Connect with us

Copertino

Madre e padre muoiono nel dolore a pochi giorni da perdita figlio

L’incredibile storia da Nardò dove un uomo ed una donna sono deceduti pochi giorni dopo aver perso il figlio 50enne

Pubblicato

il

cimitero nardo

Il dolore per la perdita del figlio e poi il destino che, nel giro di poche ore, decide di farli riabbracciare.

È l’incredibile e commovente storia che ha scosso le comunità di Copertino e Nardò in questi giorni.

La storia di Angelo Gioffreda e dei suoi genitori, proprietari di una azienda agricola e residenti nel neretino ma originari di Copertino.

Angelo, 50 anni, si è spento, dopo aver lottato con una malattia, sul finire dello scorso mese di gennaio.

La notizia ha sconvolto quanti lo conoscevano e straziato i suoi genitori. I quali in 48 ore sono spirati. Sia la madre che il padre del 50enne sono infatti deceduti il 10 ed il 12 febbraio.

Una storia che ha dell’incredibile ma che, nel dolore, lascia uno spiraglio di speranza: quella che i 3 possano essersi riabbracciati per sempre.

Attualità

L’Asl chiude il Punto di Primo Intervento dell’ospedale di Copertino

Rimarrà chiuso dal 27 marzo fino a nuove disposizioni. coloro che sono risultati negativi al tampone per covid-19 prenderanno servizio presso i reparti in allestimento per covid-19 post acuzie”

Pubblicato

il

L’Asl Lecce ha disposto la chiusura del Punto di Primo Intervento dell’ospedale di Copertino.

Con una nota l’azienda sanitaria salentina ha comunicato a tutto il personale medico, infermieristico, Oss ed ausiliario, come da accordi con il direttore generale, Rodolfo Lollo, che il PPI (I Punti di Primo Intervento rappresentano il primo livello di operatività del Sistema di emergenza-urgenza) del presidio ospedaliero di Copertino rimarrà chiuso dal 27 marzo fino a nuove disposizioni.

Nella nota si legge anche che “coloro che sono risultati negativi al tampone per covid-19 e messi in servizio del medico competente, dovranno presentarsi in direzione sanitaria per riprendere servizio presso i reparti in allestimento per covid-19 post acuzie”.

Continua a Leggere

Attualità

“Il Gioco dell’Oca… dei tamponi!”

La ex consigliera d’opposizione di Copertino Anna Inguscio: “Operatori sanitari reduci dalla quarantena convocati tutti allo stesso orario e nello stesso corridoio per rifare i tamponi. Uno di loro è risultato positivo e tutti tornano in quarantena!”.

Pubblicato

il

Clamorosa denuncia della ex consigliera d’opposizione di Copertino Anna Inguscio.

Per la consigliera comunale si starebbe giocando al “Gioco dell’oca… dei tamponi!”.

Tutti gli operatori sanitari che sono stati sottoposti al tampone in data 18 marzo 2020”, scrive in un post sulla propria pagina facebook, Anna Inguscio, “sono ritornati in quarantena perché sono stati in contatto con un collega risultato positivo al covid 19.

“Non si possono convocare 20 persone tutte allo stesso orario e ammassarli in corridoio“, agiunge, “si può continuare a commettere ancora tali errori? Questa è cialtroneria”.

Dopo essere stati messi n quarantena in seguito ad una serie di positività rilevate, gli stessi operatori sanitari, dopo 14 giorni, sarebbero stati ricoverati per fare il tampone, propedeutico al lasciapassare per tornare al lavoro.

Secondo quanto denunciato dalla consigliera comunale, sono stati convocati tutti “allo stesso orario” e nello “stesso corridoio”.

Uno di loro è risultato positivo all’esame del tampone e così tutti “sono ritornati in quarantena” per 14 giorni!

 

Continua a Leggere

Copertino

Precipita dal balcone di casa: tragedia a Copertino

Pensionato di 75 anni era intento ad aggiustare una carrucola sul balcone della propria abitazione

Pubblicato

il

Tragedia a Copertino dove un pensionato, intento ad aggiustare una carrucola sul balcone della propria abitazione quando è precipitato nel vuoto.

Trasportato d’urgenza in ambulanza al Vito Fazzi di Lecce Mario Antonio Invidia, 75 anni, è morto poco dopo essere stato ricoverato in Neurochirurgia per il forte trauma cranico subito.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus