Connect with us

Attualità

Salve: nate 135 Caretta caretta

Altra schiusa in riva al mare: le piccole tartarughe, confuse dalla luce artificiale dei lidi, sono state soccorse e censite

Pubblicato

il

Continuano a spuntare le neonate e meravigliose tartarughe Caretta caretta in riva al mare di Salve.

Di giorno in giorno, si schiudono nottetempo decine di uova.

Legambiente Salve riepiloga sulla sua pagina Facebook: “Siamo già a 135 nate, di cui 74 dal nido censito e 61 dal nido scoperto di recente.
A distanza di 6 giorni dalla prima schiusa, oggi ne sono nate altre 10 dal primo nido e 7 dal secondo”.

Sabato notte, mentre i volontari di Legambiente e quelli del Centro recupero tartarughe marine di Calimera sorvegliavano il nido della Cabina che già aveva già visto nascere 56 piccole tartarughe, a poca distanza, circa 30 metri, l’operatore Salvatore Monteduro, alle prese con la vagliatrice per la pulizia della spiaggia, notava il secondo passaggio dei piccoli punti neri che si muovevano.

“In un raggio di circa 40 metri fin sotto sdraio e lettini, ne sono state recuperate 50”, scrive Legambiente Salve, “tutte pesate e misurate dal responsabile Carlino Piero. Monteduro ci ha rassicurato che al primo passaggio non ha notato alcun movimento e tutto è successo in circa 20 minuti. Non è stato possibile localizzare con precisione il secondo nido. Altre 4 tracce sono apparse in mattinata. Salgono così a 110 le nascite andate a buon fine fino a questo momento.
Si tratta adesso di sollecitare agli organi competenti l’adozione di un codice di comportamento per salvaguardare questo patrimonio di biodiversità”.

L’appuntamento

Per giovedì 29 agosto alle 18e30, presso la spiaggia di Parco dei Gigli, appuntamento con “Tartarughe marine tornano in mare”. Si terrà un momento divulgativo sulla biologia marina e sulla biologia delle tartarughe marine.

Seguono locandina e foto.

Attualità

Rientri record in Puglia: il secondo giorno “senza frontiere” nel dettaglio

Pubblicato

il

Se ne parla già da ieri anche sui quotidiani nazionali: il numero di arrivi in Puglia, dopo l’apertura agli spostamenti tra Regioni, è da record.

Numeri superiori a quelli delle altre regioni. Numeri, beninteso, prevedibili: la Puglia non scopre certo oggi di avere migliaia di figli sparsi per il Paese e per il mondo interno. Persone alle quali è stato chiesto a gran voce (dalla comunità prima ancora che dalle autorità) di rinviare il più possibile il rientro a casa. A tempi migliori. Tempi che, stando a numeri e leggi, per tantissimi pugliesi sono finalmente arrivati.

I numeri

Se nel pomeriggio del 3 di giugno erano già oltre 6mila le autosegnalazioni sul portale online della regione (andato in tilt nelle prime ore di Fase 3), l’indomani, il 4 giugno, a metà giornata è stata superata quota 20mila.

Dalla Lombardia la più grande fetta di arrivi: il 34,8%. Seguono l’Emilia Romagna (13,7%) e poi sotto il 7%, Campania, Veneto e Piemonte. 

Si contano anche spostamenti di persone provenienti dall’estero. Sempre a mezzogiorno di ieri, erano in 749.

È la Svizzera la prima nazione per numero di autosegnalazioni: 26,7%. Poi la Germania col 17,6%. In tanti arrivano anche da Gran Bretagna, Francia e Polonia.

Continua a Leggere

Attualità

La Puglia riparte: 448 milioni di aiuti, anche a fondo perduto

Pubblicato

il

Dopo le tante le riunioni di questi giorni con le associazioni di categoria, i sindacati, gli operatori di tutti i settori produttivi, la Regione Puglia annuncia l’arrivo dei nuovi strumenti per la ripartenza.

Sono online i nuovi avvisi Microprestito (Lift), Titolo II Capo 3 Circolante (Lift Plus) e Titolo II Capo 6 Circolante (Lift Plus), gestiti da Puglia Sviluppo in qualità di organismo intermedio e finanziario.

“Un’importante iniezione di liquidità, del valore di 448 milioni di euro, per far fronte alla carenza di liquidità determinata dalla emergenza sanitaria da Covid 19 e far ripartire il nostro tessuto produttivo”, spiega Loredana Capone.

“Tutti i settori produttivi e dei servizi, tutta la filiera allargata del turismo, le imprese culturali e le partite iva iscritte alla Camera di Commercio potranno partecipare”, commenta. “Le parole d’ordine sono: liquidità immediata e una quota di fondo perduto”.

Ecco i link:

*Avviso Microprestito Circolante*
https://www.regione.puglia.it/web/competitivita-e-innovazione/-/microprestito-circolante

*Avviso Titolo II Capo 3 Circolante*
https://www.regione.puglia.it/web/competitivita-e-innovazione/-/titolo-ii-capo-3-circolante

*Avviso Titolo II Capo 6 Turismo Circolante*
https://www.regione.puglia.it/web/competitivita-e-innovazione/-/titolo-ii-turismo-capo-6-circolante

Continua a Leggere

Attualità

Tricase: lavori in corso nella nuova area mercatale

Gli operai stanno asfaltando quell’area dove un tempo erano ospitati circo e giostre

Pubblicato

il

Lavori in corso nella Zona 167 in quella che sarà la nuova area mercatale.

Gli operai stanno finendo di asfaltare lo spiazzo dove un tempo erano ospitati il circo e/o le giostre e dove, dal 9 giugno, sarà ospitato una parte del mercato settimanale che dovrebbe riprendere a pieno regime il 9 giugno prossimo.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus