciliare.

Melissano
I carabinieri della locale stazione hanno deferito in stato di libertà un uomo, senza fissa dimora, colpevole di aver indotto un cliente di un’attività commericale del luogo a pagare, sotto minaccia, la sua spesa. Minacce che ha esteso anche al proprietario dell’attività intimandogli di non rivelare l’accaduto.

Collepasso
I carabinieri della locale stazione, in una attività d’indagine, hanno deferito in stato di libertà, in concorso tra loro, 3 uomini ritenuti responsabili, in concorso tra loro, del furto di 400 litri di carburante. Il furto è avvenuto, a più riprese, a Collepasso, presso un distributore di carburante, verosimilmente tramite l’utilizzo di un dispositivo elettronico che modifica la modalità di erogazione del carburante dalla colonnina da “Self service” a “Servito”, senza effettuare alcun pagamento.

Matino
I carabinieri della radiomobile hanno deferito in stato di libertà un 30enne, sottoposto a regime di detenzione domiciliare, poichè sopreso fuori dalla propria abitazione in violazione degli obblighi imposti.

Inoltre, hanno segnalato alla Prefettura lecce 5 giovani per “uso non teurapeutico sostanze stupefacenti” ed hanno controllato 833 mezzi e 703 persone. Materiale e sostanze stupefacenti sottoposti sequestro, assunti in carico e debitamente custoditi in attesa di essere versati presso l’ufficio corpi reato del tribunale di lecce. Autorità giudiziaria ed amministrativa informate.


Salice salentino




I militari del locale comando, a conclusione di serrate indagini, hanno sottoposto a fermo Abrouk Osama, 20enne nato san pietro vernotico, residente a Salice, pregiudicato per una rapina commessa ai danni di un anziano 83enne svegliato e rapinato nella notte. Veniva accertato, inoltre, che l’uomo si era reso responsabile, in quel centro, di due furti e altrettanti danneggiamenti su autovetture:
Mercedes Classe A e Fiat Doblò.
L’uomo è stato condotto in carcere.

Nardò





Il servizio antidroga, dei militari della locale Arma, ha portato all’ arresto in flagranza di un 29enne pregiudicato.
In una perquisizione personale e domiciliare è stato infatti trovato in possesso di due involucri di carta contenenti sostanza stupefacente del tipo marijuana del peso complessivo di gr. 65 circa e vario materiale per il confezionamento;
La somma contante di 3.300 euro, verosimilmente provento dell’illecita attività, sostanza stupefacente, materiale rinvenuto e denaro contante. Tutti sottoposti a sequestro e custoditi presso gli uffici della polizia giudiziaria.
L’arrestato, espletate le formalità di rito, e’ stato tradotto presso propria abitazione in regime di arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

A Squinzano infine i carabinieri hanno arrestato un 22enne nato a Campi Salentina.
Nella sua disponibilità i militari han rinvenuto 480 grammi di marjuana, 80 dei quali suddivisa in dosi, bilancino precisione e materiale per conferzionamento, nonchè una mini serra costituita da una tenda/cabina armadio in tela adibita alla coltivazione della marijuana completa di lampada alogena, stufa, pannello riflettente, ventola, tubo per smaltimento fumi ecc. Il givoave è stato accompagnato propria abitazione agli arresti domiciliari.


Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus