Connect with us

Cronaca

Si lega pietra al collo per gettarsi in mare, lo salvano i carabinieri

L’episodio sulla costa salentina alcune settimane fa: feriti due militari

Pubblicato

il


Una vita salvata grazie al pronto intervento dei Carabinieri della Stazione di Galatone e del NORM della Compagnia di Gallipoli.





Una vita a cui un uomo del posto ha tentato di porre fine provando a gettarsi nelle acque agitate e fredde del lungomare di Santa Maria al Bagno.





Tutto accade la sera del 29 dicembre scorso ma il Nuovo Sindacato Carabinieri di Lecce ne dà notizia solo oggi così: “Un passante nota il giovane con una corda al collo fissata ad una grossa pietra e compresa la situazione di imminente pericolo lancia l’allarme alla locale Centrale Operativa mediante l’utenza 112.




I militari dopo pochi minuti raggiungono l’uomo ad un passo dal compiere il gesto estremo e compresa la necessità di dover agire nel più breve tempo possibile, iniziano a parlare con lo stesso al fine di dissuaderlo dal compiere il tragico gesto.





Dopo i primi tentativi andati a vuoto, i militari riuscivano ad avvicinare l’uomo e bloccarlo mettendolo definitivamente in salvo e assicurandolo quindi alle cure dei sanitari e all’abbraccio dei propri familiari che nel frattempo erano giunti sul posto. Nell’evento di soccorso, i due militari della Stazione CC di Galatone riportavano lesioni occorse per trarre in salvo l’interessato procurate nella rovinosa e pericolosa caduta sugli scogli del lungomare. La Segreteria Provinciale di Lecce esprime il proprio ringraziamento ai coraggiosi militari intervenuti e formulando gli auguri per una rapida e completa guarigione”.


Cronaca

Tricase, fiamme da garage in via Galvani

Intorno alle 19 alla Maior Charitas. Fortunatamente nessun ferito. Traffico a lungo bloccato sulla via per Montesano Salentino

Pubblicato

il

🔴 Segui il canale il Gallo 🗞 Live News su WhatsApp: clicca qui

Un incendio sta impegnando i vigili del fuoco in via Galvani dove è sita la Maior Charitas, a Tricase.

Le fiamme si sono sviluppate a partire dal garage sotto la struura della Caritas diocesana.

Fortunatamente non vi sono notizie di feriti anche se i pompieri sono ancora all’opera per spegnere definitivamente le fiamme.

Sul posto anche i carabinieri e la polizia locale.

Il traffico su quella via è rimasto a lungo bloccato.

Continua a Leggere

Cronaca

Auto si ribalta sulla Specchia – Lucugnano

L’incidente non ha coinvolto altre vetture e, fortunatamente non ci sono state conseguenze serie per le persone

Pubblicato

il

🔴 Segui il canale il Gallo 🗞 Live News su WhatsApp: clicca qui

Nel primo pomeriggio un’auto, una Fiat Idea, si è ribaltata all’uscita di Specchia, subito dopo la rotatoria, sulla strada in direzione di Lucugnano.

L’incidente non ha coinvolto altre vetture e, fortunatamente non ci sono state conseguenze serie per le persone.

Sul posto è intervenuta una volante della Polizia prima per mettere in sucurezza il tratto stradeale e il carroattrezzi poi per liberare la via.

Continua a Leggere

Cronaca

Affittava a turisti, ma era una truffa

Denunciato 31enne residente a Napoli: per una casa vacanza a Baia Verde (Gallipoli) chiedeva mille euro a settimana, pretendendo il versamento in anticipo di 750 euro. Se l’interlocutore fosse stato disponibile a pagare l’importo in un’unica soluzione, avrebbe usufruito di uno sconto del 10%

Pubblicato

il

🔴 Segui il canale il Gallo 🗞 Live News su WhatsApp: clicca qui

I finanzieri della Compagnia di Gallipoli hanno smascherato una truffa on line nel settore degli affitti di appartamenti destinati ad alloggio per turisti.

In particolare le Fiamme Gialle hanno accertato che un uomo di 30 anni, residente a Napoli spacciandosi quale agente immobiliare, anche attraverso l’utilizzo dei social network, ha offerto tra luglio e agosto dello scorso anno, a Gallipoli, nella zona di Baia Verde case vacanza in affitto, di cui non aveva la disponibilità, a prezzi concorrenziali, previo versamento da parte dei malcapitati di congrui anticipi a titolo di caparra che talvolta superavano anche il 50% del costo dell’intero soggiorno.

L’uomo chiedeva mille euro a settimana, pretendendo il versamento in anticipo di 750 euro. Se l’interlocutore fosse stato disponibile a pagare l’importo in un’unica soluzione, avrebbe usufruito di uno sconto del 10%.

A seguito di alcune segnalazioni effettuate presso la Compagnia della Guardia di Finanza di Gallipoli da parte di turisti vittime della truffa, i finanzieri sono riusciti a risalire, anche attraverso l’effettuazione di indagini bancarie e finanziarie, all’identificazione puntuale del responsabile dell’illecito, che è stato conseguentemente denunciato alla Procura della Repubblica di Lecce.

L’aggressione ad ogni forma di criminalità restituisce competitività e legalità al mercato, alimentando gli investimenti ed il conseguente sviluppo imprenditoriale ed economico che la criminalità mira a controllare e rallentare.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus