Connect with us

Cronaca

Parchimetri malfunzionanti nelle marine di Salve: la risposta dell’assessore

Pubblicato

il


L’assessore al turismo per il Comune di Salve, Francesco De Giorgi, interviene sulla questione parchimetri malfunzionanti nelle marine, in risposta alle perplessità esposte da una nostra lettrice nella giornata di ieri (leggi qui la lettera alla Redazione).





Nella marina di Pescoluse, ed in particolare nei pressi di Largo dei Gigli e delle strade limitrofe, sono presenti 3 parcometri a breve distanza tra loro“, chiarisce De Giorgi.
Generalmente i malfunzionamenti non interessano mai tutti e tre i parcometri contemporaneamente.
In ogni caso, la ditta che gestisce i dispositivi ha sede a Salve e in 15 minuti interviene per risolvere il problema (e se ci sono i presupposti, risarcisce le somme relative alla mancata erogazione)”.




Poi un consiglio: “Invitiamo gli utenti ad utilizzare l’app “Easy Park” con la quale si può facilmente assolvere al pagamento del parcheggio su tutto il territorio di Pescoluse e Posto Vecchio anche in caso di guasto ai parcometri.
Devo anche dire, con rammarico, che quest’anno stiamo assistendo ad atti vandalici anche su questi dispositivi. Con cadenza giornaliera infatti, troviamo all’interno del cassetto delle monete, sabbia, monete imbrattate di colla e stecchette di legno dei gelati.
Tutto questo, oltre a creare in danno alle casse dell’Ente, concorre a generare un disservizio che altrimenti non ci sarebbe.
Anche in ragione di questo, l’anno prossimo doteremo le nostre marine di nuovi parcometri che saranno dotati di lettore pos (NdA: la legge ne prevede l’obbligo dal 2016, salvo casi di “impossibilità tecnica” da dimostrare), accetteranno banconote (oltre che monete) ed avranno il “rendi-resto. Chiudo, dicendo che l’area di Largo dei Gigli è fornita di telecamere che le forze dell’ordine visioneranno per smascherare i colpevoli di tali atti vandalici”.


Cronaca

Surano: colpo al Gulliver

I ladri sono penetrati da un buco praticato sul muro interno dopo aver forzato un porta di ingresso. Presi di mira Bricos e Oviesse

Pubblicato

il

Colpo gobbo al centro commerciale Gulliver di Surano.

Nella notte scorsa i malviventi hanno forzato una porta di ingresso si sono intrufolati nel centro commerciale e sono fuggiti con l’incasso del negozio di bricolage e una cassaforte della Oviesse, smontata con la flessibile.

I ladri hanno praticato un foro sul muro interno penetrando nei locali di vendita della Brigros, impossessandosi di vario materiale riposto sugli scaffali in esposizione e del contenuto delle casseforti, sottratte mediante taglio della blindatura.

Non contenti dopo aver praticato ulteriore foro sul muro di confine con l’Oviesse impossessandosi  di 13.500 euro custoditi interno di una cassaforte forzata mediante taglio della blindatura.

Indagano i carabinieri.

Continua a Leggere

Attualità

Sono 1.154 i nuovi positivi in tutta la regione, 99 in provincia

Il tasso di positività è dell’11,25%. 27 decessi in tutta la Puglia, 6 solo in provincia di Lecce

Pubblicato

il

Risale oltre il muro dei mille il numero dei contagiati in Puglia riportati dal quotidiano bollettino regionale.

Oggi infatti vengono denunciati 1.154 casi positivi, di cui 99 (stesso numero di ieri) in provincia di Lecce.

Il totale dei test registrati è di 10.256 test questo vuol dire che il tasso di positività si attesta sull’11,25%.

Ancora tristemente corposo il numero dei decessi: sono 27 in tutta la Puglia, 6 solo in provincia di Lecce.

IL RIEPILOGO

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 1.532.395 test.

107.933 sono i pazienti guariti.

31.972  sono i casi attualmente positivi.


Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 143.770, di cui 12.222 nella provincia di Lecce.

I VACCINI

Fermo restando l’indice di contagio ad 1,2 in attesa del nuovo riscontro si sabato prossimo, alla Puglia sono stati  consegnati 301.515 vaccini e ne sono state somministrati 214.635 pari al 71,2% del totale di dosi vaccinali ricevute.

IL BOLLETTINO EPIDEMIOLOGICO DEL 25 FEBBRAIO 2021

Continua a Leggere

Castrignano del Capo

Assembramento: bar chiuso per cinque giorni a Leuca

In tanti sostavano nei pressi dell’esercizio commerciale senza dispositivo di protezione. Intervenuti i carabinieri di Castrignano del Capo

Pubblicato

il

Erano in tanti nei pressi di un bar a Santa Maria di Leuca e la maggior parte di loro non indossava la mascherina.

Per questo sono intervenuti i carabinieri di Castrignano del Capo ed hanno notificato al legale rappresentante dell’esercizio pubblico il provvedimento di chiusura per cinque giorni come previsto dalla normativa anticovid-19

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus