Connect with us

Botrugno

Incidente sulla 275: tre vetture coinvolte

Un conducente estratto dall’abitacolo dai vigili del fuoco. In due condotti in ospedale

Pubblicato

il


Tre auto coinvolte in un violento incidente nella serata di ieri sulla strada statale Maglie-Leuca, la SS275.





Alle 21e40 una Bmw X1, una Fiat Panda ed una Volkswagen sono rimaste coinvolte in un sinistro nel tratto di statale ricadente nel territorio di Botrugno.





L’impatto ha reso le vetture un groviglio di lamiere ed il conducente della Volkswagen è rimasto incastrato nell’abitacolo.




Sul posto sono accorsi autoambulanze e vigili del fuoco. Una squadra di caschi rossi del Distaccamento di Tricase ha estratto l’uomo bloccato nella macchina e lo ha consegnato al 118.





Lui ed il conducente della BMW hanno riportato le conseguenze più gravi: entrambi sono stati trasportati in ospedale.





Successivamente si è proceduto ai rilievi su strada che permetteranno di ricostruire la dinamica dell’incidente ed alla rimozione dei mezzi.


Andrano

SS 275 Maglie Leuca, qualcosa si muove

Illustrato il progetto definitivo del 1° lotto, tra Maglie Nord (km 0,000) e la zona artigianale di Tricase (km 23,300), per un importo complessivo di oltre 244 milioni di euro, e lo stato di attuazione del procedimento in corso

Pubblicato

il

Si è svolto oggi a Palazzo Adorno a Lecce, l’incontro relativo alla strada statale 275, 1° lotto, con il responsabile unico del procedimento nominato dal Governo. Si è trattato di un confronto istituzionale informativo volto all’approvazione del progetto definitivo del lotto tra Maglie e Tricase.

Il presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva ha convocato e accolto i sindaci e gli amministratori dei Comuni interessati al passaggio del primo  lotto del tracciato: Melpignano, Maglie, Muro Leccese, Scorrano, San Cassiano, Nociglia, Botrugno, Surano, Montesano Salentino, Andrano, Tricase. alla presenza del commissario straordinario e responsabile della Struttura Territoriale Anas Puglia Vincenzo Marzi. 

Presenti, inoltre, il consigliere provinciale delegato  Francesco Volpe (Strade ed espropri) e  il dirigente del Servizio Viabilità Luigi Tundo. 

L’opera riguarda l’itinerario della SS 275 “Maglie- Santa Maria di Leuca” ed è compresa tra gli interventi strategici di preminente interesse nazionale. La tratta “Maglie-Santa Maria di Leuca”, è racchiusa nell’intesa generale quadro tra il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e la Regione Puglia.

Il Commissario Straordinario ha illustrato il progetto definitivo dell’intervento del 1° lotto, compreso tra lo svincolo di Maglie Nord (km 0,000) e lo svincolo nei pressi della zona artigianale di Tricase (km 23,300), che interessa il territorio dei Comuni di Melpignano, Maglie, Muro Leccese, Scorrano, Botrugno, San Cassiano, Nociglia, Surano, Montesano Salentino, Andrano, Tricase  (per un importo complessivo di oltre 244 milioni di euro), e lo stato di attuazione del procedimento in corso.

Anas ha chiarito che sono stati completati gli approfondimenti progettuali e l’iter autorizzativo propedeutico all’approvazione del progetto definitivo, che sarà eseguito dal commissario, d’intesa con il presidente della Regione Puglia, come previsto dalla norma vigente. 

Soddisfatto il presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva: “Ribadiamo oggi l’assunzione di responsabilità da parte della Provincia di Lecce per arrivare a una soluzione definitiva sulla 275. Ho fortemente voluto la presenza del commissario straordinario ad un tavolo specifico con i Comuni coinvolti, con l’obiettivo di concretizzare un percorso quanto più celere possibile per approdare alla soluzione definitiva della questione 275, con riferimento al primo lotto. Oggi abbiamo tempi e modalità condivise per poter arrivare spediti all’approvazione e alla realizzazione dell’opera”.

Aggiunge il consigliere provinciale delegato a Strade ed espropri Francesco Volpe: “Si conferma ancora una volta il protagonismo della Provincia di Lecce relativo a temi che da decenni attendono risposte. Auspico che le amministrazioni, conoscendo la volontà dei cittadini, siano celeri nel proseguo dell’iter, in modo da far arrivare a compimento quest’opera strategica per il territorio. La presidenza Minerva e l’Ente sono pronti a continuare a lavorare per coordinare il lavoro dei Comuni coinvolti”.

Continua a Leggere

Andrano

Percorso di inclusione attiva nell’Ambito di Poggiardo

A favore di minori stranieri non accompagnati: incontro a pomeriggio nella sala consiliare di Poggiardo Interessati anche i Comuni di Andrano, Botrugno, Castro, Diso, Giuggianello, Minervino di Lecce, Nociglia, Ortelle, Sanarica, San Cassiano, Santa Cesarea, Spongano, Surano, Uggiano la Chiesa

Pubblicato

il

Un percorso integrativo di inclusione attiva a favore di minori stranieri non accompagnati.

La presentazione questo pomeriggio, dalle 17, nella sala consiliare del Comune di Poggiardo.

Attori principali il Medeur, Mediterraneo Europa centro studi e formazione e il Consorzio per la realizzazione del sistema integrato di welfare dell’ambito zona di Poggiardo (Andrano, Botrugno, Castro, Diso, Giuggianello, Minervino di Lecce, Nociglia, Ortelle, Poggiardo, Sanarica, San Cassiano, Santa Cesarea, Spongano, Surano, Uggiano la Chiesa).

Interverranno: il sindaco di Poggiardo, Antonio Ciriolo; il presidente del Cda del Consorzio per i servizi sociali ambito zona di Poggiardo, Fernando Antonio Minonne; il direttore dell’ente di formazione Medeur, Andrea Vito Barone; il direttore del Consorzio per i servizi sociali ambito zona di Poggiardo, Rossano Corvaglia; l’esperto in comunicazione, Carlo Quaranta; l’assistente sociale Federica Ruggio. L’evento si svolgerà nel rispetto delle norme anticovid.

Continua a Leggere

Botrugno

Referti falsi, carabinieri in laboratorio di analisi di Maglie

Ci arebbero 425 referti di esami ematici e diagnostici falsificati nel tempo. Indagati il titolare, tre biologi e un tecnico

Pubblicato

il

Nei guai cinque persone, il titolare, tre biologi e un tecnico di un laboratorio di Maglie.

Un indagine Carabinieri del Nucleo antisofisticazioni, coordinata dal pm di Lecce Francesca Miglietta  e condotta a cavallo tra il 2018 e il 2019 avrebbe appurato che 425 referti di esami ematici e diagnostici sarebbero stati falsificati nel tempo.

L’inchiesta si basa anche sulle dichiarazioni di un dipendente del laboratorio accreditato presso il servizio sanitario nazionale.

Gli indagati sono, a vario titolo:  il titolare del laboratorio d’analisi, un 55enne di Uggiano La Chiesa; il tecnico, un 45enne di Muro Leccese; le tre biologhe, una 45enne di Botrugno, una 38enne e una 37enne di Sogliano Cavour.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus