Connect with us

Cronaca

Parcheggiatore abusivo nasconde generalità alla polizia: denunciato

Pubblicato

il


Nel pomeriggio di ieri gli agenti in servizio presso la Sezione Volanti della Questura di Lecce, hanno denunciato a piede libero T. M. 43enne di San Cesario di Lecce, per il reato di “Rifiuto d’indicazione sulla propria identità” nonchè sanzionato amministrativamente per all’attività di parcheggiatore abusivo.

Intorno alle ore 15.00, presso la C.O. della Questura giungevano telefonate da parte di automobilisti che segnalavano in questa in via Marconi un parcheggiatore abusivo alquanto petulante e con atteggiamento minaccioso. Lo stesso veniva descritto con un cappellino in testa e con una tuta di colore blu. Gli agenti giunti sul posto novavano la persona segnalata, la quale, approfittando dell’intervallo orario in cui il parcheggio è gratuito, in modo inequivocabile, gesticolava con le braccia indicando i posti liberi e agevolando la manovra di parcheggio agli automobilisti negli stalli di sosta, richiedendo poi loro un compenso.
Gli agenti procedevano al controllo dell’uomo ma lo stesso, fin dal primo momento, si mostrava alquanto insofferente al controllo di Polizia rifiutando, nonostante i numerosi inviti e gli avvertimenti delle possibili conseguenze penali derivanti dal suo rifiuto, di fornire le generalità o di esibire un documento valido ai fini dell’identificazione. Inoltre continuava a mostrarsi nervoso e assumeva un atteggiamento elusivo a ogni tentativo di controllo e di dialogo, cercando di spostarsi tra le auto in sosta e continuando a mettere la mano destra in tasca come a voler occultare qualcosa.
L’uomo, tenuto conto del suo rifiuto di fornire indicazioni utili sulla propria identità personale, veniva accompagnato presso gli uffici della Questura per essere sottoposto ai rilievi fotosegnaletici e comparazione delle impronte per addivenire alla sua più esatta e completa identificazione.
L’uomo identificato in T. M., già conosciuto alle Forze dell’Ordine, è stato pertanto denunciato per il reato di “rifiuto di fornire le proprie generalità”.
In merito all’attività di parcheggiatore abusivo si procedeva a sanzionarlo ai sensi dell’art. 7 comma 15bis del CDS e a sottoporre a sequestro amministrativo la somma di denaro corrispondente a euro 5,27 che l’uomo stringeva nella mano.

Cronaca

Un uomo è evaso dai domiciliari per venire in vacanza in Salento

Fugge in auto e raggiunge amici a Matino: beccato per via delle foto delle serate a Gallipoli postate su Instagram

Pubblicato

il

Un uomo evaso dagli arresti domiciliari per andare in vacanza in Salento ma è stato beccato dopo aver postato delle foto su Instagram che lo ritraevano fuori dalla sua abitazione.

Come racconta l’agenzia di stampa Agi, l’uomo è stato rintracciato dai carabinieri nel basso Salento, precisamente in una campagna di Matino.

Il soggetto, di 27 anni, si trovava agli arresti domiciliari a Modena. Da lì ha raggiunto in macchina, una Audi, una comitiva di conterranei che si trovava in vacanza in provincia di Lecce.

I video e le foto di notti brave, concerti, feste, musica, locali a Gallipoli sono finiti sul tavolo dei carabinieri.

Questi, dopo essersi accorti che il 27enne non era in casa, proprio grazie ai social sono riusciti a ricostruire quanto fosse realmente accaduto. I militari di Modena e i colleghi di Lecce hanno collaborato alla cattura dell’evaso, e lo hanno rintracciato nelle scorse ore.

Immagine di repertorio

Continua a Leggere

Cronaca

Dopo le zucche da record, a Tricase anche l’habanero gigante

Nino, dal rione Caprarica del Capo, colpisce ancora all’età di 84 anni

Pubblicato

il

Se siete a Caprarica del Capo, rione di Tricase, non potete non incrociare il mitico Nino e i fantastici frutti della sua terra.

Ad 84 anni, Nino resta una icona di Caprarica. Su via Apulia, campeggiano ogni giorno le sue immancabili zucche giganti (leggi qui).

Ed ultimamente ecco spuntato un nuovo prodotto gigante. È la piantina di peperoncino habanero gigante!

Continua a Leggere

Cronaca

Incendio d’auto nella notte a Ruffano

Una Renault è stata avvolta dalle fiamme in pieno centro attorno alle 2

Pubblicato

il

Un’auto questa notte ha preso fuoco a Ruffano.

Attorno alle 2, una Renault Scenic è improvvisamente stata avvolta dalle fiamme in via Nazario Sauro, in pieno centro abitato, all’ingresso del centro storico.

In particolare, la macchina ha preso fuoco nella zona del vano motore.

Dal posto è partita una chiamata al 115 che ha fatto accorrere due mezzi dei vigili del fuoco dal Distaccamento di Tricase.

I pompieri hanno spento l’incendio e riportato in sicurezza l’area. Nelle vicinanze dell’auto non vi erano altri mezzi che avrebbero potuto finire investiti dalle fiamme. Le pareti ed alcuni infissi del palazzo accanto al quale la vettura si trovava, invece, riportano traccia dellaccaudto.

Fortunatamente nessuna conseguenza per persone. La vettura ha riportato consistenti danni proprio nella parte anteriore.

Cause del rogo al momento ignote. Potrebbero essere accidentali.

Foto Protezione Civile Salento

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus