Connect with us

Cronaca

Montesano, Miggiano e Specchia: la rivolta del Postamat

Sindaci furiosi. Lettera a Poste Italiane: “Ripristinate l’apertura anche oltre l’orario d’Ufficio”

Pubblicato

il

Cresce il malcontento a Montesano Salentino, Miggiano e Specchia per il mancato funzionamento degli sportelli Postamat. Proprio per rappresentare il malcontento dei loro concittadini, i sindaci Silvana Serrano (Montesano), Giovanni Damiano (Miggiano) e Rocco Pagliara (Specchia) hanno preso carta e penna e hanno scritto alla Direzione delle Poste Italiane Roma, a quella regionale Bari ed a quella provinciale di Lecce.


Numerosissime le segnalazioni dovute al prolungarsi della disattivazione degli sportelli Postamat, che inspiegabilmente”, scrivono, “perdurano e non danno al cittadino quei servizi che dovrebbero essere forniti”.


È passato un anno da quando Poste Italiane ha deciso, per dichiarati motivi di sicurezza, di sospendere l’erogazione dei servizi agli sportelli Postamat negli orari di chiusura degli uffici, e, aggiungono i primi cittadini, “gli handicap connessi a tale situazione sono molteplici. Il semplice fatto che il servizio Postamat sia attivo e quindi disponibile solo nel lasso di tempo in cui gli uffici sono aperti, non permette a chi lavora di poter prelevare o eseguire altre operazioni. Pensiamo al danno che si arreca a chi, in possesso della sola carta Postamat, in serata o a tarda notte, ha bisogno di liquidità per far fronte a delle spese impreviste oppure deve mettere in viaggio ed avere quindi la necessità di fare il pieno alla propria auto”.

I sindaci non mancano di sottolineare come “la comodità di avere nel proprio portafoglio una carta di un conto postale al posto del denaro contante, cozzi con i disservizi evidenziati”. Serrano, Damiano e Pagliara poi chiedono: “A cosa serve un servizio del genere garantito solo negli orari di apertura dell’Ufficio Postale?”. I tre primi cittadini chiedono quindi a Poste Italiane, “a nome delle nostre comunità stanche sentirsi prese in giro per quanto detto, di ripristinare il prima possibile il servizio anche fuori orario d’ufficio, al fine di dare ai nostri concittadini quella tranquillità e quell’efficienza che gli spetta di diritto”.


Cronaca

Tromba d’aria a Galatina: danni alla zona industriale

I video di alcuni automobilisti di passaggio illustrano la devastazione notturna. Mezzi della protezione civile al lavoro per liberare la carreggiata dai detriti

Pubblicato

il

Una tempesta di vento si è abbattuta sulla zona industriale di Galatina all’alba.


Probabilmente una forte tromba d’aria a giudicare dai danni.


I mezzi della protezione civile sono impegnati nella zona per liberare la carreggiata dai detriti.


In basso i video girati da alcuni automobilisti di passaggio e le foto dal luogo del disastro (fonte Protezione Civile Salento).




Continua a Leggere

Attualità

Tricase: maestra positiva e scuola dell’infanzia chiusa per due giorni

Sospese a titolo cautelativo e preventivo le attività didattiche in presenza in tutta la Scuola dell’Infanzia di Via Pertini il 4 e 5 dicembre per procedere alla sanificazione straordinaria del plesso (ala infanzia)

Pubblicato

il

Maestra positiva al covid e scuola chiusa per due giorni per la sanificazione.


La vicenda riguarda il plesso di via Pertini facente parte dell’Istituto comprensivo di via Apulia.


Come pubblicato sul sito istituzionale della scuola, adottando le misure per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid19, la dirigente scolastica Rina Mariano ha firmato «a titolo cautelativo e preventivo, la sospensione delle attività didattiche in presenza in tutta la Scuola dell’Infanzia di Via Pertini il 4 e 5 dicembre per procedere alla sanificazione straordinaria del plesso (ala infanzia)».


Negli stessi giorni «tutti i docenti svolgeranno servizio in modalità a distanza secondo quanto previsto dal Piano Scolastico per la Didattica Digitale Integrata».

Tutte le sezioni, fatta eccezione per la sezione B, interessata direttamente, rientreranno in presenza da mercoledì 9 dicembre.


Gli alunni della sezione B dove insegnava la maestra risultata positiva, così come il personale scolastico individuati come contatti stretti, invece, «rispetteranno il provvedimento e le prescrizioni del Dipartimento di Prevenzione di isolamento fiduciario domiciliare con sorveglianza sanitaria fino all’11 dicembre presso il proprio domicilio».


Continua a Leggere

Attualità

Un tampone su 5 positivo

In Puglia registrati altri 1.602 casi covid su 8.753 test effettuati per un tasso di positività del 18,30%. 135 i nuovi contagiati nel leccese che accusa anche altri tre decessi (42in tutto il territorio regionale)

Pubblicato

il

Nelle prossime ore sarà reso ufficialmente noto il Dpcm che resterà in vigore fino al 15 gennaio e regolamenterà gli spostamenti e tutte le norme da rispettare nel periodo delle feste di fine anno.


Intanto la Regione rende noto il bollettino odierno con l’aggiornamento dei dati relativi al contagio covid in Puglia.


Nelle ultime 24 ore nella nostra regione sono stati registrati 8.753 test e sono stati 1.602 i casi positivi per un tasso di positività del 18,30%.


I nuovi casi riguardanti esclusivamente la provincia di Lecce sono, invece, 135.


Registrati purtroppo altri 42 decessi, tre dei quali nella nostra provincia.


Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 812.781 test.


15.912 sono i pazienti guariti.


41.749 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 59.249; il totale per la sola provincia di Lecce è di 4.430 tamponi positivi.


IL BOLLETTINO DEL 3 DICEMBRE






Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus