Connect with us

Cronaca

Guidava e faceva la spesa: nei guai presunto falso invalido

Pubblicato

il


È nata da un normale controllo al codice della strada l’inchiesta che ha portato, dopo mesi di lavoro, alla richiesta di 1 anno e 8 mesi di reclusione per un uomo di Trepuzzi ritenuto falso invalido.





Assieme a lui, Fernando Miglietta, 77 anni , il pm Donatina Buffelli ritiene corresponsabili della truffa allo Stato anche alcuni suoi parenti e del personale medico accondiscendente che avrebbe provveduto a produrre la necessaria documentazione atta ad attestare la sua invalidità. Il tutto nonostante la consapevolezza del fatto che l’uomo fosse sano come un pesce.





Un controllo stradale, come dicevamo, proprio sull’utilizzo dei pass per disabili. Poi gli accertamenti a distanza, le verifiche della guardia di finanza e mesi di appostamenti e video per inchiodare il presunto truffatore.




Nelle immagini lo si vede guidare l’auto senza particolari problemi o fare la spesa senza difficoltà.





Nel fascicolo della Procura anche i nomi della moglie Adriana Adriani De Vito, 65 anni; dei medici: Fiorino Greco, 69 anni, di Novoli, medico fisiatra della Asl di Lecce; Maurizio Pancosta, 63 anni, di Lecce, medico di base che lo avrebbe accompagnato alla visita della Commissione della Asl; Salvatore Papa, 49 anni, di Lecce. Per tutti gli imputati è stata avanzata la sospensione della pena e la non menzione.





Unica assoluzione per Massimiliano Cazzato, 52 anni, di Lecce, reumatologo in servizio nell’unità operativa universitaria dell’azienda ospedaliera di Pisa dove l’anziano si sarebbe recato in questi anni per eseguire delle visite e ottenere i certificati necessari al suo scopo.


Attualità

Altri 403 positivi in tutta la regione, 62 nel Salento

403 nuove positività a fronte di 3.065 test registrati con un tasso di positività del 13,14%; 62 i nuovi tamponi positivi nella sola provincia di Lecce

Pubblicato

il

Complice il weekend, meno tamponi  e numero assoluto di nuovi positivi più basso della media degli ultimi giorni.

Il bollettino epidemiologico regionale riporta 403 nuove positività a fronte di 3.065 test registrati con un tasso di positività del 13,14%.

Sono 62 i nuovi tamponi positivi nella sola provincia di Lecce.

Sono stati purtroppo registrati altri 26 decessi: 13 in provincia di Bari, 2 in provincia BAT, 1 in provincia di Brindisi, 8 in provincia di Foggia, 2 in provincia di Taranto.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati effettuati 1.184.798 test; 51443 sono i pazienti guariti; 55512 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia da marzo 2020 è di 109.831, di cui  8.864 nella sola provincia di Lecce.

IL BOLLETTINO EPIDEMIOLOGICO DEL 18 GENNAIO

 

Continua a Leggere

Alliste

Tira fuori una pistola a salve e minaccia un conoscente: denunciato

Pubblicato

il

Deferito in stato di libertà, dai carabinieri della stazione di Racale, un uomo del posto a seguito di intimidazioni aggravate per futili motivi e dall’utilizzo di un’arma.

La sera del 14 gennaio scorso, l’uomo avrebbe infatti minacciato un suo conoscente con una pistola, rivelatasi poi a salve, fedele riproduzione di una beretta modello 92 e priva del tappo rosso. Identificato l’autore e denunciato, i militari hanno sottoposto a sequestro l’arma in seguito all’immediata perquisizione nella sua abitazione.


Continua a Leggere

Casarano

Allacci abusivi a Casarano: sottratti oltre 10mila euro di corrente

Pubblicato

il

La scorsa settimana a Casarano sono stati deferiti in stato di libertà, dai carabinieri della locale stazione, due uomini in seguito ad una segnalazione da parte della società di energia Enel Distribuzione S.P.A.

I due casaranesi avevano realizzato, presso le rispettive abitazioni private, degli allacci abusivi alla rete elettrica pubblica, bypassando così i contatori privati. I militari, giunti sul luogo, insieme al personale di e-distribuzione, hanno accertato il reato. Gli operatori Enel hanno provveduto immediatamente alla rimozione dell’allaccio.

I due uomini, denunciati, hanno sottratto illecitamente corrente per un ammontare di 13mila e 500 euro.


Immagine di repertorio.

 

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus