Connect with us

Cronaca

Molotov e minacce: paga o peggio per te

Arrestato 16enne che terrorizzava coppia di coniugi a Taurisano. Contro l’abitazione delle vittime tre molotov accompagnate da biglietti intimidatori

Pubblicato

il

Se la son vista brutta per alcuni giornidue coniugi di Taurisano, lui insegnante presso l’istituto tecnico industriale di Casarano: sono stati fatti oggetto di vili attentati intimidatori accompagnati da biglietti con esplicite richieste di denaro.

Uno dei giovani criminali è già stato fermato dalla polizia del locale Commissariato che ora indaga per verificare chi fossero i complici e ricostruite tutta la vicenda.

Prima l’ordigno artigianale lasciato esplodere vicino al giardino della vittima poi un foglio nella casella postale dell’insegnante con su scritto: HHai paura? Ti è bastato il primo avvertimento? Se vuoi che questa storia finisca porta una busta con all’interno 1500 euro al parco abbandonato di via Lecce, dietro i manifesti il 5 marzo. Non scherzare con il fuoco che ti bruci, non raccontare niente a nessuno, soprattutto alle forze dell’ordine altrimenti sarà peggio per te e per la tua famiglia. I tuoi cari amici”.

Ovviamente il piccolo delinquente non si è fermato: una molotov fatta incendiare nei presi dell’abitazione del malcapitato insegnante (un’altra è rimasta inesplosa) e un altro biglietto con invito a pagare con annessa una penna bruciacchiata in segno di sinistro avvertimento. Questo il testo del secondo biglietto: “Hai paura? l’altra volta ti abbiamo voluto bene questa è l’ultima tua occasione se te la giochi sarà peggio per te e la tua famiglia, quindi ti conviene obbedire, le regole sono uguali, non raccontare niente a nessuno porta una busta con1500 euro al bar abbandonato di Piazza Mercato il 12.03.2017. Ti sei reso conto di cosa siamo capaci se non te ne sei accorto lo scoprirai. Dai tuoi cari amici”.

L’uomo a quel punto ha fermato una volante della polizia sul posto per indagare sulle molotov ed ha consegnato loro il biglietto. Gli agenti a quel punto hanno potuto recuperare le immagini registrate da una telecamera di videosorveglianza e hanno potuto vedere un giovane che però era irrocnoscibile perché col volto coperto dal cappuccio della giacca e dalla visiera di un berretto.

Intanto d’accordo con la polizia la vittima si è presentata all’appuntamento prefissato ma non da solo. Sono arrivati in piazza due giovani a bordo degli scooter: uno dei due si è fermato poco distante quasi a fare la guardia, l’altro dopo aver controllato la situazione a bordo del suo motorino si è fermato nel luogo indicato nel biglietto e dove il professore avrebbe dovuto lasciare i soldi. Ha preso i soldi e raggiunto il complice si è dato alla fuga. Poco dopo, però, i poliziotti li hanno raggiunti e fermati. Prima di darsela a gambe i due hanno lasciato la busta col denaro. Al fuga almeno per uno dei due, però, è durata poco: è stato, infatti, subito rintracciato nella sua casa. È scattata la perquisizione ed è stato ritrovato il berretto che lo stesso ragazzo indossava quando è stato ripreso dalla telecamera di videorveglianza.

Così per il giovane manigoldo, apena 16enne anche lui di Taurisano come la vittima, sono scattate le manette per estorsione e minaccia aggravata.

Ora la polizia del Commissariato di Taurisano, guidati dal vicequestore aggiunto Salvatore Federico continuano le indagini sia per identificare il ragazzino che ha accompagnato l’arrestato a recuperare i soldi sia, convinti che il 16enne non abbia agito da solo, per arrivare ad altri eventuali complici. L’arrestato, intanto, è già nel carcere minorile a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Attualità

Bollettino covid: due nuovi casi in provincia di Lecce

Dopo giorni senza nuovi contagiati torna a crescere il bilancio nel Salento. In tutta la Puglia i pazienti guariti sono 2.590, gli attualmente positivi 1.395

Pubblicato

il

Cinque nuovi casi in Puglia su 2.447 test registrati. Bassissimo il tasso di incisività attestatosi allo 0,20%.

La provincia di Lecce dopo molti giorni in cui è risultata indenne da nuovi contagi, oggi conta due nuovi casi.

In tutta la Puglia un decesso con covid, in provincia di Brindisi.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati effettuati 111.946 test.

Altri 119 pazienti risultano guariti per un totale di 2.590; sono, invece, 1.395 gli attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 4.481, di cui 513 nella provincia di Lecce.

IL BOLLETTINO EPIDEMIOLOGICO DEL 28 MAGGIO

 

Continua a Leggere

Cronaca

Presicce – Acquarica: Vigili urbani spengono incendio

L’agente Giacinto Imperiale con acqua e secchi messi a disposizione dai frontisti e riuscito a contenere il fuoco in attesa dell’arrivo dei soccorsi evitando che le fiamme intaccassero la cabina elettrica e mettessero a rischio l’incolumità dei residenti

Pubblicato

il

Un incendio è divampato nella giornata di ieri, in via Kennedy, in località Acquarica del Comune unito di Presicce-Acquarica.

L’agente Giacinto Imperiale

L’agente di Polizia Locale,  Giacinto Imperiale, con grande spirito di abnegazione senza lasciarsi intimorire dalle fiamme ha raggiunto la base delle volute di fumo, dove le sterpaglie ardevano alimentate dalla brezza e dall’erba secca, ed ha messo in sicurezza la cabina elettrica (foto grande in alto) evitando rischi per l’incolumità dei cittadini residenti.

Nel frattempo la collega e vice-comandante Agnese Rosafio, provvedeva alla viabilità.

La Comandante Sheila Monsellato

«Alle ore 12,30 circa durante lo svolgimento del servizio di controllo del mercato settimanale in località Acquarica», ha dichiarato in una nota la Comandante della Polizia Locale, Ten. Sheila Monsellato, «la pattuglia in servizio notava del fumo nero provenire da un fondo ubicato in via Kennedy.

Giunti sul luogo, gli agenti in servizio vedevano il propagarsi di un incendio lungo il canneto presente sul fondo stesso, allertavano immediatamente la locale Protezione Civile in supporto ai vigili del fuoco, già chiamati da privati cittadini e, nelle more,  procedevano a mettere in sicurezza l’intera area.

In particolare,  vista la potenziale pericolosità dell’incendio, stante anche la presenza di una cabina elettrica, Imperiale provvedeva, con acqua e secchi messi a disposizione dai frontisti, a contenere il fuoco in attesa dell’arrivo dei soccorsi».

Continua a Leggere

Cronaca

Droga in camera da letto: denunciato uomo di Taurisano

Pubblicato

il

A Taurisano i carabinieri della locale Stazione unitamente al personale dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Puglia”, hanno denunciato per detenzione e spaccio un uomo del posto.

A seguito di perquisizione personale e domiciliare è stato colto in possesso di due involucri ben nascosti in camera da letto.

All’interno degli involucri 9,5 grammi di marijuana.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus