Connect with us

Castrignano del Capo

Servì del brillantante a cliente del bar: assolta

Pubblicato

il


Quasi due anni dopo, è stata assolta la barista di Castrignano del Capo che, inavvertitamente, versò del brillantante ad un cliente al posto dell’acqua.
Era il 18 gennaio del 2019. Un cliente entrando nel bar, nel centro di Castrignano del Capo, chiese un bicchiere d’acqua per poter prendere un farmaco.
La 25enne barista prese la bottiglia sul bancone e ne versò il contenuto in un bicchiere, ignorando si trattasse di un prodotto chimico: la bottiglia (una comune bottiglia di plastica per l’acqua) non era nemmeno stata etichettata per indicarne il contenuto.
Il cliente finì in ospedale e partì subito una inchiesta che vede tuttora imputati anche, per lesioni personali colpose gravissime, un altro dipendente, M.G., 44 anni, e il titolare dell’esercizio commerciale, T.M., 41, anche questi di Castrignano. Bisognerà attendere ancora qualche mese per conoscere la decisione del giudice in merito alle accuse loro rivolte.




Sono ritenuti colpevoli, rispettivamente, il primo di aver svuotato il contenuto di una tanica contenente acido brillantante per lavastoviglie nella suddetta bottiglia anziché di custodirlo in un luogo sicuro; il secondo di non aver provveduto a disporre un manuale di autocontrollo adeguato al corretto utilizzo della macchina e per la procedura di pulizia, né di sistemi di protezione dei detersivi in modo da evitare il rischio della somministrazione ai clienti.
A proposito di clienti, il malcapitato che si ritrovò a bere il brillantante, un 29enne del posto, rischiò la morte e fu costretto ad una serie di interventi che gli hanno per sempre cambiato la vita.
Dell’accaduto però non è responsabile la giovane barista. In queste ore, il giudice della prima sezione penale Stefano Sernia, la ha assolta. Sulla scia di quanto sostenuto dalla difesa e dal pm incaricato, è stato stabilito che “il fatto non costituisce reato”. Le telecamere di sorveglianza hanno avvalorata la tesi difensiva: la barista stava preparando un caffè quando soddisfò la richiesta del malcapitato cliente attingendo alla bottiglia della quale non poteva conoscere il contenuto per i motivi prima specificati.


Appuntamenti

Martinucci New Concept a Tricase

Nel cuore della Città, in Piazza Cappuccini, il nuovo punto vendita di casa Martinucci, con un nuovo concetto, nuovi prodotti ed una nuova mission. Inaugurazione domani dalle 16

Pubblicato

il

Dalla decennale tradizione di Martinucci Laboratory nasce Martinucci New Concept, una nuova filosofia per lo storico brand, che persegue un suggestivo progetto di innovazione, introducendo fresche novità e puntando su un estroso fidelity service.

Un nuovo assortimento di prodotti tutto da esplorare a partire dal gelato soft. Uno spazio sarà infatti interamente dedicato alla creazione del gelato artigianale soft, morbido e innovativo nell’aspetto, in grado di regalare una nuova esperienza degustativa, piacevole anche alla vista.

Una meticolosa attenzione anche alla cultura del caffè, su cui Martinucci New Concept ha deciso convintamente di puntare, selezionando le migliori miscele e proponendo ai suoi visitatori un concetto completamente rinnovato intorno alla pausa conviviale per eccellenza.

Un’altra gradevole novità riguarda tutto il mondo dei drink e la cultura mixology, con l’integrazione di un vero e proprio american bar, dove degustare cocktail tradizionali e sapori moderni, preparati dai migliori bartender di casa Martinucci.

«Abbiamo voluto sperimentare questo progetto pilota a Tricase, nonostante il particolare periodo che stiamo vivendo. Una sfida che vuol essere una iniezione di fiducia per noi stessi e per la nostra clientela. Aprire e investire in questo paese significa per noi dare nuova luce alla nostra offerta di location, che oggi si estende su entrambe le coste salentine, da Castro fino a Gallipoli, passando per Santa Maria di Leuca, per arrivare a Lecce e poi salire a Polignano, Alberobello, Bari fino a Roma. Nella piazza commercialmente più importante del Capo di Leuca vogliamo puntare a una nuova sintesi tra offerta, posizionamento vivace e servizio di nuova generazione», sottolinea Matteo Martinucci, brand manager e responsabile nuove aperture della storica azienda, ormai a quota 22 punti vendita.


In Martinucci New Concept il restyling chiaro e netto ha trovato la sua espressione nella cura riposta per l’interior design del nuovo locale di Tricase, con uno studio di illuminazione a variabilità cromatica a cura dello studio Tecnico di Ingegneria Architettura De Luca & Stendardo.

Il “New Concept” è dedicato a chi cerca la raffinata delicatezza ed il calore discreto di un indoor per gustare in tranquillità le nuove proposte senza rinunciare all’impronta inconfondibile che caratterizza i punti vendita Martinucci, dove da sempre trionfano l’amore per la pasticceria e il forte legame con la tradizione.

L’evento di inaugurazione è previsto per domani, giovedì 4 marzo, dalle ore 16, e si terrà nel rispetto rigoroso delle norme anti-Covid vigenti.

www.martinuccilaboratory.it

Continua a Leggere

Attualità

Assembramenti a Leuca: il sindaco impone il divieto di stazionamento

Pubblicato

il


Non resta a guardare il sindaco di Castrignano del Capo Santo Papa: dopo un altro weekend in zona gialla, all’insegna del pericolo costante di assembramenti, arriva un’ordinanza che interessa Santa Maria di Leuca.





Proprio la marina di Castrignano infatti nelle ultime due domeniche è stata presa d’assalto da centinaia di persone alla ricerca di un pizzico di normalità. In tanti, troppi però hanno messo da parte ogni contegno legato al Covid ed, in barba alla normativa sul distanziamento sociale, han dato vita a capannelli di persone nei pressi di più locali (guarda qui cosa è accaduto ieri).





Ecco allora che la settimana per Leuca inizia con un’ordinaza. Documento nel quale il sindaco impone il divieto di stazionamento sulle zone “calde” della marina:





1. Il divieto di stazionamento dei pedoni su Lungomare C.Colombo;




2. Il divieto di stazionamento dei pedoni sul tratto di strada di Via D.
Croce, a partire da 100 metri prima del pubblico esercizio all’insegna
“Bar del Porto” fino all’incrocio con Via S.Elisa Martinez. Il divieto
viene esteso anche a Piazza Marinaid’Italia ed alla scalinata
monumentale;





3. Il divieto di stazionamento nel prolungamento di via Enea tra l’incrocio con via Fuorense e il lungomare C. Colombo.





4. Il divieto di stazionamento dei pedoni nel tratto di via Zara tra l’incrocio con via Fuorense e il lungomare C. Colombo.






Continua a Leggere

Castrignano del Capo

Scende dall’auto e viene investito: soccorso uomo a Castrignano del Capo

Pubblicato

il


Attimi concitati a Castrignano del Capo questa mattina per un incidente.
Un uomo è stato investito da un’auto in transito. Il malcapitato, sordomuto, stava scendendo dalla sua vettura dopo averla parcheggiata nei pressi di un supermercato. In quell’istante, è sopraggiunta un’altra macchina che è passata con una ruota sul suo piede.
Il sinistro, del tutto fortuito, per fortuna non ha provocato gravi conseguenze all’uomo travolto: la macchina che lo ha colpito non viaggiava a velocità elevata.
I presenti hanno subito allertato il 118. Una squadra di sanitari si è recata sul posto per soccorrere il ferito. Trasportato in ospedale, ha riportato una frattura ad una caviglia.









Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus