Connect with us

Casarano

Pioggia di accessi: Pronto Soccorso nuovamente in tilt

Domenica di “ordinaria emergenza” per il 118 e per i presìdi ospedalieri della provincia: le immagini delle code

Pubblicato

il


La domenica non risparmia i Pronto Soccorso del Salento. Anzi, il peso della festività ricade, come di consueto, sul 118 e le code per l’accesso ai presìdi mandano in tilt ancora una volta i triage.





È nuovamente il caso di Tricase, dove oggi le ambulanze sono state costrette a nuove file per poter consegnare gli utenti nelle mani del personale preposto.









La mattinata ha visto moltiplicarsi gli accessi col passare delle ore, accrescere di minuto in minuto la tensione.




Il capogruppo de La Puglia domani, Paolo Pagliaro, e l’ex assessore alla Sanità, Pierluigi Lopalco, hanno già chiesto, in settimana, un’audizione in commissione sanità del Consiglio regionale, per “fare il punto sulle criticità del pronto soccorso”, a partire dall’ospedale Vito Fazzi di Lecce, già protagonista di episodi simili qualche mese fa (leggi qui), “per capire come superarle e programmare le priorità d’intervento“.









Riecheggia allora il grido lanciato appena due giorni fa, dalle nostre colonne, dai sanitari costretti a lavorare in condizioni insostenibili.





Da Tricase, così come da Lecce, Casarano, Scorrano e Galatina, il messaggio è univoco: “Siamo a far fronte ad una situazione sempre più insostenibile, chi viene in ospedale – riferiscono filtra dal nosocomio di Tricase – spesso con motivi futili e banali che un buon medico di famiglia potrebbe risolvere, intasa le nostre sale d’attesa e con i numeri in un crescendo rossiniano che registriamo (+20% di afflusso nei soli primi 3 mesi di quest’anno) e con il personale ammalato e più che dimezzato ci ritroviamo a far fronte in pochi, e per 12 ore al giorno, ad una situazione che non può reggere, a meno che non si voglia che lo stress e la stanchezza l’abbiano vinta sulla malattia“.


Casarano

Postamat fuori uso da settimane a Casarano: “Vergogna! Metteteci li sordi!”

Pubblicato

il

All’ufficio postale di Casarano monta la rabbia degli utenti. Lo sportello ATM per il prelievo contante è fuori uso da giorni.

Non è cosa rara: molto spesso si sono verificate, in passato, situazioni di questo genere presso uffici postali della provincia, sovente segnalate alla nostra redazione (proprio in queste ore ci viene segnalato lo stesso problema a Presicce-Acquarica) .

A Casarano un utente, spazientito, ha deciso di far sentire la sua voce. Sullo schermo che recita costantemente “sportello automatico fuori servizio su richiesta dell’elaboratore centrale” ha attaccato un foglio su cui ha scritto tutto il suo disappunto.

Sul pezzo di carta si legge: “Sono settimane che il prelievo non funziona. Vergogna! Metteteci li sordi, volete fare la banca ma non siete capaci”. Firmato “un cittadino che si è leggermente rotto le…”.

Continua a Leggere

Casarano

A Casarano le angurie diventano opere d’arte

Gianni Scorrano si scopre straordinario incisore quasi per caso: le sue realizzazioni catturano anche i vip

Pubblicato

il

Ci sono delle doti che riescono a rimanere nascoste anche agli stessi interessati ed anche per anni, ed una sensibilità artistica magari sconosciuta sino al giorno in cui, per puro caso, viene scoperta.

È quello che è accaduto a Gianni Scorrano, casaranese doc che, appunto per puro caso, ha scoperto di essere un incisore o meglio…un pittore che usa i coltelli al posto dei pennelli ma che soprattutto non utilizza la tela per realizzare le sue opere ma un’originalissima scorza di anguria.

Volti ma anche fiori o addirittura monumenti sono i soggetti che Gianni rappresenta ormai da qualche anno da quando, appunto, ha scoperto di saperlo fare. Tutto nasce in un lussuoso hotel di Gallipoli dove il nostro amico si trova per motivi professionali; qui conosce un altro artista che, nell’organizzazione dei vari banchetti, aveva il compito di decorare in maniera classica la frutta, nei modi in cui siamo abituati a vederla appunto sulle ricche tavole imbandite: rose, cesti ecc.

La fortuna vuole però che questo intagliatore di frutta sia in realtà il campione del mondo di questa specialità e quindi Gianni cerca subito di catturare il più possibile dei suoi segreti e delle sue tecniche. Timidamente comincia quindi a copiare ciò che il “maestro” realizza a livello certamente professionale ma l’intuizione di Scorrano è quella di utilizzare la scorza dell’anguria piuttosto che classicamente la polpa.

Le prime opere sono immagini di bimbi in occasione delle loro feste di compleanno e proprio lì, i tanti complimenti ricevuti, fanno capire a Gianni che quella sua tecnica aveva un certo che di artistico. Da lì per lui è un susseguirsi di lavori e di affinamento delle proprie tecniche che lo portano a realizzare veri e propri ritratti di gente comune ma anche di personaggi famosi come Cristina D’Avena (a cui lo lega un rapporto di amicizia) ma anche Fernando Proce (che lo ha voluto ospite nella sua trasmissione radiofonica) o la Hunziker con il suo inconfondibile sorriso. Ma poi anche mostre, eventi e kermesse (ovviamente estive vista la materia prima utilizzata). Le opere di Gianni Scorrano sono bellissime ma hanno purtroppo un limite… Dopo un po’ devi mangiarle altrimenti comunque vanno a finire nella differenziata.

A cura di Antonio Memmi

Continua a Leggere

Casarano

Calcio, Casarano in ritiro per sudare e… sognare

La squadra resterà in ritiro a Fiuggi presso l’Hotel delle Terme fino al 14 agosto, si allenerà presso il centro sportivo “Capo I Prati” e disputerà tre amichevoli

Il primo incontro ufficiale avrà luogo il 21 agosto in Coppa Italia, “start” del campionato domenica 4 settembre.

Pubblicato

il

Superando le difficoltà del ritardo nelle operazioni di mercato, in appena venti giorni il nuovo direttore sportivo Francesco Montervino ha composto una lista di venticinque calciatori, di cui quattro rinnovi e dieci “under”, nonché tre juniores, dal primo agosto nel ritiro del Casarano Calcio in quel di Fiuggi.

Del resto aveva dichiarato che uno dei principali obbiettivi era quello di “permettere all’allenatore Giovanni Costantino di lavorare nel ritiro con una squadra quanto più vicina a quella che scenderà in campo a settembre” e che dovrà affrontare, com’è noto, il girone più difficile dell’intera serie D nazionale.

È stato più volte affermato nelle diverse circostanze e occasioni che in questo campionato si parte senza esagerati proclami e termini del tipo “corazzata”, ma ci sono state espressioni, spesso palesate, “sogno”, “sognare”, “divertirsi”, “divertire”, “rispetto” e “non timore” per alcuno.

Le premesse per lavorare al meglio in questa stagione sono evidenti, l’ambiente è molto organizzato e pronto a fornire a calciatori e “staff” tecnico ogni necessità, il “main-sponsor” Antonio Filograna Sergio, titolare della “Leo Shoes”, ha ripreso con entusiasmo le redini della Società con il presidente Giampiero Maci e molti riferiscono di percepire aria nuova, che ricorda l’atmosfera dei tempi del patriarca “Mesciu Ucciu”.

Lo stesso Antonio Filograna Sergio ha inteso inviare una “Lettera al Presidente”, quale forte incitamento affettuoso saluto ad ogni componente, tifosi compresi, che tornino”calorosi e appassionati,elemento indispensabile per affrontare e superare tutte le sfide che ci attendono”.

Sono state presentate le nuove maglie ufficiali e la campagna abbonamenti, mentre il presidente Giampiero Maci ha raggiunto il ritiro, per trascorrervi il fine settimana e assistere alla prima uscita amichevole della squadra.

La squadra del Casarano Calcio, edizione 2022/2023, resterà in ritiro a Fiuggi presso l’Hotel delle Terme fino al 14 agosto, si allenerà presso il centro sportivo “Capo I Prati” e disputerà tre amichevoli.

Il primo incontro ufficiale avrà luogo il 21 agosto in Coppa Italia, “start” del campionato domenica 4 settembre.

Foto: La curva Nord dello stadio Capozza nel derby con il Lecce dell’8 ottobre 1995

Giuseppe Lagna

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus