Connect with us

Cronaca

Mrs: “Sì ai centri comunali di raccolta rifiuti, ma non in ambiente urbano”

Giancarlo Capoccia, coordinatore cittadino del Movimento Regione Salento, affronta il tema caldo e spinoso della raccolta rifiuti

Pubblicato

il


“Abbiamo appreso da una recente delibera di giunta, la n.45 del 2022, – scrive in una nota Giancarlo Capoccia Coordinatore Cittadino del Movimento Regione Salento – della notizia relativa alla realizzazione di due Centri Comunali di Raccolta rifiuti nel Comune di Lecce, di cui uno in via Belloluogo e il secondo in via Caiulo”.





“Partendo dal presupposto che siamo perfettamente in linea nel perseguire il miglioramento e la meccanizzazione della rete di raccolta differenziata dei rifiuti urbani, non possiamo non esprimere le nostre forti preoccupazioni, in merito all’area scelta della realizzazione in via Caiulo di un ecocentro”.





Giancarlo Capoccia, coordinatore cittadino del Movimento Regione Salento, affronta un tema caldo e spinoso. Quello della raccolta rifiuti. Ed evidenza che “il Centro di raccolta in questione potrà ospitare diverse tipologie di rifiuti quali plastica, ingombranti, metalli, RAEE, vernici e solventi, oli minerali, pile a secco, batterie al piombo, etc… Da ciò ne conseguono le preoccupazioni dei residenti, che vedrebbero nascere a pochi metri dalle loro abitazioni un’area che potenzialmente potrebbe arrecare dei disagi in termini di cattivi odori, rumori molesti, polveri nell’aria generate da particolari materiali inquinanti, presenza di mezzi pesanti di trasporto, presenza di animali indesiderati quali i ratti. Oltre al fatto, che tale collocazione, potrebbe arrecare problemi di viabilità, come anche potrebbe verosimilmente rappresentare un problema di decoro urbano, dato che questo centro sorgerà all’interno di un quartiere in via di espansione”.




“Nonostante tali Centri di raccolta generalmente vengano realizzati in zone non troppo decentrate, altrimenti perderebbero la loro utilità e la loro praticità o perché magari non sostenuti da una viabilità adeguata, riteniamo”, continua Capoccia, “per contro che neanche un’area inserita in un contesto urbano, come quella individuata dal Comune per l’ubicazione del centro in questione, sia la soluzione più idonea, in considerazione, appunto, dei disagi che ne potrebbero derivare specialmente per i residenti”.





“Altresì non crediamo che un Centro di raccolta posizionato in piena zona urbana sia la soluzione adeguata o comunque non l’unica, per contrastare il fenomeno selvaggio dell’abbandono dei rifiuti nel territorio. Come non crediamo sia calzante l’esempio citato dall’assessore all’ambiente Valli la quale prende come esempio la città di Torino che realizzò un centro per la raccolta rifiuti accanto ad una polisportiva. Evidentemente, l’assessore, dimentica che tale centro fu oggetto di numerose proteste dei cittadini della zona”.

“Auspichiamo, pertanto, – conclude la nota stampa – che quest’opera possa essere realizzata in prossimità del centro urbano e non all’interno dello stesso, in modo da creare un contesto sì funzionale e utile, ma che possa contemporaneamente salvaguardare e tutelare anche la tranquillità e l’integrità del territorio e dei suoi residenti. Il MRS preannuncia, per fine settimana, un sit con i residenti della zona”.


Cronaca

Cadavere in fondo alle scale di un palazzo: mistero a Maglie

Pubblicato

il

È mistero a Maglie sul ritrovamento del cadavere di un uomo di 48 anni di cui non sono state rese le generalità.

Il corpo esanime è stato rinvenuto in mattinata in fondo alla rampa della scala di un palazzo, quella del lotto 4 del complesso ”Achille Grandi”, in via Jan Palach.

Sono accorsi sul luogo il 118 ed i carabinieri, che indagano sull’accaduto.

Da capire se sia trattato di una tragedia dalla natura accidentale o se l’uomo si sia lanciato nel vuoto per togliersi la vita.

La vittima non abitava nella zona in cui è stata rinvenuta.

Immagine di repertorio 

Continua a Leggere

Cronaca

Tremendo schianto: un morto sul colpo ed un ferito grave

L’incidente nel primo pomeriggio di oggi sulla via che da Surbo porta a Torre Rinalda

Pubblicato

il

Un altro tratto di strada annoverato tra i “maledetti” in Salento torna a far parlare di sé.

Questo pomeriggio, attorno alle 15, un incidente stradale è costato la vita ad un uomo sulla strada tra Surbo e Torre Rinalda.

Siamo sulla sp93, in prossimità della Tenuta Monacelli. Qui, una Opel Astra ed una Fiat Punto si sono violentemente scontrate.

A. S., 41 anni, di Lecce, ha perso la vita. Guidava la Punto, è morto sul colpo. Grave invece il ragazzo nella Opel, condotto in ospedale d’urgenza dai sanitari, al “Fazzi” di Lecce.

Oltre alle forze dell’ordine ed al 118, sono intervenuti anche i vigili del fuoco. Il loro lavoro è stato fondamentale per estrarre i coinvolti dalle vetture incidentate, distrutte dall’impatto e volate nelle campagne a bordo strada.

Foto di polizia locale Lecce

Continua a Leggere

Cronaca

Auto contro Ape sulla 275 a San Dana: grave una donna

Pubblicato

il

Un violento tamponamento sulla strada statale 275, questa mattina, ha costretto due persone, marito e moglie, al ricovero in ospedale a Tricase.

L’incidente è avvenuto attorno alle 8, nel tratto di Maglie-Leuca ricadente nel territorio di San Dana (frazione di Gagliano del Capo).

Qui, all’altezza del semaforo che taglia il rettilineo tra Montesardo (Alessano) e Gagliano, un’auto ha tamponato un’Ape Piaggio.

A bordo di quest’ultimo, la coppia di malcapitati: marito e moglie. Secondo quanto raccolto dalle testimonianze sul posto, sembrerebbe che l’Ape, appena rimessosi in marcia con semaforo verde, si fosse spento, appena un paio di metri dopo aver superato l’incrocio.

Qui, è stato colpito alle spalle da una vettura che, viaggiando verso nord, sopraggiungeva nella stessa direzione.

Illeso il conducente della macchina. Feriti i due a bordo del mezzo a tre ruote, con la donna, 73 anni, ad avere la peggio.

È stata trasportata in codice rosso all’ospedale “Panico” di Tricase.

I carabinieri hanno effettuato i rilievi del caso, dopo che l’equipe sanitaria del 118 ha prestato soccorso ai coinvolti.

Sul luogo del sinistro, poi, è intervenuta anche Anas nel corso della mattinata.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus