Connect with us

Cronaca

Sciagurato incrocio: è ancora auto contro scooter a Tricase

Ad uno degli snodi più trafficati del paese (ben 7 strade in pochi metri) un altro immancabile sinistro

Pubblicato

il


Ben 7 strade e numerose attività nel raggio di qualche decina di metri, con un incrocio che affaccia su un bivio ed una rotatoria annessa. È una delle intersezioni più pericolose e trafficate di Tricase. Quella da dove nasce via Pirandello, dove via Vittorio Emanuele II termina venendo dal rione di Caprarica del Capo, nonché quella da dove partono altri snodi importanti del centro cittadino, verso il cuore del paese. Ed è nuovamente teatro di un incidente stradale.





Era l’8 luglio, meno di un mese fa, quando uno scooter ed una Panda si scontrarono e fu necessario l’intervento del 118. Anche oggi, attorno alle 16, una macchina ed un ciclomotore sono entrati in collisione. Come spesso accade in questi casi, è il conducente del mezzo a ruote ad avere la peggio. Finito a terra, è stato prontamente soccorso.




Nonostante l’orario non sia dei più trafficati, ancora una volta si conta un sinistro nello stesso punto, attenzionato di recente anche da alcuni protagonisti della vita politica tricasina. Anche a giugno un altro incidente aveva visto protagonista uno scooter, finito sull’asfalto proprio all’inizio di via Pirandello.





I lavori praticati per allargare l’incrocio qualche anno fa, aggiungendovi una corsia per chi da Via Vittorio Emanuele II si immette in via Pirandello, non sembrano aver avuto grande impatto sulla circolazione. L’incrocio resta una grande sfida per chi amministra ed amministrerà Tricase. Riallacciare le 7 strade che si affacciano in quella cinquantina di metri in modo nuovo e sicuro richiederà sicuramente uno sforzo considerevole. L’ultimo di grande portata fu fatto, proprio qui, a cavallo tra il vecchio ed il nuovo millennio. Fu allora che furono poste le basi per allargare quel tratto di strada e riadeguarlo al traffico dell’epoca che, negli anni, è cresciuto ulteriormente.


Cronaca

Pullman di studenti in fiamme, stanno tutti bene

Questa mattina sulla circonvallazione di Lecce, nei pressi del Comando della Polizia Municipale. Fortunatamente nessuno si è fatto male

Pubblicato

il

Un pulmann della Chiriatti carico di studenti ha preso fuoco stamattina in città.

Fortunatamente solo tanta paura e nessun danno fisico agli spaventati e involontari protagonisti della vicenda.

Sono ancora in corso di accertamento, le cause che hanno provocato l’incendio del mezzo proprio sulla circonvallazione  di Lecce, nei pressi del Comando della Polizia Municipale, il pulmino è stato avvolto dalle fiamme mentre era in transito.

Sul posto oltre ai vigili del fuoco anche gli agenti della polizia locale per decongestionare il traffico vista l’ora di punta.

Continua a Leggere

Attualità

Quell’alieno che minaccia pini ed ecosistema pugliese

L’entomologo, prof. Francesco Porcelli: « La Cocciniglia Tartaruga è un Alieno Invasivo e la sua presenza in Puglia è preoccupante perché minaccia i nostri pini e l’ecosistema in generale»

Pubblicato

il

Recente ritrovamento della Toumeyella parvicornis, la Cocciniglia Tartaruga del pino.

Il professor Francesco Porcelli, entomologo, afferma che da «Una sua occasionale recente osservazione, e campioni consegnati per l’identificazione da operatori sul territorio, confermano la presenza in Puglia della dannosissima cocciniglia che infesta il Pino da pinoli. La Cocciniglia Tartaruga è un Alieno Invasivo e la sua presenza in Puglia è preoccupante perché minaccia i nostri pini e l’ecosistema in generale».

«La cocciniglia», spiega il prof. Porcelli, «vive in dense e popolose infestazioni. Le grandi quantità di melata imbrattano le piante e i luoghi, annerendoli con la fumaggine. La Toumeyella si adatta facilmente a diversi ambienti, invadendo nuovi territori nei quali tende a uccidere le piante ospiti. L’Alieno compie diverse generazioni per anno nelle aree urbane che sono particolarmente minacciate da questa specie».

Continua a Leggere

Cronaca

Weekend di controlli stradali nella zona di Maglie: raffica di denunce

Pubblicato

il

Servizio straordinario di controllo del territorio per i carabinieri di Maglie nel weekend appena trascorso.

L’esito è una serie di segnalazioni all’autorità giudiziaria.

In 5 son stati deferiti per violazione ai sensi art.187 c. 1 c.D.S. (guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti e contestuale ritiro della patente).

Altri due per violazione ai sensi art.187 c.8 (rifiuto accertamento per verifica assunzione sostanze stupefacenti). Questi, nel corso di un controllo alla circolazione, han rifiutato di sottoporsi agli accertamenti volti a verificare l’eventuale guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Ben 7 le denunce per violazione ai sensi art.186 c. 2 lettera “b” c.D.S. (guida di veicolo in stato di ebbrezza alcolica)

Ancora due, segnalati per violazione amministrativa ai sensi art.186 c.2 lettera “a” c.D.S. (guida di veicolo in stato di ebbrezza alcolica) ed infine uno per violazione  amministrativa ai sensi art.117 c. 2 bis e 5 c.D.S.  (neopatentato alla guida di veicolo con potenza specifica superiore a 70 kw/t).

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus