Connect with us

Cronaca

Procurava la cocaina a “u Tannatu”, arrestato

In manette “uBabbalasciu” Danilo Pugliese, che forniva la droga a Marco Barba, elemento di spicco del clan “Padovano” della Sacra Corona Unita, allora ai domiciliari ed oggi in carcere per omicidio

Pubblicato

il

Con l’arresto di Danilo Pugliese, detto “Babbalasciu”, 49enne pregiudicato brindisino, si può ritenere conclusa la doppia operazione, Barbapapà I e Barbapapà II condotta dai carabinieri della Compagnia di Gallipoli, unitamente alla Digos di Brindisi.


La prima operazione si era conclusa il 3 dicembre 2016 con la cattura  di Marco Barba, “u Tannatu”, 35enne elemento di spicco della Sacra Corona Unita nella sua articolazione territoriale denominata clan “Padovano”.


I reati contestati furono tentata estorsione, atti persecutori, attentati incendiari e dinamitardi in danno di commercianti e privati cittadini, porto e detenzione di munizionamento ed armi da fuoco di diversa tipologia, sia comune da sparo che da guerra, nonché di materiale esplodente.


“Barbapapà II”, invero, è stata eseguita il 15 maggio 2017, presso la casa circondariale di Lecce, sempre nei confronti di Barba, indagato questa volta per omicidio volontario e soppressione di cadavere, a seguito del rinvenimento, all’interno di un bidone, di un uomo di origine marocchine presso la Contrada del Carmine, nelle campagne gallipoline, il 31 gennaio 2017. Il monitoraggio delle attività tecniche avviate già dal 2016, tuttavia, ha consentito ai carabinieri di accertare come Barba, allora sottoposto agli arresti domiciliari, si rifornisse di cocaina proprio da Danilo Pugliese.

Per questo son scattate le manette nei confronti di Pugliese, mentre altri due individui sono indagati a piede libero.


Il 49enne pregiudicato brindisino, braccato dai carabinieri, ha infine deciso di consegnarsi nelle mani della Digos di Brindisi che, unitamente ai carabinieri della Compagnia di Gallipoli, gli hanno notificato il provvedimento, provvedendo successivamente ad accompagnarlo presso la casa circondariale di Lecce.


 


Castrignano del Capo

Scende dall’auto e viene investito: soccorso uomo a Castrignano del Capo

Pubblicato

il


Attimi concitati a Castrignano del Capo questa mattina per un incidente.
Un uomo è stato investito da un’auto in transito. Il malcapitato, sordomuto, stava scendendo dalla sua vettura dopo averla parcheggiata nei pressi di un supermercato. In quell’istante, è sopraggiunta un’altra macchina che è passata con una ruota sul suo piede.
Il sinistro, del tutto fortuito, per fortuna non ha provocato gravi conseguenze all’uomo travolto: la macchina che lo ha colpito non viaggiava a velocità elevata.
I presenti hanno subito allertato il 118. Una squadra di sanitari si è recata sul posto per soccorrere il ferito. Trasportato in ospedale, ha riportato una frattura ad una caviglia.









Continua a Leggere

Cronaca

In 14 senza mascherine in casa estiva: “Andiamo al mare”. Scattano le multe

Pubblicato

il


Nella mattinata di oggi la polizia a Gallipoli ha sorpreso un gruppo di persone in assembramento.





Il personale della squadra volante del Commissariato della Città Bella, in considerazione del bel tempo e del rischio che si potessero creare facili assembramenti nelle marine di Gallipoli, ha effettuato un apposito servizio anticovid in zona Baia Verde. Qui, ha riscontrato, nel cortile di un’abitazione solitamente utilizzata solo d’estate, la presenza di 14 giovani. I ragazzi, tutti maggiorenni, erano senza mascherine.




Alla richiesta di spiegazioni dei poliziotti, i giovani hanno risposto che erano lì insieme per andare al mare.
Durante l’attività di identificazione è spuntata anche della sostanza stupefacente.
Nello specifico, uno di loro aveva addosso circa 3 grammi di hashish, motivo per cui gli è stata ritirata la patente e sarà segnalato alla Prefettura di Lecce per uso personale, a scopo non terapeutico, di sostanza stupefacente.
Tutti sono stati identificati e nei prossimi giorni verranno verbalizzati per violazione della normativa anticovid.


Continua a Leggere

Cronaca

Perde il controllo e si ribalta: paura per conducente auto

Pubblicato

il


Spavento in mattinata alla periferia di Lecce per un incidente stradale.





In zona di campagna, tra le vie Roggerone e Masseria Lilla, la vettura protagonista del sinistro si è cappottata.





Il mezzo è rimasto capovolto sul tettuccio, mentre in conducente è stato soccorso. Paura ma nessuna conseguenza grave. I carabinieri (come si vede anche nella foto del canale Telegram Polizia Locale Lecce) si sono occupati dei rilievi subito dopo il sinistro, verificatosi attorno a mezzogiorno.




La strada intanto è stata liberata e, dalle 13, la circolazione è ripresa normalmente.






Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus