Connect with us

Campi Salentina

“Mi aiuti? Ho il camion bloccato”: beccato truffatore

Si fingeva straniero e chiedeva denaro o ospitalità in attesa dei soccorsi

Pubblicato

il

Una tuta con marchio automobilistico, un atteggiamento da persona socievole, la parlata straniera e…il “momento” di difficoltà dovuto al camion restato in panne.


Il tutto, magari condito dalla telefonata di sollecito al servizio-clienti dell’azienda produttrice del mezzo, per sollecitare l’arrivo del personale tecnico.


Temi ricorrenti, magari ordinari, se non fosse che nel caso di una persona sono diventati motivo di denuncia per truffa e insolvenza fraudolenta.


Il caso capitato sul tavolo dei Carabinieri del NORM – Aliquota Radiomobile della Compagnia di Campi Salentina appare infatti come un quadretto degno di una recita ben congegnata, e inscenata in varie località, da Brindisi a Trepuzzi passando per Casalabate.


In tutti i casi il copione è stato lo stesso: un uomo, definitosi di nazionalità francese, sulla quarantina e ben curato, si è proposto in giro a persone conosciute di volta in volta occasionalmente, a cui si è presentato come persona in difficoltà.


E sempre parlando in francese, ma in modo tale da farsi comprendere.


La versione, “curiosamente”, nonostante gli episodi si siano susseguiti tra marzo e giugno, è sempre la stessa: egli, viaggiando alla guida di un camion, avrebbe subito un problema tecnico e, di riflesso, sarebbe restato con documenti e denaro chiusi involontariamente nella cabina del mezzo. E, dunque, senza soldi con cui pagare vitto e alloggio in attesa dell’intervento della squadra di meccanici inviata dall’azienda automobilistica.


Di qui, la richiesta a più persone, di solito incontrate  casualmente, di dazioni “in prestito” di somme comprese tra i 20 e i 100 euro; in alternativa, la richiesta (che almeno in un caso è stata sicuramente esaudita dai titolari di un B&B) di alloggiare in una struttura ricettiva in attesa di poter riprendere il viaggio il giorno dopo.


In tutti i casi, immancabile, la promessa di restituire nel giro di poche ore il prestito, con il denaro che fosse stato finalmente “liberato” dalla cabina del camion di nuovo funzionante; in certe circostanze, la promessa è stata pure accompagnata da un bigliettino lasciato a mo’ di promemoria.


Talora, poi, si è aggiunta l’ulteriore richiesta all’interlocutore di turno di prestargli il telefono cellulare per contattare il numero verde aziendale dell’azienda produttrice dell’autocarro, onde avere ragguagli sulle tempistiche di arrivo del soccorso meccanico.


Il tutto reso ancora più credibile dal fatto che l’uomo indossasse abbigliamento connotato dal marchio automobilistico della Casa.


Ed è proprio così che, a fine febbraio, a Trepuzzi è emerso l’inganno.

Una persona del luogo, per caso e per strada, si era imbattuta nell’uomo che, con le modalità finora descritte e in abbigliamento con tanto di marchio automobilistico, aveva esposto il suo problema: camion in panne, soldi e documenti bloccati, necessità di “metterci una pezza” in attesa di recuperare tutto.


Il trepuzzino (che poi ha sporto querela, quando ha compreso di essere stato tratto in inganno), davanti a un racconto reso sicuramente con credibilità, gli aveva prestato 50 euro da riottenere entro sera, e gli aveva concesso inoltre il proprio cellulare per effettuare una chiamata al numero verde della Casa automobilistica: telefonata che l’uomo aveva fatto (peraltro con una certa animosità) davanti all’interessato e al figlio di quest’ultimo, presente a tutta la scena.


A saluti avvenuti, la scintilla del dubbio.


L’uomo che aveva prestato la somma ha provato a ripetere il numero verde restato memorizzato, scoprendo che invece il proprio apparecchio non era abilitato a quel tipo di chiamata; insomma, quella telefonata, anche animosa, semplicemente sarebbe stata impossibile.


Di qui, sentita puzza di bruciato, la richiesta di intervento dei Carabinieri, una cui pattuglia Radiomobile è giunta a Trepuzzi proprio mentre il francese si trovava in un negozio locale, ancora una volta – secondo quanto colto dai militari – intento a esporre il suo “problema”.


L’uomo è stato fermato, e durante gli accertamenti effettuati subito dopo è emerso che la notte precedente era stato ospite di un B&B a cui aveva promesso di saldare il conto non appena recuperato il denaro “bloccato nel camion”.


Camion guasto che, per inciso, il personaggio – che al momento risulta senza fissa dimora in Italia – si è ben guardato dall’individuare, o dal far rintracciare dagli investigatori.


Anche i titolari della struttura ricettiva non avevano più ricevuto quanto dovuto a saldo del pernottamento.


Nel corso del tempo, è emerso che storie simili erano accadute a Brindisi, o recentemente sono si sono ripetute nella zona della marina di Casalabate, anche se in questi casi non è accertato che siano seguite dazioni di denaro.


Indagini sono ancora in corso da parte del NORM.


Attualità

Lavoro: settimana di selezione e reclutamento per il settore turistico

Dal 26 al 29 febbraio prossimi, i dieci centri per l’impiego della provincia ospiteranno colloqui di lavoro per supportare il mondo imprenditoriale nella ricerca e selezione del personale in vista della stagione turistica

Pubblicato

il

Dopo l’esperimento del recruiting day diffuso di fine gennaio, nell’Ambito di Lecce di Arpal Puglia si scaldano i motori per la prima recruiting week dedicata al settore turistico.

Dal 26 al 29 febbraio prossimi, tutti e dieci i centri per l’impiego ospiteranno colloqui di lavoro per supportare il mondo imprenditoriale nella ricerca e selezione del personale in vista della stagione turistica, che quest’anno partirà in anticipo.

Gli utenti interessati potranno presentarsi direttamente presso i cpi, dalle ore 14 alle ore 17, muniti di curriculum vitae e rispettando il calendario scaricabile cliccando qui.

In particolare, lunedì 26 febbraio, presso i cpi di Gallipoli e di Maglie si terranno i colloqui con i responsabili delle risorse umane di 11 e 13 imprese; martedì 27, 9 aziende selezioneranno candidati presso il cpi di Galatina e 11 presso il cpi di Poggiardomercoledì 28, dieci realtà imprenditoriali incontreranno gli utenti presso il cpi di Campi Salentina, 13 presso il cpi di Martano e altrettante presso il cpi di Tricase; si chiude giovedì 28 febbraio con i colloqui fissati presso i cpi di Casarano, Lecce e Nardò, dove saranno presenti, rispettivamente, 14, 16 e 13 società.

In totale, sono 1.317 i posti di lavoro a disposizione presso 123 aziende del settore turistico.

Un’anticipazione della recruiting week si terrà venerdì 23 febbraio, dalle ore 9 alle ore 17, presso le Officine Cantelmo di Lecce: gli operatori del centro per l’impiego di Lecce saranno presenti al Job Day dedicato alle professioni turistiche, organizzato, per il secondo anno consecutivo, dal Comune di Lecce- Assessorato al Turismo, in collaborazione con ITS Turismo Puglia, Arpal Puglia e Anpal Servizi. Presso il corner di Arpal verranno raccolte candidature alle offerte di lavoro attive e verranno supportati gli utenti nella redazione del proprio curriculum vitae.

Intanto, nel settimo Report delle offerte di Lavoro crescono le possibilità di trovare un’occupazione in provincia di Lecce: si contano 343 annunci, per un totale di 1.918 posti disponibili.

Il settore turistico primeggia ancora una volta, come detto con ben 1.317 posizioni aperte, seguito dal comparto edile con 188 e quello delle pulizie con 164 opportunità.

A seguire, si trovano 30 posizioni nel settore amministrativo e informatico, 10 nelle telecomunicazioni, 45 nella sanità privata e assistenza alla persona e 4 nel comparto bellezza e benessere.

Nell’agricoltura e settore ambiente si ricercano 17 lavoratori; 11 nel tessile-abbigliamento-calzaturiero; 36 nel commercio; sette nell’industria del legno; 16 nel comparto industria e metalmeccanico; 41 nei trasporti e riparazione veicoli.

Sono numerose anche le opportunità di lavoro diffuse dalla rete europea dei servizi per l’impiego Eures.

Cinque annunci, poi, sono destinati esclusivamente a persone con disabilità  e sette a persone iscritte alle cosiddette “Categorie protette”.

Infine, cinque annunci riguardano procedure di selezione finalizzate al reperimento di personale per la pubblica amministrazione, in base all’articolo 16 della Legge n.56/87, che regola le modalità di assunzione per lavori, sia a tempo determinato sia indeterminato, per i quali è previsto il solo requisito di istruzione della scuola dell’obbligo.

Tra gli avvisi, anche quello molto atteso del Ministero dell’Interno, per l’assunzione, a tempo pieno e indeterminato, di complessive dodici unità lavorative a livello regionale con qualifica di “Operatore” nel ruolo degli Operatori e degli Assistenti del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Ulteriori tre procedure riguardano l’Avvocatura Distrettuale dello Stato di Lecce, il Comune di Casarano e il Comune di Corsano.

Le offerte, parimenti rivolte ad entrambi i sessi, sono pubblicate quotidianamente sul portale lavoroperte.regione.puglia.it e sono diffuse anche sulla pagina Facebook “Centri Impiego Lecce e Provincia“, sul portale Sintesi Lecce e sui profili Google di ogni centro per l’impiego.

Le candidature possono essere trasmesse tramite Spid, via mail o direttamente allo sportello presso gli uffici, aperti dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 11.30, il martedì anche nel pomeriggio dalle 15 alle 16.30 e il giovedì pomeriggio su appuntamento.

CLICCA QUI PER CONSULTARE NELLA SUA VERSIONE INTEGRALE IL 7° RAPPROTO DI ARPAL 

Continua a Leggere

Attualità

Confindustria Lecce, linee programmatiche e priorità

Assemblea pubblica sabato 17 febbraio (dalle 10,30) al Centro Congressi Ecotekne. Nell’occasione saranno presentati anche i nuovi 4 vice del neo presidente Valentino Nicolì (di Lequile): Angela Ricchiuto (di Tiggiano), Antonio Filograna Sergio (Casarano), Antonio Pisanò (Nardò) e Fabio Montinaro (Campi Salentina)

Pubblicato

il

Confindustria Lecce si riunirà in assemblea e nell’occasione presenterà anche i nuovi vice presidenti dopo la designazione del nuovo presidente Vincenzo Nicolì.

L’assemblea è in programma sabato 17 febbraio (dalle 8,30 assemblea privata e dalle 10,30 quella pubblica) presso il Centro Congressi Ecotekne.

I lavori saranno aperti dai saluti istituzioni di Fabio Pollice (rettore dell’Università del Salento), Luca Rotondi (Prefetto di Lecce), Carlo Salvemini (sindaco di Lecce), Stefano Minerva (presidente della Provincia), Alessandro Delli Noci (assessore regionale allo sviluppo economico) e Sergio Fontana (presidente di Confindustria Puglia).

Valentino Nicolì, il nuovo presidente di Confindustria Lecce

A seguire la relazione programmatica del neopresidente di Confindustria Lecce, Valentino Nicolì (illustrerà le linee programmatiche e le priorità per lo sviluppo dell’impresa, del lavoro e del territorio), e l’intervento del ministro per gli affari europei, le politiche di coesione e il PNRR, Raffaele Fitto.

Le conclusioni saranno affidate al presidente nazionale di Confindustria Carlo Bonomi.

Nel corso dell’evento si discuterà e si condivideranno le sfide e le opportunità che il settore industriale sta affrontando nella nostra provincia, in un più ampio contesto regionale, meridionale, nazionale ed estero. L’assemblea riunirà imprenditori, rappresentanti istituzionali, esperti del settore, esponenti della società civile, sindacale e datoriale, il mondo dell’università, della formazione e della scuola, offrendo un’importante piattaforma di relazione e confronto.

«L’impresa e il lavoro», si legge in una nota di Confindustria, «devono essere rimessi al centro delle politiche e della programmazione dei Governi a tutti i livelli, soprattutto il complessivo rilancio del Mezzogiorno. In un contesto globale in continua evoluzione, la competitività territoriale diviene la partita più importante, insieme alla capacità di visione con obiettivi chiari e misurabili, da realizzare in tempi certi. L’impegno di Confindustria Lecce è quello di promuovere un dialogo con tutte le parti economiche, sociali, civili e politiche per creare un contesto favorevole all’impresa e allo sviluppo. Gli imprenditori sono consapevoli dei gravi ritardi del sud rispetto al resto del Paese, ma esistono, oggi più che mai, le condizioni e gli strumenti per ridare slancio al sistema economico territoriale».

I NUOVI VICE

Come detto nell’occasione saranno presentati i quattro nuovi vice presidenti di Confindustria Lecce: Antonio Pisanò, amministratore di Ilmea (Nardò); Antonio Filograna Sergio di Casarano amministratore del gruppo Green Seagull (“Leo Shoes”, “Antonio Filograna” e “Manifatture Salento”); Fabio Montinaro, legale rappresentante Sud Gas di Campi Salentina; Angela Ricchiuto, originaria di Tiggiano e quality manager di Fornopronto a Tricase, garantirà la quota rosa in seno ai vertici provinciali degli industriali.

 

Continua a Leggere

Attualità

Lavoro, Orientation Express per i diplomandi

Debutta anche la prima Recruiting Week dedicata al settore turistico e ristorativo, un evento che coinvolgerà tutti i Centri per l’impiego della provincia di Lecce. Il sesto Report di Arpal Puglia con 743 offerte di lavoro

Pubblicato

il

Parte la nuova rassegna di incontri di orientamento e informazione per le classi quinte degli istituti superiori della provincia di Lecce, intitolata Orientation Express.

L’iniziativa è il seguito della prima edizione denominata Pov: io che cerco lavoro.

Il format è stato rinnovato per offrire un’esperienza più coinvolgente, con attività frontali, laboratoriali e di confronto, inclusi approfondimenti specialistici come il job model canvas.

Durante gli incontri, i Centri per l’impiego saranno rappresentati da un team di cinque operatori, incaricati di coordinare le attività, tenere interventi e animare i laboratori.

La programmazione prevede la partecipazione degli istituti superiori ad indirizzo alberghiero nel mese di febbraio, seguiti dagli istituti tecnici, professionali e commerciali tra febbraio e marzo.

RECRUITING WEEK TURISMO

Non solo, debutta anche la prima Recruiting Week dedicata al settore turistico e ristorativo, un evento che coinvolgerà tutti i Centri per l’impiego della provincia di Lecce. L’iniziativa è pensata per supportare gli imprenditori del comparto interessati alle selezioni del personale in vista dell’imminente stagione turistica, che in molti casi inizierà già nel mese di marzo.

La recruiting week si articolerà su quattro giornate, dalle ore 14 alle ore 17, distribuite strategicamente nei vari centri per l’impiego della provincia: lunedì 26 febbraio, presso i CPI di Gallipoli e Maglie; martedì 27, presso quelli di Galatina e Poggiardo; mercoledì 28, nei CPI di Tricase, Martano e Campi Salentina; giovedì 29 febbraio, presso i CPI di Nardò, Casarano e Lecce.

Le aziende interessate avranno l’opportunità di prenotare la propria postazione contattando i centri per l’impiego entro il 15 febbraio.

Inoltre, per soddisfare le esigenze delle aziende con sedi operative multiple, sarà possibile svolgere i colloqui presso più centri per l’impiego.

Nella parte finale del Report sono presenti i contatti dei dieci Centri per l’Impiego dell’Ambito Territoriale di Lecce.

IL REPORT DELLE OFFERTE DI LAVORO

Nel sesto Report delle offerte di lavoro si contano 245 annunci, per un totale di 743 posti disponibili in tutta la provincia.

Il settore con più opportunità è, ancora una volta, quello turistico, con 274 posizioni aperte, seguito dal comparto edile, con 159.

Il conteggio prosegue con 45 posizioni nel settore amministrativo e informatico; dieci nelle telecomunicazioni; 22 nella sanità privata e assistenza alla persona, mentre quattro riguardano il comparto bellezza e benessere. Nell’agricoltura e settore ambiente si ricercano otto lavoratori; 12 nel tessile-abbigliamento-calzaturiero; 31 nel commercio; sette nell’industria del legno; 18 nel comparto industria e metalmeccanico; 95 in quello delle pulizie; 27 nei trasporti e riparazione veicoli.

Sono numerose anche le opportunità di lavoro diffuse dalla rete europea dei servizi per l’impiego Eures.

Quattro annunci, poi, sono destinati esclusivamente a persone con disabilità e sei a persone iscritte alle cosiddette “Categorie protette”.

Infine, cinque annunci riguardano procedure di selezione finalizzate al reperimento di personale per la pubblica amministrazione, in base all’articolo 16 della Legge n.56/87, che regola le modalità di assunzione per lavori, sia a tempo determinato sia indeterminato, per i quali è previsto il solo requisito di istruzione della scuola dell’obbligo.

Tra gli avvisi, anche quello molto atteso del Ministero dell’Interno, per l’assunzione, a tempo pieno e indeterminato, di complessive dodici unità lavorative a livello regionale con qualifica di “Operatore” nel ruolo degli Operatori e degli Assistenti del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Ulteriori tre procedure riguardano l’Avvocatura Distrettuale dello Stato di Lecce, il Comune di Casarano e il Comune di Corsano.

Le offerte, parimenti rivolte ad entrambi i sessi, sono pubblicate quotidianamente sul portale lavoroperte.regione.puglia.it e sono diffuse anche sulla pagina Facebook “Centri Impiego Lecce e Provincia”, sul portale Sintesi Lecce e sui profili Google di ogni centro per l’impiego. Le candidature possono essere trasmesse tramite Spid, via mail o direttamente allo sportello presso gli uffici, aperti dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 11.30, il martedì anche nel pomeriggio dalle 15 alle 16.30 e il giovedì pomeriggio su appuntamento.

PER LEGGERE IL 6° REPORT 2024 DI ARPAL PUGLIA NELLA SUA VERSIONE INTEGRALE CLICCA QUI

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus